ULTIMA IMBURRATA A PARIGI – A CANNES JESSICA PALUD INCHIODA BERNARDO BERTONUCCI CON “MARIA”, IL FILM SULLA STORIA TORMENTATA DI MARIA SCHNEIDER: UNA VITA SEGNATA DA “ULTIMO TANGO A PARIGI”, LA PELLICOLA CHE LA RESE UN’ICONA, MA ALLO STESSO TEMPO LA CONDANNÒ, SECONDO IL RACCONTO DELLA CUGINA, A UN’ESISTENZA DA DROGATA IN CUI LA GENTE LA INSULTAVA IN STRADA - LA REGISTA: “LA SCENA HARD E IL BURRO NON ERANO NEL COPIONE E…” - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

VIDEO: IL FILM "MARIA" DI JESSICA PALUD

https://www.festival-cannes.com/en/medialibrary/maria-by-jessica-palud-clip-1/

 

Estratto dell’articolo di Valerio Cappelli per il "Corriere della Sera"

 

film maria di jessica palud 8 film maria di jessica palud 8

Quando ha girato quel film censurato e consacrato, che finì al rogo e nella storia del cinema, Maria Schneider non era più una bambina e non era adulta. Un giorno accese la fantasia erotica di Bernardo Bertolucci che a 31 anni veniva dal successo de Il conformista, e di Marlon Brando, che di anni ne aveva 48 ed era già Marlon Brando. I due erano a colazione insieme. E venne l’idea del burro.

Ultimo tango a Parigi è la storia di un americano trapiantato a Parigi che dopo il suicidio della moglie ha smarrito ogni voglia di vivere.

 

film maria di jessica palud 11 film maria di jessica palud 11

Vagando senza meta incontra una ragazza in un appartamento in affitto che i due casualmente visitano insieme.

Non si conoscono, ma l’attrazione fatale incombe.

Maria di Jessica Palud (evento della sezione Première a Cannes) è la storia della vita di una ragazza che fu segnata per sempre da quel film. Maria Schneider era un’attrice di 19 anni e dunque per l’epoca, nel 1972, ancora minorenne. Nel film l’«aggressore» era un monumento di Hollywood, Marlon Brando. Dopo aver rifatto la scena della sodomìa simulata col burro, sul set è calato un silenzio quasi irreale. «Abbiamo pensato a quello che accadde realmente», dice Giuseppe Maggio che interpreta Bertolucci.

film maria di jessica palud 7 film maria di jessica palud 7

 

Maria è ispirato alla biografia che Vanessa Schneider ha scritto su sua cugina, impersonata da Annamaria Vartolomei, 25 anni, romena come romene erano le origini per parte di madre di Maria.

La regista: «Io non giudico, ho fatto un ritratto di quella società attraverso lo sguardo della Schneider. Ho ammirato Bertolucci di cui sono stata stagista per The Dreamers».

Però aggiunge che «in nome dell’arte è tutto passato sotto silenzio. Il film interroga le beffe dell’integrità, i limiti dell’arte, il tradimento attraverso lo sguardo di Maria […]

Ho cercato di provare quello che lei ha provato. Quando anni dopo ha raccontato quello che le era accaduto, nessuno le ha prestato ascolto. Non c’era nessuno a proteggerla».

 

ultimo tango a parigi ultimo tango a parigi

La cugina Vanessa dice che dal film «uscì danneggiata, iniziò a drogarsi, veniva insultata per strada, associata a un oggetto sessuale, la gente faceva battute volgari sul burro».

La regista ha letto «la sceneggiatura originale e la sequenza del burro non c’era».

[…] Bertolucci prima di girare la avvisò che sarebbero andati oltre, che gli piaceva improvvisare e cercare momenti accidentali. Fatto sta che Brando le abbassò i pantaloni, e questo non era scritto. Bertolucci a posteriori disse che voleva «le vere lacrime di Maria».

 

film maria di jessica palud 6 film maria di jessica palud 6

Lei nel 2007, 35 anni più tardi, provò a liberarsi del suo tormento e raccontò l’inganno di essere stata avvertita «un minuto prima del ciak. Brando mi disse: non preoccuparti, è solo un film».

[…] Quando Maria non c’era più e non poteva ascoltare le sue parole, Bertolucci ha dichiarato di avere avuto «sensi di colpa ma senza rimpianti». Ma in seguito ritrattò: «Maria sapeva tutto tranne il burro».

film maria di jessica palud 5 film maria di jessica palud 5

 

[…] Per la sua discesa agli inferi la protagonista aveva l’ intimacy coordinator e una stuntwoman , perché «l’azione così violenta poteva richiedere una sostituzione, che non è avvenuta». […] Si è concentrata sulla libertà della tormentata Maria dai ricci neri, disordinati come lei, e sulle conseguenze della sua libertà. Il film è dedicato a lei, scomparsa nel 2011, a 58 anni.

ultimo tango a parigi 3 ultimo tango a parigi 3 ultimo tango a parigi ultimo tango a parigi ultimo tango a parigi 1000102 ultimo tango a parigi 1000102

film maria di jessica palud 3 film maria di jessica palud 3 maria schneider marlon brando ultimo tango a parigi maria schneider marlon brando ultimo tango a parigi film maria di jessica palud 9 film maria di jessica palud 9 ultimo tango a parigi ultimo tango a parigi film maria di jessica palud 12 film maria di jessica palud 12 film maria di jessica palud 2 film maria di jessica palud 2 foto del film ultimo tango a parigi foto del film ultimo tango a parigi scena da ultimo tango a parigi scena da ultimo tango a parigi ultimo tango a parigi 1 ultimo tango a parigi 1 film maria di jessica palud 1 film maria di jessica palud 1 ultimo tango a parigi ultimo tango a parigi film maria di jessica palud 10 film maria di jessica palud 10 film maria di jessica palud 13 film maria di jessica palud 13 film maria di jessica palud 4 film maria di jessica palud 4

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)