VI RICORDATE LA VILLETTA DI COGNE? LA CASA PIGNORATA AD ANNAMARIA FRANZONI VA ALL'ASTA PER 800MILA EURO – LA DONNA, CONDANNATA PER L’OMICIDIO DEL FIGLIO SAMUELE, AVVENUTO NELLA CASA NEL GENNAIO 2002, DEVE AL SUO EX LEGALE, L'AVVOCATO TAORMINA, OLTRE 275 MILA EURO PER IL MANCATO PAGAMENTO DEGLI ONORARI DIFENSIVI...

-

Condividi questo articolo

Da huffingtonpost.it

 

TAROMINA FRANZONI TAROMINA FRANZONI

Il tribunale di Aosta ha disposto la vendita della villetta di Cogne, per la quale lo scorso settembre aveva respinto le richieste di Annamaria Franzoni e del marito Stefano Lorenzi di sospensione dell’esecuzione immobiliare. La base d’asta è di circa 800 mila euro e la data per il tentativo di vendita non è ancora stata fissata. Il contenzioso con l’avvocato Carlo Taormina nasce da una sentenza civile passata in giudicato a Bologna.

villetta cogne villetta cogne

 

Anna Maria Franzoni, condannata per l’omicidio del figlio Samuele, avvenuto proprio nella casa di Montroz, a Cogne, nel gennaio 2002, per cui ha scontato 16 anni, deve al suo ex legale oltre 275 mila euro per il mancato pagamento degli onorari difensivi, divenuti circa 450 mila nell’atto di pignoramento.

ANNAMARIA FRANZONI ANNAMARIA FRANZONI franzoni franzoni franzoni franzoni la casa di cogne dov'e' morto il piccolo samuele 4 la casa di cogne dov'e' morto il piccolo samuele 4 la casa di cogne dov'e' morto il piccolo samuele 2 la casa di cogne dov'e' morto il piccolo samuele 2 la casa di cogne dov'e' morto il piccolo samuele 3 la casa di cogne dov'e' morto il piccolo samuele 3 la casa di cogne dov'e' morto il piccolo samuele 1 la casa di cogne dov'e' morto il piccolo samuele 1 Anna Maria Franzoni Anna Maria Franzoni franzoni franzoni ANNAMARIA FRANZONI ANNAMARIA FRANZONI

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

UNICREDIT, UNICAOS – SI PARTE DAL CONFLITTO TRA MICOSSI E PADOAN, SI CONTINUA CON IL CANDIDATO CEO ANDREA ORCEL, SPINTO DA CONSIGLIERE DIEGO DE GIORGI, SI PROSEGUE CON LA ROGNA DELLA FUSIONE CON MPS, CHE VEDE L’OPPOSIZIONE DEI 5STELLE E ORA ANCHE DI DEL VECCHIO - IL PATRON DI LUXOTTICA STA DIVENTANDO DAVVERO UN GROSSO PROBLEMA: SI È MESSO CONTRO NAGEL IN MEDIOBANCA, CONTRO DONNET IN GENERALI, CONTRO IL MEF SU MPS. IN QUESTO STALLO PERICOLOSO, BRILLA L’ASSORDANTE SILENZIO DI BANKITALIA

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute