VITA, RIBELLIONI E RIVOLUZIONI DELLA STILISTA DEL PUNK, VIVIENNE WESTWOOD, SCOMPARSA IERI A 81 ANNI: L’INCONTRO CON MALCOLM MCLAREN, MUSICISTA,  IMPRESARIO E INVENTORE DEI “SEX PISTOLS”, IL “SEX” E LE SUE VETRINE DI ABITI DI CUOIO, CATENE E T-SHIRT PORNOGRAFICHE CHE PORTANO LA POLIZIA A METTERE I SIGILLI - LE SPILLE IN BOCCA, LE CRESTE E LA "REGINA DEFICIENTE" IN "GOD SAVE THE QUEEN": SENZA DI LEI NON AVREMMO AVUTO IL PUNK - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 
 

 

vivienne westwood 12 vivienne westwood 12

Paola Pollo per il "Corriere della Sera" - Articolo del 1 aprile 2021

 

Non c'è un limite che Vivienne Westwood non abbia superato, cancellandolo e spostandolo oltre. L'8 aprile la stilista del punk compirà 80 anni, ma solo la scorsa stagione ha posato nuda e qualche settimana fa si è fatta fotografare con baffi e barba disegnati. Ieri erano gli abiti il suo manifesto ribelle, oggi sono le battaglie politiche contro ingiustizie e cambiamento climatico. Prima parlava di corsetti e sottogonne, ora solo e soltanto di libertà e rispetto.

 

vivienne westwood malcolm mclaren vivienne westwood malcolm mclaren

«La mia - dice nella biografia uscita qualche anno fa di Ian Kelly - è una storia di moda, di attivismo e di vita». Sintesi sincera di racconti leggendari che cominciano da un'infanzia nelle campagne inglesi (nasce nel Derbyshire figlia di operai del tessile, Gordon e Dora Swire) fra picnic e feste del raccolto. A Londra Vivienne arriva a 17 anni ma lascia presto l'università perché si annoia come succede a tanti geni assetati di vita. A ventun anni sposa Derek Westwood, ha un figlio ma la città è uno stimolo continuo e Vivienne non riesce a stare lontana dai Ted, dai Mod, dalla cultura pop, dalla musica, dall'arte e da Malcolm McLaren, il musicista che sarà da lì a poco l'impresario dei Sex Pistols nonché l'uomo che farà di lei la più irriverente stilista del Regno Unito.

 

malcolm mclaren vivienne westwood malcolm mclaren vivienne westwood

Per palcoscenico la coppia sceglie una boutique, al 430 di King' s Road. Una vetrina che cambierà più nomi (da «Let it Rock», a «Too fast to live, too fast to die» a «Sex») e non smetterà mai di dare scandalo: nel '74, per una collezione di abiti di cuoio, magliette di gomma, catene e t-shirt pornografiche interviene la polizia a mettere i sigilli. Subito dopo arriva il capitolo dei Sex Pistols, le spille in bocca, le creste e la regina «deficiente» in «God Save the Queen». Gli anarchici del punk, tutti, si vestono lì. E si ritrovano lì.

 

 

 

johnny rotten, cantante dei sex pistols e malcolm, manager del gruppo johnny rotten, cantante dei sex pistols e malcolm, manager del gruppo

La vera queen per loro è Vivienne. Che naturalmente, quando la ribellione si fa establishment, esplora altro. La storia, i costumi, i corsetti, le parrucche, le gonne di crine, i faux cul : un recupero della tradizione di grande impatto. Il consenso del fashion system non tarda ad arrivare: il Victoria and Albert Museum le dedica la più grande mostra allestita per una stilista vivente. Da Londra, però, la Westwood porta la sua moda a Parigi, crinoline e zeppe vertiginose dette «platform»: epica la caduta a gambe all'aria di Naomi Campbell. Vivienne studia e crea. Dorme poco, lavora sempre.

 

vivienne westwood vivienne westwood

Nel '92 la regina le perdona l'affronto e le conferisce l'Order of British Empire. E la stilista cosa fa? Il giorno della premiazione alza la gonna per far vedere che lei non usa la biancheria intima. Provocazione e non esibizione. Ormai tutti lo sanno. Non c'è nulla da perdonarle, se non la forza di essere se stessa. Coincidenza: in quell'anno incontra anche il futuro marito, Andreas Kronthaler, suo allievo alla scuola di moda di Vienna, 25 anni più giovane. Non certo un limite, per la «ragazza» dai capelli rossi. Si sposano poco dopo, durante una pausa pranzo a Londra.

 

Lui diventa il suo assistente inseparabile al quale lei lascia la direzione creativa nel 2016, non certo per andare in pensione. La moda, dice, non le interessa più. O meglio non ha più voglia e tempo di parlare di abiti. Le sue battaglie ora sono altre, non si contano più: sociali, politiche, per l'ambiente. Ma ad ogni sfilata Vivienne continua ad esserci, musa ispiratrice del marito, e consigliera. Non c'è dettaglio che non le sfugga e non c'è, ancora, a 80 anni, limite al quale si sottragga. Auguri queen.

il negozio sex vivienne westwood 1 il negozio sex vivienne westwood 1

malcolm mclaren vivienne westwood malcolm mclaren vivienne westwood vivienne westwood vivienne westwood vivienne westwood sex vivienne westwood sex

vivienne westwood e malcolm mclaren vivienne westwood e malcolm mclaren

vivienne westwood vivienne westwood

vivienne westwood 4 vivienne westwood 4

il negozio sex vivienne westwood 2 il negozio sex vivienne westwood 2 vivienne westwood annuncio della morte vivienne westwood annuncio della morte jordan e six vestiti da vivienne westwood jordan e six vestiti da vivienne westwood vivienne westwood 3 vivienne westwood 3 vivienne westwood 2 vivienne westwood 2 vivienne westwood 1 vivienne westwood 1

vivienne westwood 2 vivienne westwood 2 vivienne westwood vivienne westwood vivienne westwood vivienne westwood vivienne westwood punk vivienne westwood punk vivienne westwood dice si alla secessione della scozia 8 vivienne westwood dice si alla secessione della scozia 8 vivienne westwood foglia di fico vivienne westwood foglia di fico vivienne westwood vivienne westwood naomi campbell e vivienne westwood 1 naomi campbell e vivienne westwood 1 vivienne westwood – proteste a londra contro l'estradizione di julian assange 3 vivienne westwood – proteste a londra contro l'estradizione di julian assange 3 vivienne westwood con la thatcher vivienne westwood con la thatcher vivienne westwood 4 vivienne westwood 4 vivienne westwood 1 vivienne westwood 1 vivienne westwood 3 vivienne westwood 3 vivienne westwood 6 vivienne westwood 6 il negozio sex vivienne westwood 2 il negozio sex vivienne westwood 2 vivienne westwood 5 vivienne westwood 5 vivienne westwood 16 vivienne westwood 16 vivienne westwood 7 vivienne westwood 7 vivienne westwood andreas kronthaler vivienne westwood andreas kronthaler god save the queen god save the queen vivienne westwood e malcom mclaren vivienne westwood e malcom mclaren vivienne westwood 2 vivienne westwood 2 vivienne westwood 3 vivienne westwood 3 vivienne westwood 2 vivienne westwood 2 chrissie hynde, jordan and vivienne westwood chrissie hynde, jordan and vivienne westwood vivienne westwood 1 vivienne westwood 1 vivienne westwood vivienne westwood vivienne westwood 3 vivienne westwood 3 vivienne westwood e malcolm mclaren vivienne westwood e malcolm mclaren vivienne westwood margareth thatcher vivienne westwood margareth thatcher vivienne westwood 15 vivienne westwood 15 johnny rotten, cantante dei sex pistols e malcolm, manager del gruppo johnny rotten, cantante dei sex pistols e malcolm, manager del gruppo karl lagerfeld vivienne westwood karl lagerfeld vivienne westwood vivienne westwood 14 vivienne westwood 14 vivienne westwood 9 vivienne westwood 9 vivienne westwood 10 vivienne westwood 10 vivienne westwood 11 vivienne westwood 11 vivienne westwood 13 vivienne westwood 13 vivienne westwood 1 vivienne westwood 1 vivienne westwood 8 vivienne westwood 8

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DOVE ABBIAMO GIÀ VISTO LA VERSIONE SPECIALE DELLA FIAT 500 CON CUI GIORGIA MELONI È ARRIVATA SUL PRATO DI BORGO EGNAZIA? È UN MODELLO SPECIALE REALIZZATO DA LAPO ELKANN E BRANDIZZATO “GARAGE ITALIA”. LA PREMIER L’HA USATA MA HA RIMOSSO IL MARCHIO FIAT – A BORDO, INSIEME ALLA DUCETTA, L’INSEPARABILE PATRIZIA SCURTI E IL DI LEI MARITO, NONCHÉ CAPOSCORTA DELLA PREMIER – IL POST DI LAPO: “È UN PIACERE VEDERE IL NOSTRO PRIMO MINISTRO SULLA FIAT 500 SPIAGGINA GARAGE ITALIA DA ME CREATA...”

SCURTI, LA SCORTA DI GIORGIA - SEMPRE "A PROTEZIONE" DELLA MELONI, PATRIZIA SCURTI GIGANTEGGIA PERSINO AL G7 DOVE È...ADDETTA AL PENNARELLO - LA SEGRETARIA PERSONALE DELLA DUCETTA (LE DUE SI ASSOMIGLIANO SEMPRE DI PIU' NEI LINEAMENTI E NEL LOOK) ERA L’UNICA VICINA AL PALCO: AVEVA L'INGRATO COMPITO DI FAR FIRMARE A BIDEN & FRIENDS IL LOGO DEL SUMMIT - IL SOLO CHE LE HA RIVOLTO UN SALUTO, E NON L'HA SCAMBIATA PER UNA HOSTESS, È STATO QUEL GAGA'-COCCODE' DI EMMANUEL MACRON, E LEI HA RICAMBIATO GONGOLANDO – IL SELFIE DELLA DUCETTA CON I FOTOGRAFI: “VI TAGGO TUTTI E FAMO IL POST PIU'…” - VIDEO

LA SORA GIORGIA DOVRÀ FARE PIPPA: SULL'ABORTO MACRON E BIDEN NON HANNO INTENZIONE DI FARE PASSI INDIETRO. IL TOYBOY DELL'ELISEO HA INSERITO IL DIRITTO ALL'INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA IN COSTITUZIONE, E "SLEEPY JOE" SI GIOCA LA RIELEZIONE CON IL VOTO DELLE DONNE - IL PASTROCCHIO DELLA SHERPA BELLONI, CHE HA FATTO SCOMPARIRE DALLA BOZZA DELLA DICHIARAZIONE FINALE DEL G7 LA PAROLA "ABORTO", FACENDO UN PASSO INDIETRO RISPETTO AL SUMMIT DEL 2023 IN GIAPPONE, È DIVENTATO UN CASO DIPLOMATICO - FONTI ITALIANE PARLANO DI “UN DISPETTO COSTRUITO AD ARTE DA PARIGI ”

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE