XI JINPING COSTRETTO A CEDERE: LA PROVINCIA DELLO XINJIANG HA ALLENTATO DIVERSE RESTRIZIONI ANTI-COVID NELLA SUA CAPITALE, URUMQI, DOPO CHE UN INCENDIO MORTALE HA CATALIZZATO LA RABBIA DI MOLTI CINESI E SCATENATO UN'ONDATA DI PROTESTE IN TUTTO IL PAESE - I RESIDENTI POTRANNO VIAGGIARE IN AUTOBUS PER FARE ACQUISTI NEI LORO QUARTIERI A PARTIRE DA DOMANI - MA I LAVORATORI DELLA LOGISTICA DOVRANNO RIMANERE A "CIRCUITO CHIUSO" NEI DORMITORI AZIENDALI…

-

Condividi questo articolo


proteste in cina contro la strategia zero covid 23 proteste in cina contro la strategia zero covid 23

(ANSA-AFP) - La provincia nord-occidentale cinese dello Xinjiang ha allentato diverse restrizioni anti-Covid nella sua capitale, Urumqi, dopo che un incendio mortale ha catalizzato la rabbia di molti cinesi e scatenato un'ondata di proteste in tutto il Paese.

 

I residenti di Urumqi, alcuni dei quali sono stati confinati nelle loro case per settimane, potranno viaggiare in autobus per fare acquisti nei loro quartieri a partire da domani, hanno annunciato i funzionari in una conferenza stampa lunedì. Le consegne dei pacchi potranno riprendere, ma i lavoratori della logistica dovranno rimanere a "circuito chiuso" nei dormitori aziendali.

 

proteste in cina contro la strategia zero covid 9 proteste in cina contro la strategia zero covid 9

Alcune attività essenziali in aree "a basso rischio" possono chiedere di riprendere le operazioni (al 50% della capacità), mentre i trasporti pubblici e i voli inizieranno "a riprendere in modo ordinato", hanno dichiarato i funzionari. Sabato, i funzionari hanno dichiarato che la città aveva "ridotto le trasmissioni sociali quasi a zero" e che la vita sarebbe tornata alla "normalità per i residenti nelle aree a basso rischio in modo graduale e ordinato".

proteste in cina contro la strategia zero covid 19 proteste in cina contro la strategia zero covid 19 proteste in cina contro la strategia zero covid 25 proteste in cina contro la strategia zero covid 25 proteste in cina contro la strategia zero covid 20 proteste in cina contro la strategia zero covid 20

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

“'A MERDA”, NOTTE DI PAURA PER ZANIOLO: INSEGUITO E INSULTATO DAI TIFOSI FUORI DALLA SUA VILLA DI CASAL PALOCCO, CHIAMA LA POLIZIA – SONO ORE DIFFICILI PER IL PRESUNTO TALENTINO GIALLOROSSO DOPO LO STRISCIONE AL COLOSSEO, QUELLO FUORI TRIGORIA ("ZANIOLO BOIA, TUA MADRE È UNA GRAN TROIA") E LE TANTE SCRITTE CONTRO DI LUI IN TUTTA LA CITTÀ (“ZANIOLO, 5 MILIONI? DI CALCI IN CULO”) - I GENITORI: “NON SI PUÒ VIVERE COSÌ. AVER ORIGINATO TUTTO QUEST'ODIO E' ECCESSIVO" – GLI ULTRA’ LAZIALI IRONIZZANO: “RISPETTO PER ZANIOLO”

cafonal

CAFONALISSIMO A MISURA DUOMO - PORTALUPPI CHIAMA, MILANO RISPONDE! IN CINQUECENTO SI SONO SCAPICOLLATI PER FESTEGGIARE L’USCITA DEL LIBRO ‘’PIERO PORTALUPPI’’, L’ARCHITETTO CHE HA CAMBIATO CON I SUOI LAVORI LA FACCIA DELLA CAPITALE LOMBARDA - IN CASA DEGLI ATELLANI, IL GIOIELLO RINASCIMENTALE TRASFORMATO UN SECOLO FA DA PORTALUPPI, PIERO MARANGHI, CURATORE DELL’OPERA, HA ACCOLTO GIBERTO ARRIVABENE E BIANCA D’AOSTA, TOMMASO SACCHI E CHIARA BAZOLI, NICOLA PORRO E STEFANO BARTEZZAGHI, VERONICA ETRO E MARCO BALICH, BARNABA FORNASETTI E MICHELA MORO…

viaggi

salute