UNA BRUTTA SETTIMANA PER LE DELFINE DELLA MERKEL - VIDEO: URSULA VON DER LEYEN DOVRÀ TESTIMONIARE DAVANTI AL BUDESTAG, IL PARLAMENTO TEDESCO, PER LE CONSULENZE PAZZE PAGATE DAL MINISTERO DELLA DIFESA QUANDO ERA RETTO DA LEI: 155 MILIONI DI EURO IN SEI MESI - LA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE HA CANCELLATO TUTTI I DATI DAI SUOI VECCHI CELLULARI DI SERVIZIO, CHE ERANO STATI RICHIESTI COME PROVA

-

Condividi questo articolo


 

 

https://it.euronews.com/

 

 

Il Bundestag, Parlamento federale tedesco, vuole vederci chiaro in merito ai 155 milioni spesi nei primi sei mesi del 2019 in consulenze esterne dal Ministero della Difesa, dicastero in quel periodo retto da Ursula von der Leyen, attuale Presidente della Commissione europea.

ursula von der leyen ursula von der leyen

 

Quest'ultima deve infatti testimoniare davanti al Comitato investigativo, dovendo chiarire sino a che punto era a conoscenza dell'aggiudicazione di contratti di consulenza che la Corte dei Conti federale ritiene quanto meno discutibile.

 

I revisori, peraltro, adducono critiche circa l'elusione delle linee guida per gli appalti e la mancata necessità di assoldare persone o ditte esterne.

 

L'indagine della Commissione parlamentare va avanti da un anno ormai ed ha già visto l'audizione di numerosi testimoni: tra questi, l'ex Segretario di Stato, Katrin Suder, nominata dalla von der Leyen nel 2014 e Direttrice di una delle società coinvolte.

 

Ursula von der Leyen ha ammesso alcuni errori, affermando tuttavia di aver appreso dei contratti "discutibili" solo attraverso le relazioni della Corte dei Conti nell'estate del 2018.

 

ursula von der leyen con david sassoli e la nuova commissione ue ursula von der leyen con david sassoli e la nuova commissione ue

Molte le critiche ai danni della Presidente della Commissione europea, anche in relazione alla cancellazione di dati sui suoi vecchi cellulari di servizio, richiesti dal Comitato investigativo come prova.

ursula von der leyen 8 ursula von der leyen 8 ursula von der leyen e angela merkel ursula von der leyen e angela merkel ursula von der leyen e angela merkel ursula von der leyen e angela merkel URSULA VON DEL LEYEN URSULA VON DEL LEYEN hugh jackman porta in braccio ursula von der leyen hugh jackman porta in braccio ursula von der leyen URSULA VON DER LEYEN URSULA VON DER LEYEN angela merkel ursula von der leyen angela merkel ursula von der leyen URSULA VON DER LEYEN URSULA VON DER LEYEN URSULA VON DER LEYEN URSULA VON DER LEYEN

 

Condividi questo articolo

politica

CHE FA, IL “SENATUR”, SI CANDIDA? – BOSSI STA DAVVERO PENSANDO DI TORNARE IN PISTA PER UNA “LAST DANCE”, E DENTRO LA LEGA IN MOLTI SONO CONVINTI CHE POSSA FARE DA TRAINO AL NORD, DOVE LA BASE SI È SFILACCIATA E DELUSA. A CHI GLI RICORDA LA FIGURA DI ROOSEVELT, “L’UMBERTO” HA RISPOSTO: “HA VINTO LA SECONDA GUERRA MONDIALE IN CARROZZELLA” – DAL CARROCCIO GIURANO CHE UN POSTO PER LUI SI TROVA SEMPRE, MA IL FONDATORE DEL PARTITO NON VUOLE ESSERE COTRETTO A CHIEDERLO…

 

LA LINGUA BATTE DOVE LETTA DUOLE – PANARARI ANALIZZA IL VIDEO DI ENRICHETTO, IN CUI COPIA LA MELONI E PARLA IN TRE LINGUE PER DECOSTRUIRE LA SUA NARRAZIONE “INCIPRIATA”: “UNA VECCHIA REGOLETTA AUREA DEL MARKETING POLITICO SUGGERISCE DI NON INSEGUIRE MAI IL PROPRIO COMPETITOR, PERCHÉ SI FINISCE PER RIBADIRNE IL PRIMATO. LETTA, TUTTAVIA, ALLE PRESE CON IL CAOS TUTT' ALTRO CHE CALMO DEL PROPRIO CAMPO SEMPRE PIÙ RISTRETTO HA PUNTATO TUTTO SULLA POLARIZZAZIONE; E SEMBRA GAREGGIARE PRINCIPALMENTE NELLA CATEGORIA DEL PARTITO CHE SARÀ PIÙ VOTATO…” - I DUE VIDEO