COME DAGO-ANTICIPATO, CAIO NOMINATO CONSULENTE DEL GOVERNO PER L'EX ILVA, E ARCURI RESTA A INVITALIA - IERI IL CONSIGLIO DEI MINISTRI HA DATO IL VIA A UN'ALTRA RAFFICA DI NOMINE PUBBLICHE: ALL'INGEGNERE FABIO CROCCOLO, DIRIGENTE DEL MINISTERO DEI TRASPORTI, L'INCARICO TRIENNALE DI DIRETTORE DELL' AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLE FERROVIE E DELLE INFRASTRUTTURE STRADALI E AUTOSTRADALI, L'ANSFISA, NATA ALL'INDOMANI DELLA TRAGEDIA DEL PONTE MORANDI

-

Condividi questo articolo

A.MITTAL: PATUANELLI, CAIO CONSULENTE GOVERNO

 (ANSA) - Francesco Caio come consulente del governo per negoziare con ArcelorMittal? "E' un manager italiano di comprovato valore. Ritengo abbia la capacità di trattare nel pieno interesse dello Stato" e questo "potrebbe essere utile al Paese", ha risposto il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, a Radio 24. In vista dell'incontro domani al Mise "ai sindacati illustreremo, insieme all'azienda, l'attuale situazione, stiamo cercando di capire se c'è una soluzione di continuità produttiva, che però non può restare ancorata alle modalità produttive di prima", ha detto.

francesco caio foto di bacco francesco caio foto di bacco

 

 

RAFFICA DI NOMINE DAL CDM

Valentina Conte per “la Repubblica

 

Il governo procede con le nomine pubbliche. Ieri è toccato a Invitalia, l' Agenzia nazionale per lo sviluppo, partecipata al 100% dal ministero dell' Economia, chiamata a dare impulso alla crescita del Paese anche spendendo i fondi europei per la valorizzazione dei beni culturali e investendo in nuove imprese e star-up. Ebbene ieri il Consiglio dei ministri ha confermato nel ruolo di amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri e nominato Andrea Viero presidente. Gli altri consiglieri di amministrazione sono Paola Ciannavei, Stefania Covello e Sergio Maccagnani.

 

Su proposta della ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli (Pd), il Cdm ha poi conferito all' ingegnere Fabio Croccolo, dirigente di prima fascia del ministero, l' incarico triennale di Direttore dell' Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali, l' Ansfisa. Agenzia nata all' indomani della tragedia del Ponte Morandi a Genova.

DOMENICO ARCURI GIUSEPPE CONTE DOMENICO ARCURI GIUSEPPE CONTE

 

Non è passato ancora per Palazzo Chigi, ma sembra in dirittura d' arrivo il conferimento di un altro importante incarico a Francesco Caio - attuale presidente di Saipem, ex ad di Poste, ex consulente del governo inglese e italiano per le strategie digitali - come commissario straordinario del governo per l' ex Ilva, ovvero per negoziare con gli anglo-indiani di Arcelor Mittal la soluzione per l' acciaieria di Taranto.

 

Nel Cdm di ieri era anche attesa (ma non è arrivata) la comunicazione sul Dpcm - il decreto del presidente del Consiglio - di nomina dei consigli di amministrazione di Inps e Inail, istituti rimasti orfani del consiglio di amministrazione, introdotto quasi un anno fa e rimasto a lungo in ostaggio dei veti politici tra Lega e M5S. I nomi ora ci sono, aspettano la ratifica. Il presidente dell' Inail Franco Bettoni avrà come vice Paolo Lazzara, docente di diritto a Roma Tre, in quota M5S.

 

Gli altri tre consiglieri sono Francesca Maione (M5S), Cesare Damiano e Teresa Armato (Pd). Il presidente dell' Inps Pasquale Tridico (M5S) avrà invece come vice Maria Luisa Gnecchi (Pd) e i consiglieri Roberto Lancellotti, consigliere di Mps e in quota Iv, oltre a Rosario De Luca (Consulenti del Lavoro) e Patrizia Tullini, docente di diritto del Lavoro a Bologna.

francesco caio (2) francesco caio (2) patuanelli paola de micheli patuanelli paola de micheli

 

 

Condividi questo articolo

politica

SALVINI INDAGATO PER I VOLI DI STATO: "POSSIBILE ABUSO D’UFFICIO". VERIFICHE SU 35 VIAGGI – ARRIVA UN ALTRO MESSAGGIO AL “CAPITONE” DOPO L’INCHIESTA SUL TESORO DELLA LEGA E L’IPOTESI DEI PM DI GENOVA DI OPERAZIONI SOSPETTE ANCHE CON SALVINI SEGRETARIO - LA CORTE DEI CONTI AVEVA GIUDICATO ILLEGITTIMI I VOLI DI STATO (MA AVEVA ARCHIVIATO LA PRATICA NON RAVVISANDO ALCUN DANNO ERARIALE) - ORA LA PROCURA DI ROMA TRASMETTE LA RICHIESTA AL TRIBUNALE DEI MINISTRI PROPONENDO DI SVOLGERE APPROFONDIMENTI

VE LA RICORDATE LA REGOLETTA ''CHI DESTABILIZZA QUESTO GOVERNO, SARÀ DESTABILIZZATO''? È IL PRINCIPIO SU CUI SI FONDA IL CONTE-BIS, E RENZI NE STA AVENDO UNA BELLA CUCCHIAIATA, AMARA E INDIGESTA. ORA PERDE LA TESTA CONTRO I GIORNALISTI, MA IL SUO PROBLEMA È IL ''DEEP STATE'', E IN PARTICOLARE QUELLE SEGNALAZIONI DELL'ANTIRICICLAGGIO DI BANKITALIA CHE HANNO SVELATO I DETTAGLI DEI SUOI PRESTITI E BONIFICI. LA STESSA BANKITALIA GUIDATA DA QUEL VISCO CHE LUI VOLEVA CACCIARE IN MALO MODO - PS: PER SALVINI LE COSE NON VANNO MEGLIO. L'INCHIESTA SU GALLI E' COINVOLTO…