DRAGHI SI È ROTTO IL CAZZO! - IL CDM CONVOCATO A SORPRESA DA “MARIOPIO” E DURATO APPENA 10 MINUTI: IL TEMPO CHE SERVIVA AL PREMIER PER RIMETTERE IN RIGA I PARTITI DELLA MAGGIORANZA - C’È LA GUERRA IN UCRAINA, L’INFLAZIONE CHE GALOPPA, IL GAS CHE MANCA, E QUESTI SI METTONO A FARE LE FISIME METTENDO A RISCHIO I 200 MILIARDI DELL’EUROPA? ORA BASTA! AL CENTRO DELLA RIUNIONE C’ERA SOPRATTUTTO LA RIFORMA DELLA CONCORRENZA, E LO SBLOCCO DELLE CONCESSIONI AI BALNEARI. IL “GRANDE GESUITA” STA VALUTANDO L’OPPORTUNITÀ DI BLINDARE CON LA FIDUCIA IL PROVVEDIMENTO, CHE COMUNQUE VA CHIUSO ENTRO MAGGIO. ALTRIMENTI, ARRIVEDERCI E GRAZIE…

Condividi questo articolo


mario draghi conferenza stampa a washington 3 mario draghi conferenza stampa a washington 3

Cdm termina dopo 10 minuti

(ANSA) - Il consiglio dei ministri è terminato dopo 10 minuti.

 

Concorrenza: ministri a Draghi,cdm autorizza fiducia

(ANSA) - Nel corso del Consiglio dei ministri lampo, durato 10 minuti, i ministri - riferisocono alcuni presenti - hanno autorizzato la fiducia sul ddl concorrenza qualora le circostanze lo rendessero necessario.

 

concessioni balneari concessioni balneari

Draghi in Cdm sollecita lo sblocco delle riforme per attivare il Pnrr

Da www.ansa.it

 

Il premier Mario Draghi, secondo quanto riferito da alcuni ministri, ha convocato il cdm per mettere i partiti e tutto il governo di fronte alla responsabilità di procedere con rapidità all'approvazione delle riforme che rappresentano il passaggio fondamentale per attuare il Pnrr.

 

mario draghi premiato all atlantic council mario draghi premiato all atlantic council

In particolare, sempre secondo fonti ministeriali, l'attenzione è rivolta alla riforma della Concorrenza e alla necessità di sbloccare le concessioni per i balneari. Le stesse fonti non escludono in questo quadro che il premier valuti l'opportunità di blindare l'esame di questo provvedimento anche con la richiesta della fiducia.

 

Il premier Mario Draghi, a quanto si apprende da fonti ministeriali, ha chiesto di velocizzare l'iter di approvazione del ddl concorrenza, per evitare di non rispettare le scadenze del Pnrr.

federico dinca federico dinca

 

Il premier avrebbe anche chiesto al Cdm di apporre la fiducia qualora fosse necessario sul testo condiviso.

 

Il premier "nella comunicazione ha dato l'indicazione di poter chiudere la legge delega sulla concorrenza entro maggio, anche con la fiducia se necessario".

 

mario draghi joe biden mario draghi joe biden

Così il ministro per il Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà, lasciando palazzo Chigi. "

 

 

C'è un grande lavoro fatto fino ad ora da parte dei senatori e di tutte le forze politiche. Credo che in questo momento ci sia bisogno di un ultimo passaggio. Vedremo se dovremo mettere la fiducia o arriveremo con un chiarimento dell'ultimo miglio: sono fiducioso".

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

 

 

 

 

concessioni balneari concessioni balneari concessioni balneari concessioni balneari concessioni balneari concessioni balneari MARIO DRAGHI PERSONA PIU' POTENTE D'EUROPA PER POLITICO.EU MARIO DRAGHI PERSONA PIU' POTENTE D'EUROPA PER POLITICO.EU

 

Condividi questo articolo

politica

DAGONEWS! – COSA BOLLE NELLA TESTA TRICOLOGICAMENTE SVANTAGGIATA DI ENRICO LETTA? IN VISTA DELLE ELEZIONI DEL 2023, OLTRE A UNA LEGGE ELETTORALE PROPORZIONALE CON SBARRAMENTO AL 4%, IL CAMPO LARGO COL M5S SARÀ SOSTITUITO DAL “CAMPETTO CIVICO” CON LE LISTE DEI SINDACI PD (GORI, GUALTIERI, TOMMASI, DE CARO, SALA, MANFREDI, ETC) - SE L'EGO DI CALENDA GIOCA IN PROPRIO, RENZI È IL PARIA DI TURNO: ITALIA MORTA NESSUNO LA VUOLE, AL PUNTO CHE È COSTRETTO A ELEMOSINARE ATTENZIONI ALL’EX NEMICO, LUIGI DI MAIO…

DAGONEWS! - VUOI VEDERE CHE LA GUERRIGLIA DEL M5S CONTRO IL GOVERNO, DI QUESTI GIORNI, PIU’ CHE ESSERE UNA MOSSA ANTI-DRAGHI, PUNTAVA A TOGLIERSI DAL CAZZO BEPPE GRILLO? - GLI OLTRANZISTI CINQUESTELLE (DA CONTE A PATUANELLI, DA RICCIARDI A PAOLA TAVERNA) SONO FURIOSI CON BEPPEMAO PER IL NO ALLA DEROGA AL LIMITE DEI DUE MANDATI E HANNO CAPITO CHE, FINCHE’ C’E’ IL COMICO A FARLA DA PADRONE, OGNI DECISIONE PASSERA’ SEMPRE DA LUI - DE MASI AVVERTE I GRILLONZI: “BISOGNA UCCIDERE IL PADRE PER CRESCERE...”