ENTRO NATALE IL M5S AVRÀ UNA NUOVA LEADERSHIP COLLEGIALE. VITO CRIMI, A 6 GIORNI DALLA FINE DEGLI STATI GENERALI, SCEGLIE DI ACCELERARE SUL PERCORSO GIÀ PROGRAMMATO - IL PRIMO PASSO CI SARÀ GIÀ DOMANI QUANDO DAVIDE CASALEGGIO PRESENTERÀ UN PIANO DI AUTOFINANZIAMENTO, ULTIMA MOSSA DELLA GUERRA IN CORSO CONTRO GRAN PARTE DEGLI ELETTI...

-

Condividi questo articolo

Da “il Messaggero”

 

luigi di maio vito crimi luigi di maio vito crimi

Entro Natale il M5S avrà una nuova leadership. Una leadership collegiale. Il capo politico Vito Crimi, a 6 giorni dalla fine degli Stati Generali, sceglie di accelerare sul percorso già programmato per essere successivo al «congresso». Il primo passo ci sarà già domani quando Davide Casaleggio presenterà un piano di autofinanziamento, ultima mossa della guerra in corso contro gran parte degli eletti (che infatti non hanno per nulla gradito e annunciano altre barricate). Intanto, Crimi con i facilitatori del M5S, delegati a stilare il documento finale emerso dagli Stati Generali, sta organizzato le votazioni che dal 5 dicembre porteranno un nuovo programma, il cambio dello statuto e la nuova leadership.

luigi di maio vito crimi 1 luigi di maio vito crimi 1 DAVIDE CASALEGGIO LUIGI DI MAIO VITO CRIMI DAVIDE CASALEGGIO LUIGI DI MAIO VITO CRIMI

 

Condividi questo articolo

politica

SALTATO L’APPORTO DEI “COSTRUTTORI”, È IN CORSO UNA TRATTATIVA SEGRETA CON FORZA ITALIA PER SOSTITUIRE ITALIA VIVA. MA QUELLO CHE RESTA DI BERLUSCONI STA TENENDO DURO: CON LA NOSTRA POSIZIONE POLITICA STIAMO AUMENTANDO NEI SONDAGGI (AL 10%) - AI VARI EMISSARI DI CONTE, L’EX BANANA DI ARCORE HA FATTO PRESENTE CHE SAREBBE COSA DIVERSA IN PRESENZA DI UN APPELLO DI MATTARELLA CHE COINVOLGA ANCHE LA DESTRA DELLA LEGA E DI FRATELLI D’ITALIA PER UN ESECUTIVO DI UNITÀ NAZIONALE. MA LA MUMMIA DEL QUIRINALE NON CI PENSA PROPRIO A FARE UN APPELLO. E ZINGARETTI VUOLE SOLO FORZA ITALIA