GRANDE MELA BACATA – TRUMP DICE CHE NEW YORK È DIVENTATA UN FOCOLAIO DI ANARCHIA E MINACCIA DI TAGLIARE I FONDI FEDERALI - A VEDERE I BARBONI PER STRADA E LE VETRINE SPACCATE, IL DUBBIO VIENE. OVVIAMENTE NON SIAMO AI LIVELLI DEGLI ANNI ’80, MA PER IL PUZZONE È UN TEMA DI CAMPAGNA ELETTORALE, VISTO CHE CITTÀ E STATO SONO GOVERNATI DAI DEMOCRATICI

-

Condividi questo articolo

 

donald trump donald trump

AGI - L'amministrazione americana di Donald Trump ha definito New York, Seattle e Portland come focolai di "anarchia", minacciando di tagliare loro i fondi federali per soffocare i disordini. Il dipartimento di Giustizia ha accusato i sindaci delle tre città, tutti democratici, di non riuscire a controllare le rispettive popolazioni, come dimostra un'impennata di sparatorie, proteste e saccheggi. Tra le citate, mancano però quelle in Minnesota e Wisconsin, dove da mesi ci sono proteste ma che sono considerate cruciali alle elezioni presidenziali di novembre.

 

barboni a new york barboni a new york

"Quando i leader statali e locali impediscono ai loro stessi agenti di fare il loro lavoro, mettono a rischio cittadini innocenti che meritano di essere protetti, compresi quelli che cercano pacificamente di riunirsi e protestare", ha affermato il ministro della Giustizia, Bill Barr, esprimendo la "speranza che le città identificate invertano la rotta e diventino serie nello svolgere la funzione di base di governo e inizino a proteggere i propri cittadini".

 

bill barr bill barr

Un attacco respinto dal primo cittadino della Grande Mela, Bill de Blasio, convinto che si tratti di "un altro dei giochini del presidente Trump", dal momento che "non si basa minimamente su fatti". "E' un insulto alla gente di New York City", ha aggiunto, sostenendo che il tentativo del capo della Casa Bianca di "trattenere i nostri finanziamenti è incostituzionale".

bill de blasio bill de blasio senzatetto a new york 2 senzatetto a new york 2 saccheggi a new york durante le rivolte per omicidio di george floyd 6 saccheggi a new york durante le rivolte per omicidio di george floyd 6 proteste per strada a new york proteste per strada a new york bill de blasio bill de blasio proteste per strada a new york 2 proteste per strada a new york 2 arresti a new york arresti a new york saccheggi a new york durante le rivolte per omicidio di george floyd 7 saccheggi a new york durante le rivolte per omicidio di george floyd 7 NEW YORK - ASSEMBRAMENTI IN STRADA DI PERSONE SENZA MASCHERINA NEW YORK - ASSEMBRAMENTI IN STRADA DI PERSONE SENZA MASCHERINA senzatetto a new york 1 senzatetto a new york 1 proteste per strada a new york 1 proteste per strada a new york 1 proteste a new york proteste a new york saccheggi a new york durante le rivolte per omicidio di george floyd 31 saccheggi a new york durante le rivolte per omicidio di george floyd 31 proteste a new york proteste a new york aggressione con lo skateboard a new york 3 aggressione con lo skateboard a new york 3 appartamenti a new york appartamenti a new york proteste a rochester new york proteste a rochester new york

 

Condividi questo articolo

politica

FERMI TUTTI! “NOI NON SIAMO D'ACCORDO CON CONTE”, PAROLA DI TRAVAGLIO – PERO': ‘’CONTE HA USATO LE PAROLE E I TONI GIUSTI PER LANCIARE L'ALLARME SENZA DIFFONDERE ALLARMISMO” – SULLE DEMENTE CHIUSURA DI CINEMA E TEATRI, ECCO IL COLPO DI GENIO DI MARCOLINO: VISTO CHE LA GENTE DURANTE IL GIORNO NON HA UN CAZZO DA FARE: “PERCHÈ NON TENERLI APERTI ALMENO FINO ALLE 18?” – ALLA FINE, GRIDA AL ''GOMPLODDO'': “CHI SONO GLI SCIENZIATI O I POLITICI FENOMENI CHE HANNO SUGGERITO MISURE TANTO IRRAZIONALI E FORSE CONTROPRODUCENTI, CHE FINO A TRE GIORNI FA CONTE NON VOLEVA NEPPURE SENTIR EVOCARE?” - PERCHÉ NON PROVA A DOMANDARGLIELO?