“CHI È POSITIVO AL COVID DEVE POTER VOTARE”. DA FRATELLI D’ITALIA AI 5 STELLE, SALE IL PRESSING PER FAR VOTARE I GRANDI ELETTORI CONTAGIATI: LE AUTORITÀ SANITARIE POSSONO AUTORIZZARE GLI SPOSTAMENTI DA UN DOMICILIO A UN ALTRO, CON MEZZI SPECIALI PER GARANTIRE LA MASSIMA TUTELA – I DEM CHIUDONO: “NON CI SONO LE CONDIZIONI” – ESCLUSO IL VOTO A DISTANZA, PROPOSTO UN COVID HOTEL DAVANTI A MONTECITORIO PER VOTARE POI NEL CORTILE DELLA CAMERA. ATTUALMENTE I POSITIVI TRA CAMERA E SENATO SONO UNA QUARANTINA…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Giovanna Casadio per www.repubblica.it

 

VOTO PRESIDENTE REPUBBLICA 3 VOTO PRESIDENTE REPUBBLICA 3

La soluzione per far votare i Grandi elettori positivi c'è: le autorità sanitarie possono autorizzare gli spostamenti da un domicilio a un altro, con mezzi speciali per garantire la massima tutela.

 

Nella riunione dei capigruppo di Montecitorio con il presidente Roberto Fico, compare la circolare del ministero della Salute del 13 gennaio scorso che affronta la questione generale dello spostamento di "casi Covid-19 e contatti stretti, dalla sede di isolamento/quarantena ad altra sede di isolamento/quarantena".

 

VOTO PRESIDENTE REPUBBLICA VOTO PRESIDENTE REPUBBLICA

La destra, con Fratelli d'Italia in testa, la sventola: vuole dimostrare a Fico che i positivi e gli assenti forzati possono votare per il Quirinale, basta volerlo e studiare corridoi "ad hoc" per raggiungere Roma e un seggio volante presso strutture Covid o sotto casa. Francesco Lollobrigida, il capogruppo di FdI, insiste perché si arrivi a una soluzione. "Fico deve starci a sentire, anche perché il pressing per fare votare i positivi si sta allargando, neppure i 5Stelle sono contrari", sollecita Lollobrigida. Il fronte pro voto ai positivi si allarga: non solo Salvini, Meloni, Forza Italia e Coraggio Italia puntano i piedi, ma anche i renziani non escludono la possibilità. Debora Serracchiani, la capogruppo del Pd, invece dice: "Non ci sono le condizioni".

 

IL PRESIDENTE DELLA CAMERA ROBERTO FICO IL PRESIDENTE DELLA CAMERA ROBERTO FICO

(…)

 

insalatiera per il voto del presidente della repubblica. insalatiera per il voto del presidente della repubblica.

Escluso tuttavia il voto a distanza.

insalatiera e catafalco voto per il presidente della repubblica insalatiera e catafalco voto per il presidente della repubblica i catafalchi per il voto per il presidente della repubblica i catafalchi per il voto per il presidente della repubblica

 

 

Condividi questo articolo

politica

GRAZIE DEL PENSIERO, MA DECIDIAMO NOI - KIEV RISPONDE SENZA TROPPO ENTUSIASMO AL PIANO DI PACE ITALIANO SVELATO DA "LA REPUBBLICA": "BENE L'INIZIATIVA, PERÒ L'INTEGRITÀ TERRITORIALE DELL'UCRAINA VA RISPETTATA" - IL MINISTRO DEGLI ESTERI KULEBA: "L’UCRAINA APPREZZA IL SUPPORTO DELL’ITALIA. QUALSIASI TENTATIVO INTERNAZIONALE DI RIPORTARE LA PACE SUL TERRITORIO UCRAINO E IN EUROPA È BENVENUTO" - BORRELL: "APPOGGIAMO TUTTI GLI SFORZI, MA LE CONDIZIONI DEL CESSATE IL FUOCO LE DOVRÀ DECIDERE KIEV"