“PER QUANTO CI CONCERNE NON C’È SPAZIO PER SINISTRA E VERDI NELLA COALIZIONE” – CARLETTO RISPONDE CON UN ULTIMATUM A FRATOIANNI, CHE L'AVEVA SPERNACCHIATO SULL'AGENDA DRAGHI (“NON ESISTE, LO HA DETTO DRAGHI STESSO”): “DIREI CHE ABBIAMO RAGGIUNTO UN PUNTO DI CHIAREZZA. È EVIDENTE CHE C’È UNA SCELTA NETTA DA FARE PER IL PD, CHE HA SIGLATO UN PATTO CHIARO CON NOI, CHE DICE L’OPPOSTO…”

-

Condividi questo articolo


Estratto da www.corriere.it

 

carlo calenda 2 carlo calenda 2

Calenda: «Nessuno spazio in coalizione per Sinistra e Verdi»

«Direi che abbiamo raggiunto un punto di chiarezza. Mi pare del tutto evidente che c’e’ una scelta netta da fare per il Pd che ha siglato un patto chiaro con noi che dice l’opposto», puntualizza su Twitter il leader di Azione, Carlo Calenda, con riferimento al segretario di Sinistra italiana, Nicola Fratoianni, che osserva come lo stesso Draghi dica che una sua agenda non esiste. «A queste condizioni per quanto ci concerne non c’e’ spazio per loro nella colazione», conclude Calenda.

 

nicola fratoianni enrico letta nicola fratoianni enrico letta

Fratoianni: «L’agenda Draghi non esiste. Povero Calenda...»

«Agenda Draghi? Non esiste. Lo ha detto Draghi stesso. Povero Calenda, deve correre in cartoleria a comprarsene un’altra. Noi intanto lavoriamo per un’Italia più giusta e più verde». Lo scrive su Twitter il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni.

 

[…] Patuanelli (M5S): «Fratoianni e Bonelli? Faranno accordo con Pd»

«Credo che Fratoianni e Bonelli alla fine faranno l’accordo con il Pd e non con noi». Lo ha detto il ministro per le Politiche agricole ed esponente del Movimento cinque stelle, Stefano Patuanelli, a «24Mattino Estate» su Radio 24.

 

enrico letta carlo calenda enrico letta carlo calenda

[…] Calenda: «Intesa Pd? Può essere cancellata, no annacquata»

«Abbiamo fatto una scelta di responsabilità molto sofferta ma a condizioni nette. Non siamo disponibili a rivedere nessun punto di quanto sottoscritto. Ogni giorno vediamo aggiungere alla coalizione un partito zattera e iniziative incoerenti con quanto definito. Anche basta».

 

Lo scrive su Twitter il segretario di Azione Carlo Calenda. «Della sorte di Di Maio, D’Inca’, Di Stefano e compagnia non ce ne importa nulla.

 

Al contrario, prima tornano alle loro professioni precedenti meglio è per il paese. E per quanto concerne l’agenda o è quella di Draghi o è quella dei no a tutto. Chiudiamo questa storia ora», aggiunge. «C’è una ambivalenza che tormenta la sinistra dalla sua origine: riformismo o massimalismo. Una scelta mai compiuta fino in fondo che ha determinato contraddizioni e sconfitte. L’accordo sottoscritto dal Pd è una scelta. Può essere cancellata ma non annacquata. Decidete», conclude Calenda.

draghi letta draghi letta LETTA DRAGHI LETTA DRAGHI ENRICO LETTA CARLO CALENDA ENRICO LETTA CARLO CALENDA MARIASTELLA GELMINI - CARLO CALENDA - MARA CARFAGNA MARIASTELLA GELMINI - CARLO CALENDA - MARA CARFAGNA benedetto della vedova enrico letta carlo calenda 2 benedetto della vedova enrico letta carlo calenda 2

 

Condividi questo articolo

politica

IL CARROCCIO NON RUSSA! L'INCHIESTA CHE INGUAIA ALCUNI LEGHISTI VENETI: VIAGGI E SOGGIORNI A 5 STELLE PER SOSTENERE L'OCCUPAZIONE DELLA CRIMEA DA PARTE DI MOSCA - AL CENTRO DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI DALLA RIVISTA INTERNAZIONALE "OCCRP", IL CONSIGLIERE REGIONALE VENETO DEL CARROCCIO STEFANO VALDEGAMBERI, IL COLLEGA ROBERTO CIAMBETTI E IL SENATORE PAOLO TOSATO. DALL'INDAGINE, CHE IMBARAZZA LA LEGA DI ZAIA E IL CONSIGLIO REGIONALE VENETO, EMERGEREBBE L'OPERA DEI POLITICI ITALIANI A FAVORE DI PUTIN - LA DIFESA DI VALDEGAMBERI: “TUTTE CAZZATE”

DELMASTRO& DONZELLI, TUTTO E’ PERDONATO! GIORGIA MELONI INTERVIENE SUL CASO COSPITO: “NON ESISTE NESSUN PRESUPPOSTO PER LE DIMISSIONI DI DELMASTRO. LE INFORMAZIONI (PASSATE DA DELMASTRO A DONZELLI, NDR) CHE IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA HA CHIARITO NON ESSERE OGGETTO DI SEGRETO, SONO STATE ADDIRITTURA ANTICIPATE DA TALUNI MEDIA” – IL BUFFETTO AI SUOI FEDELISSIMI: “ORA TUTTI ABBASSINO I TONI, COMPRESA FRATELLI D’ITALIA” - LE BORDATE AL PD PER LA VISITA DI ORLANDO, SERRACCHIANI, VERINI A COSPITO

SANGIULIANO, MA DA CHI TI FAI CONSIGLIARE?FRANCESCO GIUBILEI, CONSULENTE DEL MINISTRO DELLA CULTURA, PER ANDARE IN CULO A TUTTI I COSTI ALLA “NUOVA IDEOLOGIA LIBERAL” CHE LO TERRORIZZA, ATTACCA UN ARTICOLO DEL “GUARDIAN” IN CUI L’AUTRICE PARLA DI QUANTO AMI DONARE I LIBRI UNA VOLTA LETTI. GIUBILEI TRAVISA IL SENSO DEL PEZZO PENSANDO CHE IN BALLO CI SIA "L'ESISTENZA DELLE BIBLIOTECHE PRIVATE" MA VIENE SPERNACCHIATO DAI SOCIAL, AUTRICE COMPRESA: “AHAH, CHE STUPIDITÀ, MA NON HANNO UN TRADUTTORE..."