“PER QUANTO CI CONCERNE NON C’È SPAZIO PER SINISTRA E VERDI NELLA COALIZIONE” – CARLETTO RISPONDE CON UN ULTIMATUM A FRATOIANNI, CHE L'AVEVA SPERNACCHIATO SULL'AGENDA DRAGHI (“NON ESISTE, LO HA DETTO DRAGHI STESSO”): “DIREI CHE ABBIAMO RAGGIUNTO UN PUNTO DI CHIAREZZA. È EVIDENTE CHE C’È UNA SCELTA NETTA DA FARE PER IL PD, CHE HA SIGLATO UN PATTO CHIARO CON NOI, CHE DICE L’OPPOSTO…”

-

Condividi questo articolo


Estratto da www.corriere.it

 

carlo calenda 2 carlo calenda 2

Calenda: «Nessuno spazio in coalizione per Sinistra e Verdi»

«Direi che abbiamo raggiunto un punto di chiarezza. Mi pare del tutto evidente che c’e’ una scelta netta da fare per il Pd che ha siglato un patto chiaro con noi che dice l’opposto», puntualizza su Twitter il leader di Azione, Carlo Calenda, con riferimento al segretario di Sinistra italiana, Nicola Fratoianni, che osserva come lo stesso Draghi dica che una sua agenda non esiste. «A queste condizioni per quanto ci concerne non c’e’ spazio per loro nella colazione», conclude Calenda.

 

nicola fratoianni enrico letta nicola fratoianni enrico letta

Fratoianni: «L’agenda Draghi non esiste. Povero Calenda...»

«Agenda Draghi? Non esiste. Lo ha detto Draghi stesso. Povero Calenda, deve correre in cartoleria a comprarsene un’altra. Noi intanto lavoriamo per un’Italia più giusta e più verde». Lo scrive su Twitter il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni.

 

[…] Patuanelli (M5S): «Fratoianni e Bonelli? Faranno accordo con Pd»

«Credo che Fratoianni e Bonelli alla fine faranno l’accordo con il Pd e non con noi». Lo ha detto il ministro per le Politiche agricole ed esponente del Movimento cinque stelle, Stefano Patuanelli, a «24Mattino Estate» su Radio 24.

 

enrico letta carlo calenda enrico letta carlo calenda

[…] Calenda: «Intesa Pd? Può essere cancellata, no annacquata»

«Abbiamo fatto una scelta di responsabilità molto sofferta ma a condizioni nette. Non siamo disponibili a rivedere nessun punto di quanto sottoscritto. Ogni giorno vediamo aggiungere alla coalizione un partito zattera e iniziative incoerenti con quanto definito. Anche basta».

 

Lo scrive su Twitter il segretario di Azione Carlo Calenda. «Della sorte di Di Maio, D’Inca’, Di Stefano e compagnia non ce ne importa nulla.

 

Al contrario, prima tornano alle loro professioni precedenti meglio è per il paese. E per quanto concerne l’agenda o è quella di Draghi o è quella dei no a tutto. Chiudiamo questa storia ora», aggiunge. «C’è una ambivalenza che tormenta la sinistra dalla sua origine: riformismo o massimalismo. Una scelta mai compiuta fino in fondo che ha determinato contraddizioni e sconfitte. L’accordo sottoscritto dal Pd è una scelta. Può essere cancellata ma non annacquata. Decidete», conclude Calenda.

draghi letta draghi letta LETTA DRAGHI LETTA DRAGHI ENRICO LETTA CARLO CALENDA ENRICO LETTA CARLO CALENDA MARIASTELLA GELMINI - CARLO CALENDA - MARA CARFAGNA MARIASTELLA GELMINI - CARLO CALENDA - MARA CARFAGNA benedetto della vedova enrico letta carlo calenda 2 benedetto della vedova enrico letta carlo calenda 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

SALVINI-MELONI. DUELLO IN AUTOSTRADA – IL LEADER DELLA LEGA ANNUNCIA: ‘’STO LAVORANDO A UN'INTERA REVISIONE DEL SISTEMA DELLE CONCESSIONI ENTRO IL 2024" – DAGOREPORT: IL NOCCIOLO DELLA RIFORMA: I PEDAGGI ANDREBBERO DIRETTAMENTE NELLE CASSE DELLO STATO. I CONCESSIONARI SI TRASFORMEREBBERO IN SEMPLICI GESTORI DELLA RETE, PAGATI DALLO STATO PER EROGARE I SERVIZI DI VIABILITÀ E PER EFFETTUARE LA MANUTENZIONE – DIVERSA E CONTRARIA L’IDEA DELLA MELONA: MAXI FUSIONE TRA AUTOSTRADE PER L’ITALIA – OGGI CONTROLLATA DA CDP INSIEME AI FONDI BLACKSTONE E MACQUARIE – E LA FAMIGLIA GAVIO…

FLASH! – QUELLA IMMAGINIFICA TESTA DI FAZIO, INTERVISTANDO (SI FA PER DIRE) LA FRIGNANTE FERRAGNI, SI E’ BEN GUARDATO DAL CITARE DAGOSPIA, CHE HA RIVELATO LA ROTTURA MATRIMONIALE DEI FERRAGNEZ, DA UNA PARTE. DALL’ALTRA, CON LA SCUSA DI MOSTRARE LE COPERTINE DEI SETTIMANALI DEDICATE ALLA FINE DELLA PREMIATA DITTA PANDORO & MALEFICENZA, FABIOSTRAZIO, AGITANDO IL SUO INQUIETANTE DOPPIOMENTO, SI E’ SPARATO UNA TONANTE MARCHETTA IN GLORIA DI “OGGI”, RIVISTA CON CUI COLLABORA… - VIDEO

COME TI SMONTO IL MUSEO DI BRERA – IL NEODIRETTORE DEL PIÙ IMPORTANTE MUSEO MILANESE, ANGELO CRESPI, È UN TIPINO BEN DOTATO DI ENTRAMBE LE CARATTERISTICHE CHE IL GOVERNO MELONI RICHIEDE AI SUOI FUNZIONARI: È MOLTO FEDELE (A LA RUSSA) MA SOPRATTUTTO È MOLTO INCOMPETENTE – L’INIZIO È DEI PIÙ PROMETTENTI: LICENZIATI I PROFESSIONISTI CHE DA ANNI LAVORANO PER I 'CRIMINI ARCHITETTONICI' DI PALAZZO CITTERIO – NON SODDISFATTO, CRESPI HA PENSATO BENE DI 'LICENZIARE' ANCHE ALESSANDRA QUARTO, NON PROPRIO UNA QUALSIASI…