LEVATE I SOCIAL A CALENDA! – IL LEADER DI AZIONE IERI SERA HA POSTATO UNA FOTO CHE LO RITRAE CON UNA CORONA D’ORO SULLA TESTA, LO SGUARDO VISIBILMENTE PROVATO, I CAPELLI BAGNATI – LUI HA PROVATO A GIUSTIFICARSI: “QUANDO TUA MOGLIE VIOLANTE TI TRASCINA AD UNA FESTA IN TEMA ORO E NERO. E DECIDI DI ANDARCI IN MOTORINO PERCHÉ NON SI TROVANO I TAXI E INCAPPI IN UN NUBIFRAGIO…”

-

Condividi questo articolo


Da www.open.online

 

POST DI CARLO CALENDA POST DI CARLO CALENDA

Una corona d’oro sulla testa, lui dice di alloro, lo sguardo visibilmente provato, i capelli bagnati, il tutto un po’ sfocato. Carlo Calenda si è mostrato in queste condizioni sui social, poco prima di una festa a cui sua moglie Violante lo avrebbe trascinato.

 

È lui stesso a raccontare il retroscena dello scatto che ha spiazzato molti follower dell’ex ministro: «Quando tua moglie Violante ti trascina ad una festa in tema oro e nero. E decidi di andarci in motorino perché non si trovano i taxi e incappi in un nubifragio con una ridicola corona di alloro che hai fregato a tua figlia, perché non entri più nello smoking. Solo trent’anni insieme salvano il matrimonio».

DI MAIO CALENDA MEME DI MAIO CALENDA MEME carlo calenda violante guidotti bentivoglio carlo calenda violante guidotti bentivoglio CARLO CALENDA GATTO CARLO CALENDA GATTO CARLO CALENDA CON IL PUGNO CHIUSO CARLO CALENDA CON IL PUGNO CHIUSO

 

Condividi questo articolo

politica

“LETIZIA MORATTI? UNA RICCA SIGNORA, ANNOIATA E IN CERCA DI UNA POLTRONA, COSTRETTA A COMPORTARSI COME UNA QUALSIASI SCIACALLA – LICIA RONZULLI CHE TEME IL PREVISTO TONFO DI FORZA ITALIA ALLE REGIONALI LOMBARDE SIA L'INIZIO DELLA SUA FINE POLITICA E SPARA CANNONATE SU LADY MESTIZIA: “PROVO TRISTEZZA PER LA SIGNORA MORATTI. GALLINA CHE CANTA HA FATTO L'UOVO…” -  “KISS ME LICIA” SMENTISCE LA RICOSTRUZIONE DI “REPUBBLICA” SECONDO CUI BERLUSCONI AVREBBE PREFERITO APPOGGIARE LA CANDIDATA DEL TERZO POLO ALLE REGIONALI...

COME VOLEVASI DIMOSTRARE, IL MOTORE FRANCO-TEDESCO È RIPARTITO, E L’ITALIA STA A GUARDARE. È QUESTO IL VERO GUAIO DI GIORGIA MELONI (ALTRO CHE COSPITO E DONZELLI)  – I MINISTRI DELL’ECONOMIA DI PARIGI E BERLINO, LE MAIRE E HABECK, VOLANO A WASHINGTON PER “DIFENDERE” GLI INTERESSI DELL’UE IN RISPOSTA ALLE NORME SUGLI AIUTI DI STATO AMERICANI. I DUE PARLERANNO A NOME DI BRUXELLES DA UNA POSIZIONE DI FORZA, E LA MELONI, CHE AVEVA CHIESTO INUTILMENTE UN FONDO SOVRANO A URSULA E SCHOLZ, RESTA ALL’ANGOLO A RACCATTARE LE BRICIOLE… - IL DAGOREPORT