MA CHI È, LA PREMIER O LA CAMERIERA? GIORGIA MELONI ARRIVA AL VINITALY, A VERONA, IN SNEAKERS, CAMICETTA E MAGLIONCINO: CIRCONDATA DA UOMINI IN GIACCA E CRAVATTA E DA LICIA RONZULLI E DANIELA SANTANCHÈ IN ELEGANTI TAILLEUR, LA DUCETTA "SPORTIVA" SI È DIRETTA SUBITO VERSO L’ENTRATA. POI QUALCUNO CHE L’HA RICONOSCIUTA (E NON L’HA SCAMBIATA PER LA SEGRETARIA, PATRIZIA SCURTI, COME AVVENNE IN LIBANO) LE HA RICORDATO CHE DOVEVA FARSI FOTOGRAFARE…

-

Condividi questo articolo


 

 

 

 

giorgia meloni al vinitaly giorgia meloni al vinitaly

 

Estratto dell’articolo di Giorgio Dell Orefice per “il Sole 24 Ore”

 

«Il vino e l’agricoltura sono un pezzo importate del made in Italy dell’identità del nostro Paese». È il messaggio portato dalla presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, al Vinitaly di Verona. Una partecipazione alla quale «tengo molto» e che «ho voluto onorare facendo uno sforzo», ha detto riferendosi alla difficile congiuntura geopolitica.

 

«La mia presenza qui – ha aggiunto la premier – testimonia ancora una volta come il nostro Governo abbia messo l’agricoltura al centro della propria azione. Un settore che abbiamo difeso in Europa e che puntiamo a rilanciare in Italia».

giorgia meloni al vinitaly giorgia meloni al vinitaly

 

In particolare è stato necessario difendere l’agricoltura in Europa «dalla visione di chi – ha aggiunto la Meloni – voleva tutelare la natura “contro” gli agricoltori. Da chi voleva difendere un ambiente senza l’uomo. Mentre noi pensiamo che gli agricoltori siano i primi ambientalisti. Inoltre, abbiamo difeso l’agricoltura disinnescando altre iniziative pericolose per il settore che Bruxelles voleva portare avanti. Su questi temi l’Italia ha preso l’iniziativa dimostrandone la pericolosità e altri ci hanno seguito. Perché se si riesce ad essere pragmatici e credibili gli altri ti vengono dietro».  […]

luca zaia giorgia meloni luca zaia giorgia meloni giorgia meloni - vinitaly giorgia meloni - vinitaly giorgia meloni francesco lollobrigida al vinitaly giorgia meloni francesco lollobrigida al vinitaly giorgia meloni al vinitaly giorgia meloni al vinitaly luca zaia .giorgia meloni vinitaly luca zaia .giorgia meloni vinitaly giorgia meloni al vinitaly vestita come una cameriera giorgia meloni al vinitaly vestita come una cameriera patrizia scurti e giorgia meloni al vinitaly patrizia scurti e giorgia meloni al vinitaly GIORGIA MELONI AL VINITALY - 2 GIORGIA MELONI AL VINITALY - 2 luca zai e giorgia meloni luca zai e giorgia meloni giorgia meloni e marco marsilio al vinitaly giorgia meloni e marco marsilio al vinitaly giorgia meloni al vinitaly 2 giorgia meloni al vinitaly 2 GIORGIA MELONI AL VINITALY - 1 GIORGIA MELONI AL VINITALY - 1 giorgia meloni al vinitaly giorgia meloni al vinitaly GIORGIA MELONI AL VINITALY - 3 GIORGIA MELONI AL VINITALY - 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CHE SUCCEDE SE IL 10 GIUGNO, APERTE LE URNE, IL DIVARIO TRA M5S E PD RISULTASSE MOLTO FORTE, O ADDIRITTURA ELLY SCHLEIN RIUSCISSE A DOPPIARE LA PERCENTUALE DEI 5STELLE? - I SOGNI DI GLORIA DI CONTE "LEADER DELLA SINISTRA” FINIREBBERO NEL CESTINO DELLE AMBIZIONI SBAGLIATE MA SOPRATTUTTO COMINCEREBBE LA GUERRA CIVILE NEL MOVIMENTO - CONTE HA CONTRO LA NOMENKLATURA CHE È STATA TAGLIATA FUORI DALLA NORMA DEL DOPPIO MANDATO: FICO, FRACCARO, BONAFEDE, BUFFAGNI, TAVERNA, RAGGI, DI BATTISTA, TUTTI MIRACOLATI CHE SI ERANO ABITUATI ALLA CUCCAGNA PARLAMENTARE DEI 15 MILA EURO AL MESE - ALL’OSTILITÀ DEI REDUCI E COMBATTENTI DEL GRILLISMO CON AUTO BLU, AGGIUNGERE LA FRONDA DEI PENTASTELLATI CHE NON HANNO PER NULLA DIGERITO L’AUTORITARISMO DI CONTE QUANDO HA SCELTO I SUOI FEDELISSIMI DA PIAZZARE IN LISTA PER LE EUROPEE, SENZA PASSARE DALLE SELEZIONI ONLINE E FACENDOLI VOTARE DAGLI ATTIVISTI IN UN ELENCO BLOCCATO... 

"NELLA CHIESA C'È TROPPA ARIA DI FROCIAGGINE" - IERI DAGOSPIA HA SANTIFICATO LA SANTA DOMENICA CON UNO SCOOP SU BERGOGLIO COATTO CHE OGGI IMPAZZA SU TUTTI I SITI (A PARTE ''REPUBBLICA'') - PAPALE PAPALE: I VESCOVI DEVONO SEMPRE   "METTERE FUORI DAI SEMINARI TUTTE LE CHECCHE, ANCHE QUELLE SOLO SEMI ORIENTATE"  - LO RIFERISCONO PARECCHI VESCOVI ITALIANI INTERVENUTI ALL’ASSEMBLEA GENERALE DELLA CEI, DOVE PAPA FRANCESCO HA RIBADITO PUBBLICAMENTE, MA A PORTE CHIUSE, LA SUA NOTA CONTRARIETÀ AD AMMETTERE AL SACERDOZIO CANDIDATI CON TENDENZE OMO - BERGOGLIO NON È NUOVO A UN LINGUAGGIO SBOCCATO. DURANTE LA RECENTE VISITA A VERONA, HA RACCONTATO UNA STORIELLA… - VIDEO