MAI DIRE MAY – LA PREMIER BRITANNICA APRE ALLA POSSIBILITÀ DI UN SECONDO REFERENDUM SULLA BREXIT (AL QUALE COMUNQUE SI DICE CONTRARIA) SE INSERITO COME EMENDAMENTO ALLA LEGGE QUADRO SULL’USCITA DALL’UE – IL “NEW DEAL” PRESENTATO IN UN DISCORSO A LONDRA NON È PIACIUTO PRATICAMENTE A NESSUNO. CORBYN: “È UNA RIMASTICATURA DI QUANTO GIÀ DISCUSSO, NON VEDO COME POSSA PASSARE IN PARLAMENTO” – VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

 

 

Da www.ansa.it

 

theresa may theresa may

La premier Theresa May resta contraria a un secondo referendum sulla Brexit, ma apre alla possibilità della Camera dei Comuni di votare su un emendamento che lo chieda nell'ambito dell'approvazione della legge quadro sull'uscita dall'Ue che presenterà a Westminster a inizio giugno. La premier Tory lo ha detto in un discorso a Londra.

jeremy corbyn alla camera dei comuni jeremy corbyn alla camera dei comuni

 

Le offerte di Theresa May sulla Brexit sono "una rimasticatura di quanto già discusso, non vedo come (la legge quadro) possa passare in Parlamento" a inizio giugno. E' questa la prima reazione del leader laburista Jeremy Corbyn alle novità messe sul piatto oggi dalla premier Tory. "Non vi sono cambiamenti fondamentali sull'allineamento al mercato unico e sull'unione doganale" come su altre garanzie, taglia corto Corbyn, aggiungendo che il Labour, restando così le cose, "non sosterrà" ufficialmente il testo in seconda lettura.

theresa may alla camera dei comuni 1 theresa may alla camera dei comuni 1 CORBYN DA' DELLA STUPIDA A THERESA MAY CORBYN DA' DELLA STUPIDA A THERESA MAY THERESA MAY THERESA MAY la marcia a londra dei remainers anti brexit 6 la marcia a londra dei remainers anti brexit 6 theresa may alla camera dei comuni 2 theresa may alla camera dei comuni 2

 

Condividi questo articolo

politica

IL CASO BONAFEDE-DI MATTEO NON È AFFATTO CHIUSO: STASERA SANDRA AMURRI, GIORNALISTA CHE DA SEMPRE SEGUE L'ANTIMAFIA SICILIANA, SARÀ A ''NON È L'ARENA'' DI GILETTI. MA TRAVAGLIO, DIRETTORE DEL QUOTIDIANO PER CUI LAVORA, NON L'HA AUTORIZZATA A PARTECIPARE - MIELI: IL ''MARE DI MELMA'' CHE HA INVESTITO LA MAGISTRATURA: ''UN CAMBIAMENTO VIRTUOSO SI AVRÀ SOLO QUANDO UN MAGISTRATO DARÀ BATTAGLIA AL SISTEMA DEGENERATO DELLE CORRENTI. A TESTA ALTA, MENTRE È ANCORA IN SERVIZIO. METTENDO NEL CONTO CHE SUBIRÀ L' OSTRACISMO DEI COLLEGHI. TUTTI. O QUASI''

TOH, GUALTIERI E FRANCESCHINI FINALMENTE HANNO CAPITO CHE IL CONTE CASALINO, DOPO AVER INFINOCCHIATO QUELLO SPROVVEDUTO DI DI MAIO, RESPONSABILE DI AVERLO PORTATO A PALAZZO CHIGI ALL’EPOCA DI SALVINI, HA PRESO PER IL CULO ANCHE IL PD, INCIUCIANDO CON L’INETTO ZINGARETTI – MA, AL DI LÀ DEL MES (I 5STELLE ALLA FINE DIRANNO DI SÌ) I NODI RISCHIANO DI VENIRE PRESTO AL PETTINE PER IL CONTE DELLA VASELINA: COME AFFRONTARE AD ESEMPIO IL DRAMMA DELLA CASSA INTEGRAZIONE, CHE SCADE A SETTEMBRE? I SOLDI SONO FINITI E UNA MONTAGNA DI DISOCCUPATI CHE RISCHIA DI TRAVOLGERE TUTTO E TUTTI