LA POLITICA SCHIZOFRENICA DI PHILIPPE DAVERIO, CHE SI CANDIDA CON “+EUROPA” MA HA POSIZIONI DA LEGHISTA: “SALVINI FA BENE A BLOCCARE L’AFFLUSSO DI IMMIGRATI. IL BUONISMO E’ UNA PATOLOGIA - DIETRO L’INVASIONE C’E’ UN GRANDE VECCHIO, UN PROGETTO POLITICO PER DEMOLIRE L’EUROPA - IL PAPA? SUGLI IMMIGRATI PREDICA BENE MA RAZZOLA MALE, CON GLI EDIFICI DEL CLERO POTREBBE RISOLVERE IL PROBLEMA…”

-

Condividi questo articolo

Da “la Zanzara - Radio 24”

 

philippe daverio al tg2 post 1 philippe daverio al tg2 post 1

“Salvini? Sugli immigrati fa benissimo a bloccarli perché sulla questione emigranti non ho ancora capito bene se vengono qui perché hanno voglia di farlo, o se lo fanno perché…”. Lo dice a La Zanzara su Radio 24 il critico d’arte Philippe Daverio, candidato nelle liste di +Europa con Emma Bonino: “Forse c’è questo amico di Salvini che sta tra San Pietroburgo e Mosca che ha un enorme interesse a sostenere questo flusso migratorio pe indebolire il suo primo nemico che è il vicino di casa che si chiama Europa”.

 

philippe daverio philippe daverio

“Salvini – prosegue Daverio - fa benissimo a bloccare l’afflusso di immigrati, assolutamente. Il buonismo senza soluzione è una patologia”. Ma la Bonino è una fiera oppositrice della politica di Salvini: “Nella politica complessiva la posso capire…ma Minniti non era mica della Lega, eh. Ha ragione chiunque in questo momento si pone la questione di come siamo in grado di evitare una catastrofe umanitaria vera che è l’invasione”.

 

Invasione?: “Sì…io credo ci sia un grande vecchio cattivo da qualche parte, o uno o due o tre o sei o un salotto di persone. Per me l’idea che uno possa partire dall’Africa sapendo già che vuole arrivare a Verona mi sembra strano, perché di volantini sull’Arena di Verona in Africa non ne ho mai visti. Dietro c’è un progetto politico serio di demolire questa macchina bizzarra che non piace ad alcuni e che si chiama Europa”.

 

E il Papa che è pro accoglienza?: “Il Papa deve fare il Papa, sennò cambia mestiere, scusate. Mettetevi al posto suo. Ma se mettesse a disposizione dei migranti gli edifici vuoti del clero avrebbe risolto il problema. Il Papa predica in un modo, ma poi quando razzola, razzola in un altro modo. La Curia di Milano è piena di edifici fantastici, li vende per fare grandi alberghi…”.

PHILIPPE DAVERIO PHILIPPE DAVERIO

 

Chi accusa di fascismo Salvini è un cretino?: “E’ come accusare uno di essere un uomo del ‘700 e di girare con la parrucca bianca. Le robe politiche non si replicano mai. Però le patologie psichiche sì. L’italiano è tendenzialmente non democratico…Ma in abilità politica a Salvini do un bel 10 e lode. Uno che ha preso un partito che era morto, è riuscito a ridargli vita…”. 

 

Hanno cacciato l’editore di Casa Pound da Torino: “Io sono più liberale, li manderei solo a cagare. Perché maltrattano un grande poeta, porca miseria. Come fanno questi qua ad appropriarsi del nome di Ezra Pound? Andrebbero mandati via per analfabetismo dichiarato. Quelli che si sono ritirati sono solo chic, io sono altra cosa. Sono per lo choc”.

 

philippe daverio al tg2 post 5 philippe daverio al tg2 post 5

Philippe, hai definito l’Europa una cosca franco- tedesca, hai detto che Juncker è un ritardato mentale e sei candidato per Più Europa?: “Sono l’unico che ha il diritto di dirlo. Sono francese, tedesco e italiano. Se non li conosco io, chi volete che li conosca? Parlo di una roba che conosco. Io so che i francesi ed i tedeschi, se gli dai il bastone del comando in mano ti fanno rigare”.

 

E Juncker?: “Era molto scherzosa come definizione. Che sia arrogante è assolutamente sicuro. Su questo non c’è dubbio. E poi viene da un Paese di evasori fiscali, il Lussemburgo cos’è? Non è certo un paese di combattenti maoisti. Se quello lì che sta in un paese di 450 mila abitanti ha il diritto di dire la sua, anche il presidente della Magliana di Roma ha diritto di dire la sua, siamo in una democrazia dove un voto è un voto, ogni testa è un voto, dovrebbe essere così”.

philippe daverio la moglie elena e francesco micheli philippe daverio la moglie elena e francesco micheli

 

“In questo momento – dice poi Daverio - noi abbiamo un compito, servire da pungolo nel pallone del populismo. Se il pungolo becca il punto giusto, riesce a far scoppiare il pallone, o almeno a sgonfiarlo”. Ma hai detto che devono votarti solo gli illuminati, cioè i radical chic: “No, ma va, l’illuminato è trasversale, l’illuminato è il giornalaio sotto casa, l’illuminato è un signore che fa bene il suo mestiere”.

 

Condividi questo articolo

politica