POSTA! - CARO DAGO, MA LA WARNER BROS HA MESSO SOTTO CONTRATTO ANCHE L'ONNIPRESENTE MOGLIE DI AMADEUS E IL FIGLIO, CHE HA SCELTO LE CANZONI DELL'ULTIMO FESTIVAL? AH SAPERLO! - IRAN, BIDEN CONTRO "LE SCALATION". PER FORZA: OGNI VOLTA CHE DEVE SALIRE O SCENDERE QUELLE DELL'AEREO, INCIAMPA - MA ADESSO GLI STUDENTI FARANNO UNA BELLA MANIFESTAZIONE PER LA PACE CONTRO L'IRAN? CON LA PARTECIPAZIONE DI LANDINI E CONTE?

-

Condividi questo articolo


Riceviamo e pubblichiamo:

 

AMADEUS AMADEUS

Lettera 1

Caro Dago, ma la Warner Bros ha messo sotto contratto anche l'onnipresente moglie di Amadeus e il figlio, che ha scelto le canzoni dell'ultimo Festival? Ah saperlo!

FB

 

Lettera 2

Caro Dago, Schlein: "Campo largo non è morto". Ha la Bari-cella?

Gripp

 

Lettera 3

teheran iraniani festeggiano dando alle fiamme bandiere israeliane e statunitensi teheran iraniani festeggiano dando alle fiamme bandiere israeliane e statunitensi

Caro Dago, risposta iraniana a Israele, Teheran: "Usa informati degli attacchi limitati". Ci immaginiamo la telefonata: "Hi Joe, non preoccuparti! Vai pure al mare o a giocare a golf: facciamo solo un po' di scena"...

L.Abrami

 

Lettera 4

Dago colendissimo,

alcuni giornalisti ed opinionisti di area pacifista si sono indignati per l’attacco di Israele al consolato iraniano a Damasco, con espressioni tipo “ma quando mai si è visto un attacco ad una ambasciata”. A proposito: il generale che ci ha lasciato le penne era il coordinatore militare di Hezbollah, Houthi, Hamas ed altri (che amano sparare missili di tanto in tanto).

 

PROTESTE CONTRO ISRAELE E USA IN IRAN PROTESTE CONTRO ISRAELE E USA IN IRAN

Stante la memoria da pesce rosso (non più di qualche ora) e la voluta intenzione di rimuovere i fatti, sarà il caso di rammentare alla carovana dei finti pacifisti che è di questi giorni la sentenza conclusiva della Cassazione argentina sulle stragi terroristiche del 1992 (all’ambasciata israeliana, 29 uccisi) e del 1994 (alla associazione mutualistica israelitica, 85 uccisi). La sentenza stabilisce che il mandante era l’Iran e l’esecutore Hezbollah.

 

Israele non aveva niente a che fare con l’Iran, ma questo non ha impedito all’Iran di crearsi un nemico, da esibire nel mondo islamico.

 

Saluti da Stregatto

 

Lettera 5

Caro Dago, ma adesso gli studenti faranno una bella manifestazione per la pace contro l'Iran? Con la partecipazione di Landini e Conte?

Roberto Fanelli

 

 

 

Lettera 6

ELLY SCHLEIN - GIUSEPPE CONTE - MEME BY USBERGO ELLY SCHLEIN - GIUSEPPE CONTE - MEME BY USBERGO

Caro Dago, la benzina ha raggiunto 2,8 euro per litro! Richiamate subito Luigino Di Maio dal Golfo...

FB

 

Lettera 7

Caro Dago: sono propenso nel ritenere che se l'Iran non fosse stato sicuro che Israele sarebbe stato in grado di abbatere il 99% di droni e missili, non glie li avrebbe inviati.

Valter Coazze

 

Lettera 8

Caro Dago, Iran, Biden contro "le scalation". Per forza: ogni volta che deve salire o scendere quelle dell'aereo, inciampa...

Pikappa

 

Lettera 9

LA STORIA INSTAGRAM DI AMADEUS LA STORIA INSTAGRAM DI AMADEUS

Caro Dago, Biden a Netanyahu dopo l’attacco iraniano a Israele: "Hai vinto. Incassa la vittoria e rivendicala, senza rappresaglie che allargherebbero la guerra e non sarebbero appoggiate dagli Usa". Ahahahaha! Vorremmo proprio vedere (si fa per dire) il Medio Oriente sottosopra e Sleepy Joe che non fa nulla...

Raphael Colonna

 

Lettera 10

Caro Dago, Onu, Guterres: "Il Medioriente è sull'orlo del baratro". Con un ometto come lui sulla poltrona di Segretario generale è un grande risultato non essere già tutti sotto terra!

Ezra Martin

 

Lettera 11

La prossima volta che il governo Israeliano decide di attaccare un obiettivo, quando deciderà di farlo, per eliminare generali iraniani che addestrano i terroristi di Hamas e Hezbollah, perché non chiede il permesso a soggetti come D'Alema,Tiziana Ferrario, Carmen Lasorella e Santoro?

Dark Fenix

 

Lettera 12

landini conte landini conte

Caro Dago, Europee, Conte: "Se M5s supererà Pd non chiederò nessuna leadership. Quindi il mondo del Pd si rilassi d'ora in poi: per me la leadership passa dai valori, dai principi che tu persegui, dalla legalità, dalla trasparenza, dalla lotta alla corruzione, dalla capacità di cacciare via la politica dalla Sanità, da infrastrutture migliori". Fortuna che non passa dalla capacità di non buttare al vento oltre 120 miliardi dei contribuenti nel Superbonus!

 

Berto

 

 

Lettera 13

Caro Dago,

anche se l'argomento è quasi tabù, mi pare che sulla vicenda Amadeus in Italia , in particolare la carta stampata, stia davvero esagerando. Non parliamo poi della citazione giornaliera di Fiorello che parla di Amadeus. Le notizie importanti sono altre, non

certo gli andirivieni televisivi. Cordiali saluti. Giovanni Attinà

IRAN ATTACCA ISRAELE IRAN ATTACCA ISRAELE

 

Lettera 14

Caro Dago

Fedez: più si ascoltano i suoi sproloqui, più si rivaluta la Ferragni.

Saluti, Usbergo

 

Lettera 15

Caro Dago

ma i conduttori paladini della tv pubblica, invece di restare in trincea e combattere preferiscono spostarsi su canali privati a suon di milioni. Affari tuoi (loro).

Saluti, Usbergo

 

SAPONE DI MARSILIO - MEME BY EMILIANO CARLI SAPONE DI MARSILIO - MEME BY EMILIANO CARLI

Lettera 16

Caro Dago, a parte quelli di Zelensky, che pare abbiano un'efficacia del 130%, i droni sembrano l'arma più stupida mai inventata: vengono regolarmente abbattuti facendo fare flop a chi li usa. E siccome non saranno proprio del tutto gratuiti, ci si chiede: come mai continuano ad essere utilizzati?

Elia Fumolo

 

Lettera 17

Caro Dago,

 

La cover berlusconiana di Fedez più che per le corna, penso sia forse l’ influsso politico e culturale di Chiaretta su Fedez. Di lei si diceva fosse andata anni fa al Popolo delle libertà, si diceva per colpa dell’ex.

 

La influencer poi si è sposata il rapper del centro sociale ma con partecipazioni a reality show berlusconiani e ha appoggiato campagne da diritti civili ai brillantini. Direi che sei pro gay nell’ambito della moda, penso che sarebbe come dire per un medico che è favore della donazione degli organi.

libano Hezbollah libano Hezbollah

 

La vera domanda sarebbe perché la sinistra si è sentita rappresentata da una coppia di influencer i cui valori ufficiali sono soldi-soldi-soldi. Il materialismo marxiano sono sicura non avrebbe molto a che vedere con questa interpretazione.

 

Un saluto alle interpretazioni marxiane,

Lisa

 

P.S. Ho letto il pezzo di Gruber. Molta roba vecchia, ma domanda che porrei a quelle contro pornografia sarebbe perché allora anche la Russia putiniana produce e distribuisce (almeno su grandi piattaforme) solo video zozzi etero e con penetrazione vaginale. Insomma se il porno diventa espressione politica ed egemonia culturale… aspetto la tua eccellente Barbara Costa sul tema.

I DETTAGLI DELL ATTACCO DELL IRAN A ISRAELE I DETTAGLI DELL ATTACCO DELL IRAN A ISRAELE

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)

DAGOREPORT - RINNEGANDO LE SVASTICHELLE TEDESCHE DI AFD, MARINE LE PEN SPERAVA DI NON ESSERE PIU' DISCRIMINATA DAGLI EURO-POTERI: MA CONTRO DI LEI C’È MACRON, CHE LA DETESTA - IL TOYBOY DELL’ELISEO HA LA LEADERSHIP DELL'UNIONE EUROPEA E DARÀ LE CARTE DOPO IL 9 GIUGNO. INSIEME CON SCHOLZ E IL POLACCO TUSK NON VUOLE LE DESTRE TRA LE PALLE: UNA SCHICCHERA SULLE RECCHIE DI GIORGIA MELONI, CHE, CON LA SUA ECR, SARÀ IRRILEVANTE E DOVRA' ACCONTENTARSI, AL PARI DI LE PEN, DI UN COMMISSARIO DI SERIE B – LA FUSIONE A FREDDO TRA GLI “IDENTITARI” DI LE PEN E I “CONSERVATORI” DELLA “SÒLA GIORGIA” POTREBBE AVVENIRE, MA SOLO DOPO LE ELEZIONI EUROPEE. MA TRA LE DUE CI SONO SOLO OPPORTUNISMI