SCISSIONI DELL’ATOMO - MARCO RIZZO NON SARÀ PIÙ LEADER DEL PARTITO COMUNISTA - ALLE ULTIME POLITICHE, DOPO UNA CAMPAGNA ELETTORALE ANTISISTEMA (NO DRAGHI, NO TAV, NO VACCINI, NO NATO, NO UE, NO SANZIONI ALLA RUSSIA), LA COALIZIONE CAPITANATA DA RIZZO (ITALIA SOVRANA E POPOLARE) AVEVA CONQUISTATO CIRCA 348.074 VOTI (1,24%) - MA LE ALLEANZE CON LA DESTRA COMPLOTTISTA, “AZIONE CIVILE” DI INGROIA E “IL POPOLO DELLA FAMIGLIA” AVEVANO IRRITATO I COMPAGNI - RIZZO SMENTISCE LE VOCI SULL’EPURAZIONE: “MACCHÉ, SCELTA MIA”

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Claudio Bozza per il “Corriere della Sera”

 

MARCO RIZZO BALLANDO CON LE STELLE MARCO RIZZO BALLANDO CON LE STELLE

Dopo aver detto «no» a tutto, alla fine il suo partito ha detto «no» a lui. Che, però, non condivide tale lettura. Il «compagno» Marco Rizzo, per anni segretario del Pc — uno dei due partiti comunisti esistenti in Italia (l’altro è il Pci guidato da Mauro Alboresi e guai a confonderli) — è stato sostituito da Alberto Lombardo, docente all’Università di Palermo. Rizzo […] aveva rifondato il Pc nel 2009 e da allora ne era stato leader. Alle ultime Politiche, dopo una campagna elettorale antisistema (No Draghi, No Tav, No vaccini, No Nato, No Ue, No sanzioni alla Russia), la coalizione capitanata da Rizzo (Italia sovrana e popolare) aveva conquistato circa 348.074 voti (1,24%).

marco rizzo marco rizzo

 

La svolta alla guida del Pc […] è stata avallata «a grandissima maggioranza dal Comitato centrale» del partito. […] il «compagno» Rizzo ricoprirà la carica di presidente onorario. «Io epurato dai compagni? Macché, non scherziamo, questa svolta l’ho voluta io […] Sono stato segretario per 13 anni, sennò poi diventa il “partito di Rizzo”.[…]».

 

Cacciato o invitato all’uscita? Di certo le tensioni erano da tempo esasperate. Tanto è vero che a luglio, in piena campagna elettorale, Rizzo fu «espulso» simbolicamente dal partito con un’uscita della Federazione di Milano, che lo accusava di aver preso decisioni non autorizzate dal «Comitato centrale», organo supremo dei comunisti. […] aveva siglato accordi […] abbracciando sia la destra complottista di esponenti come l’ex eurodeputata leghista Francesca Donato, sia la sinistra radicale di Azione civile di Ingroia. Per non parlare poi di un accordo, in Sardegna con Il popolo della famiglia di Adinolfi. Un potpourri politico che alla fine ha fatto saltare il banco. […]

MARCO RIZZO MARCO RIZZO

 

Condividi questo articolo

politica

VI RICORDATE DI VIRGINIA SANJUST DI TEULADA, EX SIGNORINA BUONASERA E GIÀ COCCA DI BERLUSCONI? LA PROCURA DI ROMA HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO PER LA 45ENNE, CON UN PEDIGREE FAMILIARE NOBILE PER STALKING NEI CONFRONTI DELL’EX COMPAGNO E PER AVER DEVASTATO LA CASA DELLA NONNA, L'EX STELLA DEL CINEMA ANTONELLA LUALDI, CHE NON VOLEVA DARLE SOLDI – IL RAPPORTO CON L’AGENTE DEL SISDE FEDERICO ARMATI E LA “RELAZIONE PARTICOLARE” CON IL CAV: “MI AVEVA PRESO A CUORE MA È L’UOMO PIÙ IMPOTENTE DEL MONDO"

“PENSO CHE UN COLPO DI STATO MILITARE POSSA ESSERE POSSIBILE” – PUTIN È ALLE BATTUTE FINALI? SECONDO ABBAS GALLYAMOV, EX SPEECHWRITER DEL PRESIDENTE RUSSO, SÌ: “L’ECONOMIA STA PEGGIORANDO E LA GUERRA È PERSA. I RUSSI CERCHERANNO DI TROVARE UNA SPIEGAZIONE DEL PERCHÉ TUTTO QUESTO STA ACCADENDO. SI RISPONDERANNO DA SOLI. TEMPO UN ANNO, UN COLPO DI STATO DIVENTA REALE. SENZA VITTORIA SULL'UCRAINA, DOVRÀ AFFRONTARE I RUSSI IN DIFFICOLTÀ. I RUSSI NON HANNO BISOGNO DI LUI SE NON È FORTE. POTREBBE…”

“FACCETTA ROSSA” – ALDO GRASSO IRONIZZA SU GUIDO CROSETTO CHE HA CEDUTO ALLE INSISTENZE DI FIORELLO E HA INTONATO “BELLA CIAO”  - ALDO CAZZULLO SPIEGA PERCHE’ IL MINISTRO DELLA DIFESA HA CANTATO IL BRANO SIMBOLO DELLA RESISTENZA: "LO HA FATTO PER NON DARE UN DISPIACERE A FIORELLO E POI PERCHE’ E’ DI MARENE, IN PIEMONTE. DALLE SUE PARTI, CHE POI SONO LE MIE, QUANDO INTONAVAMO ‘BELLA CIAO’ DA RAGAZZI NON ERAVAMO NEPPURE SFIORATI DALL’IDEA DI FARE UNA COSA DI SINISTRA. PERALTRO QUEL BRANO I PARTIGIANI NON L'AVEVANO MAI CANTATO…" - VIDEO