GLI UCRAINI ESCONO ALLO SCOPERTO – UN ALTO FUNZIONARIO DI KIEV RIVELA AL “NEW YORK TIMES” CHE LE ESPLOSIONI NELLA BASE MILITARE IN CRIMEA SONO STATE PROVOCATE “DA UN’UNITÀ MILITARE UCRAINA D’ELITE, CHE OPERAVA DIETRO LE LINEE NEMICHE” – I RUSSI MINIMIZZANO: “È STATO UN ATTO DI SABOTAGGIO”

-

Condividi questo articolo


PUTIN ZELENSKY PUTIN ZELENSKY

(ANSA) - Un alto funzionario ucraino, parlando con il New York Times in condizione di anonimato, ha affermato che le esplosioni nella base militare in Crimea sono state provocate da un'unità militare ucraina d'élite che operava dietro le linee nemiche. Il NYT ricorda che il ministero della Difesa russo ha parlato di un "atto di sabotaggio".

esplosioni in crimea 2 esplosioni in crimea 2 putin zelensky putin zelensky esplosioni in crimea 4 esplosioni in crimea 4 esplosioni in crimea 6 esplosioni in crimea 6 esplosioni in crimea 7 esplosioni in crimea 7 esplosioni in crimea 5 esplosioni in crimea 5 Emmanuel Macron con Zelensky Emmanuel Macron con Zelensky

 

Condividi questo articolo

politica