URSULA, DATTE ‘NA MOSSA - SPIFFERI DA BRUXELLES: “DIVERSI PAESI MEMBRI TRA QUELLI CHE DA SETTIMANE CHIEDONO UNA PROPOSTA UE SUL PRICE CAP SU TUTTE LE IMPORTAZIONI DI GAS, STANNO DIVENTANDO SEMPRE PIÙ NERVOSI PER LA MANCATA REAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA, È UN DATO DI FATTO” - TRA I PAESI CHE CHIEDONO IL TETTO AL PREZZO C’E’ ANCHE L’ITALIA - LA RISPOSTA DELLA COMMISSIONE: "PRICE CAP A TUTTA L'IMPORTAZIONE DI GAS E' UNA MISURA RADICALE E RISCHIOSA"

-

Condividi questo articolo


ursula von der leyen conferenza sul futuro dell europa 2 ursula von der leyen conferenza sul futuro dell europa 2

(ANSA) - "Diversi Paesi membri" tra quelli che da settimane chiedono una proposta Ue sul price cap su tutte le importazioni di gas, "stanno diventando sempre più nervosi per la mancata reazione della Commissione europea, è un dato di fatto". Lo indica un alto funzionario europeo alla vigilia della riunione straordinaria dei ministri dell'Energia. La richiesta di un price cap generalizato contenuta in una lettera indirizzata all'esecutivo Ue firmata da 15 capitali, tra cui l'Italia, è stata avanzata "per esercitare pressioni sulla Commissione", tuttavia - sottolinea la stessa fonte - "al tavolo" dei Paesi membri "non c'è una voce univoca".

 

FONTI UE,PRICE CAP A TUTTO IMPORT GAS RADICALE E RISCHIOSO  

bollette del gas bollette del gas

(ANSA) - "La proposta di un price cap allo stesso livello per tutto l'import del gas è una misura radicale che comporta rischi significativi legati alla sicurezza di forniture di energia". E' quanto sottolineano fonti Ue spiegando il non paper presentato ieri sera dalla Commissione sugli interventi sul mercato dell'energia. "E' una valutazione di bilanciamenti, vantaggi e rischi. Non credo che stiamo dicendo 'no' a 15 Paesi membri, diciamo che è meglio mettere un price cap al gas russo e negoziare" con i singoli fornitori i prezzi dell'energia, aggiungono le stesse fonti.

 

Condividi questo articolo

politica

SAUDITA NELL’OCCHIO DI BIDEN – XI JINPING VOLA A RIAD E VIENE ACCOLTO CON TUTTI GLI ONORI DA BIN SALMAN: I RAPPORTI TRA L’ARABIA SAUDITA E WASHINGTON SONO AI MINIMI STORICI, E IL PRINCIPINO NE APPROFITTA PER FLIRTARE CON I CINESI. LA VISITA NON ERA SOLO UNA CORTESIA AL DITTATORE CINESE E UNO SGARBO AL PRESIDENTE AMERICANO: MBS HA FIRMATO PIÙ DI 20 ACCORDI CON PECHINO, CHE VALGONO QUASI 30 MILIARDI, E UN PARTENARIATO STRATEGICO PER LA VIA DELLA SETA (CHE PASSERÀ ANCHE DALL’ARABIA SAUDITA)

COSE CHE POSSONO SUCCEDERE SOLO IN ITALIA: I MASSONI DIFENDONO IL REDDITO DI CITTADINANZA! – IN POCHI HANNO FATTO CASO ALLA VISITA DI GIUSEPPE CONTE AGLI ASILI NOTTURNI UMBERTO I DI TORINO, STORICA ISTITUZIONE LEGATA ALLA MASSONERIA. AD ACCOGLIERE PEPPINIELLO APPULO C’ERA IL GRAN MAESTRO ONORARIO DEL GRANDE ORIENTE D’ITALIA, SERGIO ROSSO, CHE SI È SPERTICATO IN UNA DIFESA DEL SUSSIDIO GRILLINO: “SENZA QUESTO STRUMENTO MOLTE PERSONE NON POTREBBERO SOPRAVVIVERE”. E TANTI SALUTI A UN ALTRO TABÙ GRILLINO: GLI STRALI CONTRO GREMBIULI, COMPASSI E CAPPUCCIONI. NON A CASO TRA LE REGOLE PER LE AUTOCANDIDATURE DEL MOVIMENTO SPUNTA IL DIVIETO PER CHI È ISCRITTO AD ASSOCIAZIONI MASSONICHE. IL MELENCHON CON LA POCHETTE AVRÀ CAMBIATO IDEA?

ETICA E COTICA – URSULA VON DER LEYEN HA GLISSATO DI FRONTE ALLE DOMANDE SUL SUO ABITO BLU NOTTE: A CHI LE CHIEDEVA CHI FOSSE LO STILISTA, HA RISPOSTO CANDIDAMENTE DI NON RICORDARSI IL NOME, A DIFFERENZA DI GIORGIA MELONI, CHE HA SUBITO URLATO “ARMANI” A QUANTI LE FACEVANO LA STESSA DOMANDA. MORALE DELLA FAVA? LA DIMENTICANZA DI URSULA SIGNIFICA CHE QUEL VESTITO SE L’È COMPRATO. CHI INVECE TENDE A RIVELARE CON ECCESSIVA FOGA (E POCA ELEGANZA) IL MARCHIO DELL’ABITO CHE INDOSSA, DI SOLITO LO FA PERCHÉ SI TRATTA DI UN REGALO…

FLASH! – IL “BORIS GODUNOV” ALLA SCALA HA “SCONGELATO” IL RAPPORTO BRUXELLES-ROMA: FONDAMENTALE L’INCONTRO TRA VON DER LEYEN E MATTARELLA, NEL QUALE I DUE HANNO PARLATO A LUNGO DEL PNRR - ENTRO DOMANI SARÀ COMUNICATO IL NUOVO ACCORDO SULLA SOGLIA MINIMA PER I PAGAMENTI CON IL POS. L’EUROPA GRADIREBBE CHE IL LIMITE NON SUPERI DIECI EURO, MENTRE IL GOVERNO, COME NOTO, LO VUOLE ALZARE A 60. SI ANDRÀ A UNA MEDIAZIONE E SI TROVERÀ UN COMPROMESSO. NESSUNA INTESA INVECE (PER IL MOMENTO) SUL TETTO AL CONTANTE…