L'AGUERO DEI SESSI - IL GIOCATORE DEL MANCHESTER CITY APPOGGIA LA MANO SULLA SPALLA DELLA GUARDALINEE E VIENE SOMMERSO DI CRITICHE: ''SE FOSSE STATO UN UOMO, NON L'AVREBBE FATTO'', ''GESTO INTIMIDATORIO''. QUINDI VOLETE LE DONNE NEL CALCIO MA POI DEVONO ESSERE TRATTATE COME BAMBOLE DI PORCELLANA? INUTILE CHE VI DICIAMO LA RIPOSTA - RISCHIAVA 3 GIORNI DI SANZIONE, MA NON GLIELI HANNO DATI

-

Condividi questo articolo

 

Salvatore Riggio per www.corriere.it 

 

AGUERO E LA GUARDIALINEE AGUERO E LA GUARDIALINEE

Bufera in Inghilterra per il gesto di Aguero al minuto 42 del match tra Manchester City e Arsenal (per la cronaca vinto 1-0 dalla squadra di Pep Guardiola grazie al gol di Sterling). Sian Massey-Ellis, assistente donna dell’arbitro, assegna una rimessa laterale agli ospiti. Aguero contesta la decisione e mette il braccio sinistro sulle spalle della guardalinee. Lei si divincola in maniera veloce e decisa.

 

 

AGUERO E LA GUARDIALINEE AGUERO E LA GUARDIALINEE

Nonostante il regolamento vieti ai giocatori di toccare gli arbitri, Aguero non è stato ammonito né espulso. Sui social il video sta facendo scalpore. «Questa è una cosa inaccettabile», scrive un utente. E ancora: «Inquietante e inappropriato». O ancora: «Gesto brutto e intimidatorio». Adesso tutti chiedono dei provvedimenti nei suoi confronti: «Federazione, lega e società devono subito rispondere a questo gesto con un’azione immediata nei confronti di Aguero», è l’appello sul web. «Ho fatto l’arbitro e nessuno mai si è permesso di mettermi le mani addosso, non capisco come si possa solamente pensare questo gesto», il pensiero di una donna sui social. Un gesto deprecabile, che non può passare sotto silenzio.

 

 

In Inghilterra c’è chi si aspetta una squalifica di almeno tre giornate. «Sergio è la persona più simpatica che abbia mai incontrato in vita mia. Siamo incredibilmente felici che sia tornato. Dopo quattro mesi di assenza è ancora lontano dalla sua condizione migliore, ma è stato un bene per lui giocare 60 minuti. Mercoledì abbiamo un’altra partita, in Champions, ed è importante averlo di nuovo a disposizione», ha detto Guardiola. Adesso tutti attendono la decisione della Football Association.

 

aguero aguero

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute

CHI CONTROLLA I MALATI SE SI AMMALANO I CONTROLLORI? - A TREVISO FOCOLAIO TRA CHI FA I TAMPONI: 9 POSITIVI TRA MEDICINA LEGALE E PROGRAMMI DI SCREENING - COME HA FATTO IL COVID A ENTRARE NEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE? L'IPOTESI È CHE L'OPERATORE SIA STATO CONTAGIATO IN AMBITO FAMILIARE. E CHE POI ABBIA DIFFUSO IL VIRUS, IN MODO INCONSAPEVOLE, NEGLI SPAZI COMUNI DELLA MADONNINA, COME L'ATRIO, LA ZONA DELLE MACCHINETTE DEL CAFFÈ E COSÌ VIA. QUESTO SPIEGHEREBBE L'ANDAMENTO APPARENTEMENTE PUNTIFORME DEI CONTAGI