CORRI COME MAGNI! - PER ESSERE UN GRANDE ATLETA NON BASTA ALLENARSI OGNI GIORNO: E' NECESSARIO NUTRIRSI NEL MODO PIU' SANO E BILANCIATO - IL DIETOLOGO NICOLA SORRENTINO RIVELA I SEGRETI DI ALCUNI CAMPIONI ITALIANI: REGOLE RIGIDE MA ANCHE QUALCHE "SGARRO" - QUALCHE ESEMPIO? PECCO BAGNAIA SI CONCEDE UNA FETTA DI SACHER ALL’ANNO. BEBE VIO AMA GLI APERITIVI E OGNI TRE MESI SI CONCEDE UNA PUNTATA DA MCDONALD’S, MENTRE SOFIA GOGGIA…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Federico Pistone per il “Corriere della Sera”

 

Mangia come un campione DI NICOLA SORRENTINO Mangia come un campione DI NICOLA SORRENTINO

Che cos’hanno in comune Sofia Goggia e Flavio Briatore, Olivier Giroud e Bebe Vio, Pecco Bagnaia e Larissa Iapichino? La notorietà certo, il successo, ma anche la necessità di nutrirsi tutti i giorni nel modo più sano e bilanciato […] Il segreto è l’equilibrio.

 

[…] Parola di Nicola Sorrentino, medico, dietologo, maestro dell’alimentazione, direttore scientifico della Iulm Food Academy e autore di saggi sulla nutrizione, […] Ecco allora che nasce Mangia come un campione (Sperling & Kupfer, 240 pagine, 18,90 euro, in libreria da martedì 10 ottobre), […]

 

La promessa del sottotitolo è mantenuta: l’alimentazione ideale per ogni attività fisica, la dieta plant based , gli integratori, le ricette e i segreti dei grandi atleti: a completare il volume ci sono le interviste realizzate dal giornalista sportivo Daniele Dallera, caporedattore del Corriere della Sera , che ha messo a tavola alcuni grandi campioni carpendo i segreti delle loro abitudini alimentari […]

 

bebe vio foto di bacco bebe vio foto di bacco

 Un racconto appassionato, una guida scientifica e didattica alla portata di tutti, questo talento nel raccontare e spiegare è la forza di Sorrentino, motivare il paziente-atleta e ovviamente fornirgli le giuste indicazioni, proteine, una corretta idratazione, la scelta degli integratori (funzionano ma non tutti e non sempre), il ruolo di carboidrati, grassi, vitamine, sali minerali.

 

pecco bagnaia pecco bagnaia

L’importanza degli abbinamenti dei piatti, gli orari corretti per mangiare e non mangiare, le regole per rimediare a eventuali e umanissimi sgarri. A ognuno il suo percorso di cibo e di vita, […]Per rendere ancora più concreto il messaggio, vengono proposte ricette su misura, da quelle naturali antinfiammatorie e per innalzare le difese immunitarie a quelle ricche di ferro o di potassio, quelle senza lattosio ma anche per i vegetariani e i vegani, con la consapevolezza che questo tipo di alimentazione non fa a pugni con una sana preparazione fisica e sportiva.

 

GIROUD GIROUD

Anzi, dalle nuove sperimentazioni emerge che i nutrienti fondamentali per le attività sportive, e non solo, vengono proprio dal mondo vegetale. Dalle interviste di Dallera scopriamo poi che il bomber milanista Olivier Giroud «ha il fiuto per il gol ma anche per il palato ben educato» grazie al fratello nutrizionista che lo tiene al guinzaglio. Pecco Bagnaia adora la pasta al pesto e la Sacher, ma solo una fetta all’anno. Bebe Vio ama gli aperitivi con gli amici romani e ogni tre mesi si concede una puntata da McDonald’s. Sofia Goggia ammette di «ingrassare solo a guardare il cibo» e svela il suo metodo con le uova: «Tolgo i tuorli e li annego sciogliendoli nel caffè». Roberto Mancini d’Arabia teme solo una persona: mamma Marianna con i suoi cannelloni. Divorati quelli, seguono giorni di... digiuno.

sofia goggia al mare sofia goggia al mare

 

 Flavio Briatore è consapevole che «arrivato a una certa età bisogna mangiare di meno e selezionare gli alimenti». Larissa Iapichino pilucca tutto ma con equilibrio. Danilo Gallinari, a 35 anni e con 208 centimetri da gestire, si è accorto che «il metabolismo si modifica. Il cibo è la nostra benzina, se in una macchina a diesel metti la super, quella si ingolfa». Vincenzo Nibali sa che anche solo un chilo di troppo può compromettere le prestazioni così assegna la medaglia d’oro a un piatto di rucola e grana. […]

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - A MEDIASET NULLA SARÀ COME PRIMA: CON PIER SILVIO E MARINA AL COMANDO, TRAMONTA LA STELLA DEL GRAN CAPO DELL'INFORMAZIONE, MAURO CRIPPA (DA OLTRE 25 ANNI SOTTO L'ALA PROTETTIVA DI CONFALONIERI) - NELLA PROSSIMA STAGIONE TV, I CONDUTTORI-ULTRA’ CHE HANNO POMPATO I VOTI DI SALVINI E ORA TIRANO LA VOLATA ALLA MELONI (DEL DEBBIO, PORRO E GIORDANO) DOVRANNO DARSI UNA REGOLATA: PIER SILVIO VUOLE UN BISCIONE PLURALISTA - LO SCAZZO DI “PIERDUDI” CON PAOLO DEL DEBBIO - NICOLA PORRO, SE NON SI TOGLIE IL FEZ, RISCHIA DI PERDERE IL PROGRAMMA: LO STIPENDIO GLIELO PAGA MEDIASET, NON FRATELLI D’ITALIA - SILVIO NON C'E' PIU', CONFALONIERI HA 87 ANNI E CRIPPA INIZIA A PRENDERE CEFFONI: LA CACCIATA DELLA D’URSO E IL LICENZIAMENTO IN TRONCO DI DEL CORNO…

DAGOREPORT - I FRATELLINI D’ITALIA VARANO TELE-MELONI CON GIAMPAOLO ROSSI SEDUTO SULLA POLTRONA DI AMMINISTRATORE DELEGATO E SIMONA AGNES (IN QUOTA FORZA ITALIA) ALLA PRESIDENZA - ALLA LEGA, CHE VUOLE LA DIREZIONE GENERALE, NIENTE. SALVINI S'INCAZZA DI BRUTTO E SFANCULA I MELONI DI VIALE MAZZINI: LE NOMINE RAI RISCHIANO DI SALTARE A SETTEMBRE - LA DAGO-INDISCREZIONE DI UNA TRATTATIVA IN CORSO PER UN TRASLOCO DI FIORELLO A DISCOVERY NON HA FATTO PER NIENTE PIACERE (EUFEMISMO) ALLA MELONA. C’È UN ANTICO AFFETTO E SIMPATIA TRA FIORELLO E L’EX BABY SITTER DELLA FIGLIA OLIVIA DIVENTATA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. ED È SUBITO PARTITA UNA TELEFONATA DELLA MELONA AI “SUOI” DIRIGENTI RAI: IL SUO “FIORE ALL’OCCHIELLO” DEVE RESTARE IN AZIENDA A QUALSIASI COSTO…

DAGOREPORT - GIORGIA MELONI È AL SUO PIÙ IMPORTANTE BANCO DI PROVA: IL VOTO PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE DEFINIRÀ IL SUO PROFILO INTERNAZIONALE. FARÀ UNO SCATTO DA STATISTA, METTENDO GLI INTERESSI ITALIANI AL CENTRO E VOTANDO PER LA RICONFERMA DI URSULA VON DER LEYEN O DIRÀ “NO, GRAZIE”, IN VERSIONE RAMBA DELLA GARBATELLA, SPINGENDO L’ITALIA IN UN MARE DI GUAI? - DAL MES AL PATTO DI STABILITA’, DALLA FINANZIARIA AL POSTO DA COMMISSARIO, CON BRUXELLES BISOGNERA’ TRATTARE: MEGLIO FARLO DA AMICO CHE DA NEMICO - LA SPINTA DI CONFINDUSTRIA, TAJANI E CROSETTO: GIORGIA, VOTA URSULA…

DAGOREPORT - DOPO LA CONFERENZA STAMPA AL VERTICE NATO, BIDEN HA PARTECIPATO A UNA CONFERENCE CALL CON BARACK OBAMA, IL LEADER DEI DEMOCRATICI AL SENATO, CHUCK SCHUMER, E LA GOVERNATRICE DEL MICHIGAN, GRETCHEN WHITMER. I TRE SONO STATI PIUTTOSTO ASSERTIVI NEL FAR CAPIRE A BIDEN CHE LA SITUAZIONE È PRECIPITATA: SE NON FARÀ UN PASSO INDIETRO, I GOVERNATORI DEMOCRATICI NON MANDERANNO I LORO DELEGATI ALLA CONVENTION DEMOCRATICA, PREVISTA DAL 19 AL 22 AGOSTO A CHICAGO: UN CHIARO ATTO OSTILE PER SABOTARE LA CANDIDATURA - DIETRO LA LETTERA DI CLOONEY C'E' LA MANO DI OBAMA CHE DOMANI PARLERA' AGLI AMERICANI...

L’ESTATE SI CONFERMA LA STAGIONE PIÙ CRUDELE PER LE CELEBRITÀ! - DOPO TOTTI-BLASI, AMENDOLA-NERI, MARCUZZI-CALABRESI, BONOLIS-BRUGANELLI, FEDEZ-FERRAGNI, DAGOSPIA È COSTRETTA AD ANNUNCIARE LA SEPARAZIONE DI CHECCO ZALONE DALLA COMPAGNA MARIANGELA EBOLI - I DUE STAVANO INSIEME DAL 2005, ANNO IN CUI IL COMICO PUGLIESE ESORDI' SUL PALCO DI ZELIG OFF - IN BARBA ALLA LORO IDIOSINCRASIA PER IL BARNUM DEL FLASH, SULLA COPPIA CIRCOLAVANO DA TEMPO VOCI DI CRISI. IL SIPARIO SI È DEFINITIVAMENTE ABBASSATO ALCUNI GIORNI FA QUANDO CHECCO, ALL’ANAGRAFE LUCA PASQUALE MEDICI, SI È PRESENTATO NELLO STUDIO DI UN AVVOCATO DI ROMA PER ATTIVARE LE PRATICHE DI FINE RAPPORTO (MALGRADO LA NASCITA DI DUE BAMBINE, NON HANNO MAI TROVATO LA STRADA VERSO L’ALTARE PER IL FATIDICO “SÌ”)