FLASH! MUGELLO, CHE BORDELLO – IN 8 GIRI, DOPPIO INCIDENTE E GARA INTERROTTA – ALLA PARTENZA C'È SUBITO UN INCIDENTE CHE COINVOLGE TRA GLI ALTRI VERSTAPPEN - POI IN UNA CARAMBOLA SI TAMPONANO GIOVINAZZI E MAGNUSSEN. TREMENDE LE IMMAGINI DELLE AUTO CHE SEMBRANO "ESPLODERE"...

-

Condividi questo articolo

 

 

 

Da www.lanazione.it

 

mugello incidente mugello incidente

Partenza caos al primo storico Gp di Formula 1 del Mugello. Allo start c'è subito un incidente che coinvolge tra gli altri Verstappen, che partiva in griglia al terzo posto. Nella carambola, subito alle prime curve, danni anche per la Ferrari di Vettel che deve rientrare ai box.

 

Va in pista la safety car che "congela" la gara. Ma al momento della ripartenza c'è un nuovo incidente, che avviene praticamente sulla linea del traguardo. In una carambola si tamponano Giovinazzi e Magnussen. Coinvolti tra gli altri anche Sainz. Tremende le immagini delle auto che letteralmente sembrano "esplodere" con i detriti che finiscono sulla pista.

 

mugello incidente mugello incidente

Per i piloti non ci sono particolari conseguenze fisiche ma la paura è stata tanta. La gara viene quindi fermata e tutti rientrano ai box. Ma al rientro Gasly, Sainz, Verstappen, Giovinazzi e Magnussen non ci saranno. Neanche Ocon sarà della gara a causa di un surriscaldamento dei freni che ha provocato diversi problemi meccanici.

mugello incidente mugello incidente

 

mugello incidente mugello incidente

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

UNICREDIT, UNICAOS - LA SCONFITTA DI PADOAN (E DI GUALTIERI) SI CHIAMA ANDREA ORCEL: IL BANCHIERE HA GIÀ FATTO SAPERE CHE VUOL PROCEDERE CON I PIEDI DI PIOMBO SU MPS SENZA TRALASCIARE L'IPOTESI BANCO BPM – DALLA PARTE DI ORCEL IL PRESIDENTE DEL COMITATO NOMIME MICOSSI E IL CONSIGLIERE DE GIORGI MA SOPRATTUTTO IL FATTO CHE A LIVELLO INTERNAZIONALE (UNICREDIT È LA TERZA BANCA IN GERMANIA E LA PRIMA IN AUSTRIA), ORCEL HA PIÙ ESPERIENZA DEGLI ALTRI DUE CONTENDENTI, VALERI E GALLIA

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute