FUMANTINO 'STO SARRI - LA SBROCCATA CONTRO IL MILAN COSTA DUE GIORNATE DI SQUALIFICA ALL'ALLENATORE DELLA LAZIO: SALTA CAGLIARI E TORINO - DOPO IL DIVERBIO IN CAMPO COL ROSSONERO SAELEMAEKERS, IL TECNICO AVREBBE ANCHE BESTEMMIATO IN FACCIA ALL'ARBITRO NEL TUNNEL DEGLI SPOGLIATOI: IL CLUB PROVA A FARE RICORSO, MA È DURA - I PRECEDENTI: LE FRASI OMOFOBE AL MANCIO E QUELLA VOLTA CHE DISSE: "È PIÙ FACILE ESPELLERE UN ALLENATORE IN TUTA CHE UNO IN DOPPIOPETTO" 

-

Condividi questo articolo


Daniele Magliocchetti per "Il Messaggero"

 

maurizio sarri 2 maurizio sarri 2

La stangata. Il giudice sportivo infligge due giornate di squalifica a Maurizio Sarri per atteggiamento intimidatorio e per aver usato parole blasfeme. Niente Cagliari e Torino. Il tecnico della Lazio era stato espulso dall'arbitro Chiffi appena terminata la sfida col Milan a causa del diverbio con Saelemaekers, avvenuto in campo e davanti ai suoi occhi.

 

Il provvedimento del giudice Gerardo Mastrandrea non lascia dubbi, considerato che divide la sanzione e le giornate per due atteggiamenti distinti da parte di Sarri, prima in campo e poi sulla strada per gli spogliatoi.

 

la rissa di maurizio sarri contro il milan 4 la rissa di maurizio sarri contro il milan 4

La prima è per avere al termine della gara, sul terreno di gioco, cercato uno scontro verbale con un calciatore della squadra avversaria (Saelemaekers, ndr), assumendo un atteggiamento intimidatorio e inveendo contro il medesimo con parole minacciose; la seconda è perché nel tunnel che adduce agli spogliatoi, ha contestato la decisione arbitrale proferendo espressioni blasfeme.

 

Una punizione severa. E non sarà semplice venirne a capo. La società ha preannunciato ricorso e ha chiesto l'invio della documentazione del giudice sportivo, ma deciderà se muoversi solo dopo aver visto il referto dell'arbitro e degli ufficiali di gara.

 

la rissa di maurizio sarri contro il milan 3 la rissa di maurizio sarri contro il milan 3

Sarri sa d'aver sbagliato, ma allo stesso tempo si sente come se avesse subìto un torto. Lui è andato in escandescenza perché, nei minuti finali della partita, Saelemaekers, che si trovava a due passi dalla panchina laziale, ha cominciato a provocarlo durante il possesso palla del Milan, facendo alcuni giochetti col pallone e ripetendo all'allenatore, per due volte, ma guarda il tabellone.

 

la rissa di maurizio sarri contro il milan 2 la rissa di maurizio sarri contro il milan 2

A quel punto il tecnico gli ha risposto di stare zitto. Chiffi ha fischiato, è andato da Sarri e lo ha espulso, il tecnico non ha capito più nulla d è andato diretto dal rossonero, dicendogli che gli doveva delle scuse. «Non ti devi permettere, devi portare rispetto».

 

LA RISSA

A quel punto il team manager Derkum, un colosso di 190 centimetri, faticava a contenere l'allenatore. Una furia, tanto che si è acceso un piccolo parapiglia con Ibrahimovic che, qualche minuto prima aveva fatto un brutto gesto a Leiva.

 

la rissa di maurizio sarri contro il milan 1 la rissa di maurizio sarri contro il milan 1

Molti pensavano che Sarri ce l'avesse con lo svedese, ma il tecnico è andato da lui solo per spiegare quanto accaduto. I due si sono chiariti, ma a Sarri non è bastato. E quando è entrato nel tunnel e ha incrociato il direttore di gara Chiffi e i suoi assistenti, sono partite parolacce e, stando al referto, bestemmie.

 

stefano pioli e maurizio sarri stefano pioli e maurizio sarri

Era frustato, il tecnico, perché riteneva ingiusto che Saelemaekers l'avesse fatta franca. Dal punto di vista regolamentare e disciplinare, se verranno confermate le parole blasfeme nei confronti dell'arbitro, essendo un ufficiale di gara, sarà impossibile una riduzione.

 

sarri e mancini si stringono la mano sarri e mancini si stringono la mano

I PRECEDENTI

Non è certo la prima volta che capita di vedere Sarri in atteggiamenti del genere. È uno senza filtri, di pancia che ogni tanto perde i freni inibitori. Come accadde nel gennaio del 2018, quando l'attuale ct della nazionale Mancini, all'epoca tecnico dell'Inter, a fine partita rivelò che Sarri, allora allenatore del Napoli, gli aveva rivolto parole razziste. Era una gara di Coppa Italia, successe un pandemonio.

 

mancini sarri fanno pace mancini sarri fanno pace

Oppure nel 2016, dopo un Napoli-Milan, con Sarri espulso per aver inveito contro l'arbitro Valeri. «Ho chiesto solo spiegazioni, ma è più facile espellere un allenatore in tuta che in doppiopetto», disse a fine partita, riferendosi a Montella. Sarri pagò con un'ammenda di circa cinquemila euro.

 

SARRI MANCINI SARRI MANCINI

Senza pace anche in Inghilterra, ai tempi del Chelsea. A parte l'episodio con Mourinho e il suo assistente, venne cacciato dal campo per aver reagito male alla panchina del Burley per l'insulto italiano di m.... Sarri le ha pagate quasi sempre tutte, anche stavolta non sarà facile il perdono.

 

maurizio sarri 3 maurizio sarri 3 maurizio sarri foto mezzelani gmt105 maurizio sarri foto mezzelani gmt105 maurizio sarri foto mezzelani gmt106 maurizio sarri foto mezzelani gmt106 maurizio sarri foto mezzelani gmt098 maurizio sarri foto mezzelani gmt098 maurizio sarri foto mezzelani gmt099 maurizio sarri foto mezzelani gmt099

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

BUTTI LA RETE (COMINCIAMO BENE...) – IL RESPONSABILE TELECOMUNICAZIONI DI FRATELLI D’ITALIA ALESSIO BUTTI SMENTISCE "IL FOGLIO" SULLA RETE UNICA - "SIAMO FORTEMENTE CONTRARI AL PIANO DI VENDITA DELLA RETE TIM. LA RETE UNICA DEVE RIMANERE IN CAPO A TIM. MA CON CONTROLLO E GESTIONE DI CDP" – CERASA (DIRETTORE DE "IL FOGLIO"): IL PIANO DI FRATELLI D’ITALIA E’ FAR COMPRARE OPEN FIBER A TIM E POI FAR COMPRARE TIM A CDP. MI PARE ISPIRATO AL MODELLO MADURO (NAZIONALIZZARE TUTTO)…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute