GOD SAVE “THE KING” FEDERER - "IN ESTATE HO CAPITO CHE ERA FINITA. PROVAVO AD ALZARE IL LIVELLO FISICO MA C'ERA QUALCOSA CHE NON ANDAVA. QUANDO HO SMESSO DI CREDERCI, MI SONO COMMOSSO. MI È SCESA UNA LACRIMA O DUE” - IL CAMPIONE SVIZZERO GIOCHERÀ ALLA LAVER CUP A LONDRA, IN DOPPIO, FORSE CON NADAL, LA SUA ULTIMA PARTITA PRIMA DEL RITIRO: "CON RAFA SIAMO STATI GRANDI RIVALI MA SONO ANCHE CONTENTO DI…”

-

Condividi questo articolo


Antonello Guerrera per repubblica.it

 

federer l'equipe federer l'equipe

"Addio tennis. È finita. Il fisico ha detto basta. Quando ho smesso di crederci, mi sono commosso. Mi è scesa una lacrima o due". Il re è nudo. Re Roger Federer, che oggi a Londra si è concesso la sua ultima conferenza stampa con i giornalisti, prima del suo ultimo match, venerdì in doppio alla Laver Cup. La leggenda svizzera, 41 anni, ha raccontato, piuttosto emozionato ma elegantissimo e risoluto come sempre, come è giunto alla conclusione di ritirarsi "da uno sport difficilissimo ed estenuante" come il tennis.

 

"Giocherò solo venerdì in doppio", annuncia Federer, "sarà la mia ultima partita. Con chi? Non lo so. Rafael Nadal? Sì, mi piacerebbe molto. Con Rafa siamo stati grandi rivali ma sono anche contento di aver avuto un rapporto ottimo con lui, anche tra le nostre famiglie". Nessun singolo, dunque, per l'addio del campione forse più forte della storia del tennis.

 

 

ROGER FEDERER ROGER FEDERER

Tuttavia, era giunto il momento, secondo Federer, vincitore dell'ultimo slam nel 2018 (Us Open): "Gli ultimi tre anni sono stati molto difficili, sapevo di essere sul filo del rasoio quest'anno. In estate ho capito che era finita. Quando provavo ad alzare il livello fisico, c'era qualcosa che non andava. Sapevo che se mi fossi operato la mia carriera si sarebbe conclusa e dunque ho provato a continuare senza andare sotto i ferri. Ma non c'è stato verso. E ho smesso di crederci, a dire il vero. Almeno, sono fiero di non esser stato mai costretto ad operazioni nel corso della mia vita".

 

ROGER FEDERER ROGER FEDERER

"Del ritiro inizialmente non l'ho detto a nessuno", continua lo svizzero, "solo all'allenatore e i familiari più stretti. Poi la domanda diventa: come si annuncia e quando si annuncia? Sono state settimane dalle forti emozioni per poter passare attraverso quelle parole e cercare di farlo bene, in modo da ringraziare tutte le persone che mi hanno aiutato in questo lungo percorso".

 

Nell'evento a squadre della Laver Cup, oltre a Federer e a questo punto Matteo Berrettini che dovrebbe sostituirlo nel singolo, ci saranno Rafael Nadal, che detiene il record di titoli del Grande Slam con 22, Novak Djokovic, che ne ha vinti 21, e il due volte campione di Wimbledon, lo scozzese Andy Murray. Giocheranno tutti insieme come parte del Team Europe.

federer federer

 

roger federer con rolex roger federer con rolex federer wimbledon federer wimbledon federer wimbledon federer wimbledon roger federer roger federer roger federer roger federer federer wimbledon federer wimbledon FEDERER NADAL DJOKOVIC FEDERER NADAL DJOKOVIC

 

Condividi questo articolo

media e tv

GRANDE BORDELLO! GINEVRA, TU QUOQUE: E’ STATA CACCIATA DALLA CASA DEL GRANDE FRATELLO LA LAMBORGHINI. CON UNA STORIA DI BULLISMO ALLE SPALLE AVEVA DETTO CHE ERA GIUSTO CHE MARCO BELLAVIA VENISSE BULLIZZATO! ANCHE CIACCI ELIMINATO A FUROR DI POPOLO – IL PRIMO BACIO AL “GF VIP” E’ TRA DUE UOMINI (MA UNO DEI DUE E’ PAZZO DI ANTONELLA FIORDELISI) – ERA DAMIANO DEI MANESKIN L’UOMO ATTOVAGLIATO CON BARBARA POLITI A MILANO? IL COACH CUBANO AMAURYS PEREZ: “OGNUNO CON IL SUO SEDERE CI FA QUELLO CHE VUOLE” (NON SOLO CON QUELLO!)

politica

VAI AVANTI TU CHE A ME VIENE DA RIDERE – MENTRE PER GLI ITALIANI È IN ARRIVO UNA MAXI-STANGATA SULLE BOLLETTE DA 2.942 EURO SU BASE ANNUA A FAMIGLIA, LA MELONI PREFERISCE MANDARE DRAGHI A TRATTARE A BRUXELLES SUL GAS - LA "DRAGHETTA" GIURERÀ DOPO IL CONSIGLIO EUROPEO DEL 20-21 OTTOBRE SULL'ENERGIA (L'ITALIA SARÀ RAPPRESENTATA DAL PREMIER USCENTE). AL COLLE NON DISPIACE QUESTA SOLUZIONE. MA PER LA MELONI IL PROBLEMA E’ L'ASSE GERMANIA-FRANCIA CHE TAGLIA FUORI L'ITALIA MALDESTRA

business

cronache

sport

cafonal

CAFONAL MONSTRE! – UN BOMBARDAMENTO DI ZIGOMI RIGONFI E COLATE DI BOTOX HANNO INVASO LA FESTA DI COMPLEANNO DI GIACOMO URTIS. PER FESTEGGIARE I 44 ANNI DEL CHIRURGO DEI VIP SI SONO RITROVATI LA PRINCIPESSA FAKE LULÙ SELASSIÉ, SANDROCCHIA MILO CON LE GUANCE SMALTATE CHE FACEVANO SCOPA CON QUELLE DI CARMEN RUSSO. NELLA GALLERIA DEGLI ORRORI FINISCONO PER DIRETTISSIMA LA GIACCA IN PELLE DI MASSIMO BOLDI, I CAPELLI DI GIUCAS CASELLA E… - LE PRIMAVERE SFIORITE DELLA CALDONAZZO E IL MISTERO DELLA COTONATISSIMA MARIA MONSE'

viaggi

salute