MA CHE COLPE HA MEDVEDEV SE PUTIN HA ATTACCATO L’UCRAINA? NON SI CAPISCE PERCHE’ IL PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE UCRAINA DI TENNIS ABBIA CHIESTO ALLA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DI ESCLUDERE IL TENNISTA RUSSO, NUMERO 1 AL MONDO, DAI TORNEI DEL GRANDE SLAM. TANTO PIU’ CHE MEDVEDEV E’ CONTRO LA GUERRA: “VOGLIO CHIEDERE LA PACE NEL MONDO, PERCHÉ I BAMBINI HANNO IL DIRITTO DI SOGNARE”

-

Condividi questo articolo


Da www.corriere.it

 

medvedev medvedev

Il russo Daniil Medvedev è da lunedì 1 marzo il nuovo numero uno del tennis mondiale e il primo pensiero lo ha dedicato ai bambini di tutto il pianeta. «Voglio chiedere la pace nel mondo, perché i bambini hanno il diritto di sognare». Il sogno di scalare la classifica Atp fino alla vetta, invece, Daniil lo ha realizzato dopo le 86 settimane consecutive (361 complessive) in cui il padrone è stato sempre e solo Novak Djokovic.

 

La richiesta ucraina: fuori dagli Slam

Il messaggio di Medvedev tuttavia sembra non bastare. Il presidente della Federazione ucraina di tennis, Seva Kewlysh, come riportato da Marca e rilanciato da numerosi social, ha chiesto alla Federazione internazionale di tennis di escludere il tennista russo dai tornei del Grande Slam: «Lasceremo che Medvedev giochi i tornei dell'Atp Tour (senza bandiera, ndr), ma i Grand Slam sono tornei Itf. E se non puoi giocarli, non sarai mai il numero uno (... ) Medvedev non dovrebbe giocare al Roland Garros, Wimbledon e agli US Open». Di certo, il numero uno non giocherà la Coppa Davis: la Russia, come la Bielorussia, è stata esclusa dalla competizione dalla Itf.

daniil medvedev daniil medvedev rafa nadal vs daniil medvedev rafa nadal vs daniil medvedev medvedev medvedev VERDONE MEDVEDEV VERDONE MEDVEDEV daniil medvedev rafa nadal daniil medvedev rafa nadal

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

SE PARLA RONALDO SO’ CAZZI VERI – CR7 HA PRESENTATO AI MAGISTRATI TORINESI CHE INDAGANO SUI CONTI DEL CLUB BIANCONERO UN’ISTANZA PER AVERE COPIA DEGLI ATTI DELL’INCHIESTA, “AVENDONE INTERESSE” – TUTTO RUOTA INTORNO ALLA “CARTA RONALDO”, IL DOCUMENTO RISERVATO CON GLI STIPENDI ARRETRATI DOVUTI AL PORTOGHESE, PER UNA CIFRA DI QUASI 20 MILIONI DI EURO – QUANDO IL CAPO DELL’UFFICIO LEGALE DEL CLUB, CESARE GABASIO, DISSE: “NON ARRIVEREI A FARE UNA CAUSA, PERCHÉ POI QUELLA CARTA LÌ CHE LORO DEVONO TIRAR FUORI NON È CHE CI AIUTI TANTO NEL NOSTRO BILANCIO…”

cafonal

viaggi

salute