OTTOCENTO VOLTE MESSI – CON IL GOL REALIZZATO CONTRO IL PANAMA IN AMICHEVOLE, IL NUMERO 10 ARGENTINO HA RAGGIUNTO LE 800 RETI IN CARRIERA, IN 1.017 PRESENZE DA PROFESSIONISTA. UNA MEDIA STRATOSFERICA DI 0,79 GOL A PARTITA – L’ULTIMO GIOIELLO SU PUNIZIONE – VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Estratto da www.sportmediaset.mediaset.it

 

leo messi esulta dopo il gol numero 800 in carriera leo messi esulta dopo il gol numero 800 in carriera

Altro prestigioso traguardo per Lionel Messi, che ha raggiunto gli 800 gol ufficiali in carriera segnando in un'amichevole contro Panama allo stadio Monumental di Buenos Aires. Il 35enne fenomeno del PSG ha raggiunto questa strepitosa quota nella sua 1.017esima partita da professionista, una media formidabile di 0,79 gol a partita.

 

L'ultimo gol del capitano argentino è arrivato con un calcio di punizione di sinistro nell'angolo sinistro dopo 88 minuti […]

 

leo messi esulta dopo il gol numero 800 in carriera leo messi esulta dopo il gol numero 800 in carriera

Messi ha segnato 474 gol nella Liga come giocatore del Barcellona, 19 con la maglia del PSG in Ligue 1, 71 gol nelle coppe nazionali per entrambi i club, altri 137 nelle coppe internazionali e 99 gol per l'Argentina.

 

Il suo primo gol col Barça risale a 6535 giorni fa: era il 1° maggio del 2005 quando, sfruttando un assist al bacio di Ronaldinho, la Pulce superò con un pallonetto millimetrico il portiere dell’Albacete. […]

LIONEL MESSI - FINALE MONDIALE QATAR LIONEL MESSI - FINALE MONDIALE QATAR leo messi alza la coppa del mondo 1 leo messi alza la coppa del mondo 1 leo messi alza la coppa del mondo leo messi alza la coppa del mondo julian alvarez leo messi julian alvarez leo messi leo messi dopo il primo gol con il psg leo messi dopo il primo gol con il psg

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - RINNEGANDO LE SVASTICHELLE TEDESCHE DI AFD, MARINE LE PEN SPERAVA DI NON ESSERE PIU' DISCRIMINATA DAGLI EURO-POTERI: MA CONTRO DI LEI C’È MACRON, CHE LA DETESTA - IL TOYBOY DELL’ELISEO HA LA LEADERSHIP DELL'UNIONE EUROPEA E DARÀ LE CARTE DOPO IL 9 GIUGNO. INSIEME CON SCHOLZ E IL POLACCO TUSK NON VUOLE LE DESTRE TRA LE PALLE: UNA SCHICCHERA SULLE RECCHIE DI GIORGIA MELONI, CHE, CON LA SUA ECR, SARÀ IRRILEVANTE E DOVRA' ACCONTENTARSI, AL PARI DI LE PEN, DI UN COMMISSARIO DI SERIE B – LA FUSIONE A FREDDO TRA GLI “IDENTITARI” DI LE PEN E I “CONSERVATORI” DELLA “SÒLA GIORGIA” POTREBBE AVVENIRE, MA SOLO DOPO LE ELEZIONI EUROPEE. MA TRA LE DUE CI SONO SOLO OPPORTUNISMI 

DAGOREPORT – C’ENTRA QUALCOSA L’AZERBAIGIAN NELLA MORTE DI RAISI? NON SI SA: DI CERTO BAKU È IL PRIMO FORNITORE DI PETROLIO DI ISRAELE, GLI 007 AZERI VENGONO ADDESTRATI DAL MOSSAD E SI VOCIFERA DI BASI SEGRETE ISRAELIANE – SI AVVICINA IL DOPO KHAMENEI (84 ANNI) CHE VEDE IN LOTTA IL DI LUI FIGLIO MOJTABA CONTRO L'EREDE DELL’EX AYATOLLAH KHOMEINI – PER LA SUCCESSIONE A RAISI IN CORSA L'ULTRADESTRO GHALIBAF E IL MODERATO LARIJANI – I COLLOQUI IN OMAN TRA WASHINGTON E TEHERAN, PER LA DE-ESCALATION NEL GOLFO, CONTINUANO, IN BARBA AI PASDARAN (E A NETANYAHU)

DAGOREPORT - COM’È NATO E COME È AFFONDATO IL REDDITOMETRO - LE CASSE PUBBLICHE SONO PIU' VUOTE DEL CERVELLO DI LOLLOBRIGIDA. E QUAL È LA SOLUZIONE DEL VICEMINISTRO LEO (FDI) PER RAGGRANELLARE QUALCHE SPICCIOLO NEL PIÙ BREVE TEMPO POSSIBILE? FACILE: TARTASSARE IL CONTRIBUENTE. LA DUCETTA, CHE NON CAPISCE NULLA DI FINANZA CREATIVA, APPROVA - LA RIVOLTA DI TAJANI E SALVINI, NON INFORMATI DEL REDDITOMETRO, A POCHE SETTIMANE DAL VOTO: E LA MELONA E' COSTRETTA A RITIRARE IL DECRETO – GIORGETTI, SOLITO CEFALO IN BARILE: DICE A SALVINI DI NON SAPERE MA SOTTO SOTTO APPROVAVA LA MISURA – DAL VOTO EUROPEO AL REDDITOMETRO, LA SITUAZIONE DELLA “MAGGIORANZA COESA” È QUESTA: SALVINI CONTRO TAJANI, DA UNA PARTE. DALL'ALTRA: SALVINI E TAJANI INSIEME CONTRO LA DUCETTA...

FLASH – A CHE PUNTO È LA NOTTE UCRAINA? I MISSILONI AMERICANI STANNO PER ARRIVARE: QUANDO I RIFORNIMENTI SARANNO OPERATIVI, PARTIRÀ UNA CONTROFFENSIVA DELL’ESERCITO DI ZELENSKY, CHE DOVREBBE ALMENO ARRESTARE L’AVANZATA DEI RUSSI A KHARKIV E NEL DONBASS – LE TRATTATIVE SEGRETE PER LA TREGUA VANNO AVANTI, MA PER GLI USA SI POTRANNO CONCRETIZZARE SOLTANTO QUANDO GLI UCRAINI AVRANNO “TAMPONATO” L’OFFENSIVA DI PUTIN. QUANDO “MAD VLAD” SARÀ TORNATO UN PASSO INDIETRO, I COLLOQUI PER IL CESSATE IL FUOCO ENTRERANNO NEL VIVO…