"BALOTELLI NON E’ LA CARTA DELLA DISPERAZIONE" – MANCINI, A CORTO DI ATTACCANTI, RISPOLVERA SUPERMARIO USCITO FUORI DAI CAMPIONATI CHE CONTANO E FINITO A FAR GOL IN TURCHIA – “A LIVELLO TECNICO NON SI DISCUTE, BISOGNA CAPIRE COME STA FISICAMENTE” - "ZANIOLO MEZZALA? HA GIOCATO ANCHE COME ATTACCANTE, HA FISICO PER FARLO" – E POI SPINAZZOLA (CHE NON RECUPERERA’ IN TEMPO PER I PLAYOFF) SENSI, SCAMACCA, INSIGNE E PURE IL PROSSIMO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA…

-

Condividi questo articolo


Da gazzetta.it

 

mario balotelli roberto mancini mario balotelli roberto mancini

Roberto Mancini sta preparando gli spareggi per accedere ai Mondiali in Qatar. Il primo appuntamento da non sbagliare sarà a Palermo il 24 marzo contro la Macedonia del Nord. E per prepararlo al meglio ha radunato la squadra azzurra per uno stage Coverciano fino al 28 gennaio. Il c.t. in conferenza ha ringraziato i club di aver avuto la possibilità di poter allenare i giocatori in questi giorni. E non era scontato, perché non era "data Fifa".

 

 

"In un momento come il nostro in cui abbiamo con tante defezioni, Mario può essere un'opportunità. Abbiamo due allenamenti e venerdì la partitella, 3 sedute in tutto non sono tante. È un momento buono per vedere se ci sono giocatori che ci possono dare una mano. Le nostre porte sono sempre aperte. Se Mario è la mia carta della disperazione? No, se la disperazione poi è come quella prima degli Europei, allora va bene. Ma non è questa situazione di questo genere. In questi giorni proveremo cose differenti e valutiamo calciatori che non venivano chiamati da tempo come Mario e altri che sono nuovi.

mario balotelli roberto mancini mario balotelli roberto mancini

 

A livello tecnico è sempre stato bravo lui, non si discute, bisogna capire come sta fisicamente. Poi si deve integrare in un gruppo che ha lavorato benissimo. Ma non è solo il suo caso. Ci sono anche gli altri nuovi. Due giorni sono importanti per le valutazioni. Che cosa mi ha promesso? Assolutamente nulla. È stato chiamato come sono stati chiamati gli altri. Eravamo curiosi di vederlo dopo tanto tempo, ma va valutato. Penso sia felice di essere qua. Vediamo se ci potrà dare una mano".

 

 

INSIGNE—   "A marzo e giugno lui sarà con noi. Non ci sono tanti mesi in cui Lorenzo giocherà in Canada, ma parlarne adesso è presto".

 

mario balotelli roberto mancini mario balotelli roberto mancini

SENSI E LA PRESSIONE—   "È importante per noi che possa avere continuità. È un giocatore con tante qualità, in azzurro ha sempre fatto bene. Pressione? Ora no, magari arriverà una settimana prima della partita con la Macedonia del Nord. Ma se è sana ci può far bene. Avremo fatto a meno anche noi di giocare questa partita, ma ora faremo del nostro meglio".

 

SPINAZZOLA, ZANIOLO E IL SISTEMA DI GIOCO—   "Per Spina i tempi di recupero si sono allungati e sarà difficile che ci sia a marzo. Il nostro sistema di gioco? Si può valutare se giocare con due punte vicine oppure con due ali. Non possiamo stravolgere il nostro gioco, ma possiamo variare. Zaniolo mezzala? A Basilea ha giocato anche come attaccante, ha fisico per farlo. Come mezzala d'attacco ci dà potrebbe darci più peso davanti".

 

SCAMACCA—   "Abbiamo sempre creduto in lui, ha fisico e qualità tecniche. Dipende da lui. Ora sta facendo gol con continuità. Poi vedremo le condizioni dei ragazzi a marzo. Quello che mi preoccupa di più è di avere tutti gli attaccanti a disposizione".

 

JOAO PEDRO E LUIZ FELIPE—   "Joao Pedro non lo conosco, ma l'ho visto giocare tante volte. Ha qualità tecniche importanti ci sta che sia qui con noi. Luiz Felipe è giovane e penso possa avere un grande futuro con la nazionale azzurra".

mario balotelli roberto mancini mario balotelli roberto mancini

 

LA GOGGIA E IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA—   Vorrei fare in bocca al lupo alla squadra olimpica che sono sicuro ci darà tante soddisfazioni. Mi spiace molto per Sofia ma purtroppo gli infortuni capitano. Chi vorrei come Presidente della Repubblica? Sono già in difficoltà i nostri politici (ride, ndr). Io spero che sia al di sopra delle parti e si prenda cura di tutti i cittadini".

 

 

 

 

 

mario balotelli roberto mancini mario balotelli roberto mancini MARIO BALOTELLI CON ROBERTO MANCINI NEL 2018 MARIO BALOTELLI CON ROBERTO MANCINI NEL 2018 balotelli mancini balotelli mancini balotelli mancini balotelli mancini mario balotelli roberto mancini mario balotelli roberto mancini

 

Condividi questo articolo

media e tv

VI PIACE ESSER LEGATI, SCULACCIARE, FAR DA ZERBINI UMANI O DA CANE AL GUINZAGLIO? – QUALUNQUE SIA IL VOSTRO FETICISMO, NON VERGOGNATEVI: E’ TUTTO LECITO – MA ATTENZIONE: NON ESISTE PRATICA KINKY SENZA MINIMA DOSE DI RISCHIO, E NON DATE MAI PER SCONTATO NIENTE: PATTI SIANO CHIARI PRIMA DI COMINCIARE, E DIFFIDATE DI COMPAGNI DI GIOCO CHE DICONO “PUOI FARE DI ME QUELLO CHE VUOI” O “NON SO I MIEI LIMITI, DEVI ESSERE TU A SCOPRIRLI”: SONO SOLO PORCELLINI DEL "FAMOLO STRANO" MA NULLA SANNO DI BONDAGE E FETISH – LA RECENSIONE DI BARBARA COSTA AL LIBRO “BE KINKY” DI ANDREA FAROLFI

politica

ORA D’ARIA? ORA D’AMORE! - ANCHE I DETENUTI HANNO BISOGNO DI SCOPARE! IL GOVERNO NON RIMANE INDIFFERENTE E STANZIA 28,3 MILIONI DI EURO PER LE “RELAZIONI AFFETTIVE DEI CARCERATI” (ORA SI CHIAMANO COSÌ). IL FINANZIAMENTO SERVIRÀ PER METTERE UN PREFABBRICATO IN UNA CASA CIRCONDARIALE DI OGNI REGIONE: VENTI “CASETTE DELL’AMORE” DOVE I DETENUTI SARANNO LIBERI DI SFOGARE I PROPRI ISTINTI CON LA PROPRIA CONSORTE O AMANTE (ANCHE OCCASIONALE). INSOMMA, UNA SPECIE DI CASINO LEGALIZZATO…

business

SI METTE MALE PER XI JINPING: L’ECONOMIA CINESE DÀ SEGNALI MOLTO PREOCCUPANTI, PROPRIO ALLA VIGILIA DEL CONGRESSO CHE DOVREBBE DARGLI IL TERZO MANDATO. MA È COLPA SUA: INSISTE CON LA STRATEGIA DELLO “ZERO COVID” BLOCCANDO I RIFORNIMENTI A MEZZO MONDO E FACENDO CROLLARE LE VENDITE AL DETTAGLIO - SOLO CHE GLI INVESTITORI STRANIERI  NON SONO FESSI E SCAPPANO: SOLO AD APRILE, CI SONO STATE CESSIONI PER 16 MILIARDI DI DOLLARI DI DEBITO CINESE, E GLI INVESTIMENTI ESTERI DIRETTI SONO COLATI A PICCO

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute