DA "SCEMONE" A CAMPIONE - BAGNO DI FOLLA A PIACENZA PER IL RITORNO DI SIMONE INZAGHI, PREMIATO DALLA SINDACA KATIA TARASCONI COME PRIMO PIACENTINO A VINCERE IL CAMPIONATO IN PANCHINA - IL TECNICO HA RICORDATO IL DEBUTTO NELLA "BUCA", IL CAMPETTO DI CEMENTO ALLE PORTE DELLA CITTÀ - DOPO LO SCUDETTO VINTO, L'ALLENATORE DELL'INTER FA GOLA ALLE BIG EUROPEE: RINNOVERA' IL CONTRATTO, IN SCADENZA NEL 2025?

-

Condividi questo articolo


1. SIMONE INZAGHI INEDITO, DAL PRIMO GIORNO DI SCUOLA ALLO SCUDETTO: I RICORDI D'INFANZIA

Estratto dell'articolo di Paolo Tomaselli per www.corriere.it

Simone Inzaghi premio a Piacenza Simone Inzaghi premio a Piacenza

 

«Mamma che bel ragass». Gli Inzaghi a Piacenza sono una specialità della casa come i pisarei e fasö, ma da tanti anni hanno preso il volo: […] il picìn di casa che è diventato grande, trofeo dopo trofeo fino a un traguardo «che credo ci rimarrà dentro per sempre, perché è lo scudetto della gioia: se ne parlava da due mesi di vincerlo nel derby, servivano tanti incastri, ma era qualcosa che doveva succedere».

 

Nel magnifico salone del Palazzo Gotico di Piacenza il tecnico dell’Inter viene premiato dalla sindaca Katia Tarasconi come primo piacentino a vincere il campionato in panchina e riabbraccia vecchi amici, racconta scherzi («le big bubble masticate e poi incollate sul petto di un compagno che dormiva»), […] mostra una parte di sé meno conosciuta, grazie anche alle foto d’archivio che gli vengono mostrate dai giornalisti Giorgio Lambri e Paolo Gentilotti.

 

simone inzaghi a piacenza. 3 simone inzaghi a piacenza. 3

Dal primo giorno di scuola con il fiocco al collo («C’era un bel giardino per giocare a pallone») fino alla foto del figlio Lorenzo, dieci anni, attaccante degli esordienti dell’Inter («Si impegna tantissimo»), c’è tutto il romanzo di formazione di questo allenatore che non crede alla fortuna ed è poco abituato a esternare le proprie emozioni e anche le richieste al club che allena. […]

 

Poi si tuffa a bomba nel passato, tra le vacanze in collina a Ferriere sui colli piacentini e a Milano Marittima, le discese sulla fascia con il San Nicolò, le prime vittorie da esordiente «con la finale del torneo Beghi al Galleana, lo stadio dei grandi», le prime esperienze tra i professionisti «non facili»: raramente c’è una foto senza Filippo accanto. […]

 

filippo e simone inzaghi da bambini filippo e simone inzaghi da bambini

il più grande è stato l’ispirazione costante per il ragasei, che come una spugna ha assorbito tutto fin dai tempi della mitica «Buca», il campetto di cemento di San Nicolò, frazione di Rottofreno alle porte della città, iniziando a fare sul serio dopo la gavetta in C2, con Totò De Vitis come idolo, proprio con la maglia del «Piace» in A, lanciato da Beppe Materazzi ed esploso con gli assist di Stroppa e Rastelli.

 

INZAGHI TORNA A CASA

«Mone» — come lo chiama il fratello — […]: «ricorda Ancelotti» ha detto Pippo qualche settimana fa, […]  Papà Giancarlo conferma: «Simone si ispira molto a Carlo: sono persone che fanno la storia del calcio senza mai tradire la propria normalità».

 

Il «Gianca», con la moglie Marina, di premi e cerimonie ad accompagnare i figli ne ha seguiti a decine. Ma ha gli occhi lucidi, anche perché Simone, dopo aver raccontato l’incontro con papa Francesco («Quando gli ho dato la mano ero bloccato, in difficoltà per l’emozione») ancora una volta spiega l’importanza della famiglia nel suo percorso, anche quello nerazzurro, finalmente più vicino a casa rispetto alla lunga e felice stagione laziale […]

 

2. INTER, INZAGHI: "RINNOVO? CI INCONTREREMO CON IL CLUB A FINE STAGIONE"

Estratto da www.corrieredellosport.it

simone inzaghi 2 simone inzaghi 2

 

[…]. Dopo aver ricevuto, nella sua Piacenza, un'onorificenza speciale dopo la conquista dello scudetto, Simone Inzaghi posticipa alla fine del campionato l'incontro che dovrebbe mettere nero su bianco il suo rinnovo con l'Inter. Il contratto del tecnico emiliano con il club nerazzurro è in scadenza nel 2025. "Che Inter voglio in futuro? Forte, ogni anno dobbiamo cercare di migliorare gli obiettivi", assicura l'allenatore dei neo campioni d'Italia. Tre anni fa, al mio arrivo, in pochi avrebbero immaginato che avremmo vinto 6 trofei e fatto una finale di Champions anche se c'erano tantissime aspettative perché sapevo di trovare una società forte, con dirigenti fortissimi come Marotta, Ausilio, Baccini. […]".

simone inzaghi 3 simone inzaghi 3

 

Inter, Inzaghi: "Vogliamo vincere ancora. Il rapporto con Zhang..."

L'allenatore piacentino esalta il suo presidente - "Zhang in questi tre anni non ci ha mai fatto mancare nulla, è mancata la sua presenza fisica quest'anno ma ogni settimana c'era un colloquio, non ho mai avuto alcun problema"- e fissa gli obiettivi dell'Inter nel prossimo futuro: "Vogliamo sempre vincere dei trofei. L'Inter è una squadra fantastica con tifosi meravigliosi, cercheremo di migliorarci come abbiamo fatto ogni anno sapendo che troveremo però altre squadre con gli stessi obiettivi". […]

 

 

il primo giorno di scuola di simone inzaghi il primo giorno di scuola di simone inzaghi simone inzaghi simone inzaghi simone inzaghi a piacenza. 4 simone inzaghi a piacenza. 4 simone inzaghi a piacenza. 1 simone inzaghi a piacenza. 1 simone inzaghi a piacenza. 2 simone inzaghi a piacenza. 2 simone inzaghi da piccolo simone inzaghi da piccolo simone inzaghi a piacenza. 3 simone inzaghi a piacenza. 3 simone inzaghi a piacenza. 1 simone inzaghi a piacenza. 1

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)