LA ROMA SI PUO’ PERMETTERE I LUSSI DYBALA E LUKAKU? I DUE SONO MANCATI NEL MOMENTO DECISIVO – L’ARGENTINO, FRENATO DAI SOLITI PROBLEMI MUSCOLARI, PUO’ PARTIRE: DESTINAZIONE ARABIA SAUDITA O ATLETICO MADRID – LUKAKU, DOPO UNA BUONA PRIMA PARTE DI STAGIONE CON MOURINHO, SI E’ SPENTO MOSTRANDO MANCANZA DI LEADERSHIP SPECIALMENTE NEI MATCH CLOU. CHI SARA’ IL CENTRAVANTI GIALLOROSSO IL PROSSIMO ANNO?

-

Condividi questo articolo


Estratti dell’articolo di Luca Valdiserri per il Corriere della Sera

 

(…)

 

DYBALA E LUKAKU DYBALA E LUKAKU

La Roma con il fiato corto – attesa dalle ultime due partite di campionato contro Genoa (in casa) e Empoli (trasferta) – aspetta dal 7 marzo che Romelu Lukaku e Paulo Dybala segnino insieme nella stessa partita. L’ultima volta lo hanno fatto in Europa League, nel 4-0 contro il Brighton che è stato uno dei vertici della stagione giallorossa. Per vedere segnare insieme in campionato i due più forti e più pagati della squadra, invece, bisogna risalire a cinque giorni prima: Monza-Roma 1-4 del 2 marzo. Da allora, l’apporto di Lukaku e Dybala alla causa giallorossa è stato, per essere buoni, solo parziale.

 

 

DYBALA E LUKAKU DYBALA E LUKAKU

I motivi? Dybala è ricaduto nei problemi muscolari – qualcuno dice anche nelle paure – che gli hanno complicato la carriera. In questo campionato (13 gol contro 12) ha già fatto meglio di quello passato, però è mancato proprio nel momento decisivo. Nel ritorno di Leverkusen e nello “spareggio” di Bergamo poteva essere la carta vincente di una squadra oggettivamente molto stanca. Così sono ripartite anche le voci di una possibile partenza della Joya per i milioni dell’Arabia Saudita o per l’Atletico Madrid del Cholo Simeone. Chi vivrà, vedrà.

 

paulo dybala romelu lukaku paulo dybala romelu lukaku

Lukaku è invece arrivato agli ultimi minuti in maglia giallorossa. Troppo alta la cifra richiesta dal Chelsea per il suo riscatto (circa 40 milioni di euro), alto il suo ingaggio (9,8 milioni lordi che non avranno più lo sgravio del Decreto Crescita) e veramente buona soltanto la prima parte della stagione del belga. Non sarà facile per la Roma trovare un altro attaccante con l’esperienza internazionale di Lukaku e con la sua potenza fisica. Si può dire che sia stato un calciatore importante ma non un trascinatore. Il discorso sul centravanti sarà uno dei primi da affrontare per il nuovo d.s., con il nome di Ghisolfi ancora favorito. Abraham può fare il titolare? Azmoun è da riscattare? C’è un nome ancora segreto? I tifosi aspettano risposte.

lukaku dybala lukaku dybala paulo dybala romelu lukaku paulo dybala romelu lukaku

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)