L’INGAGGIO DI IBRAHIMOVIC IN REDBIRD CAPITAL CON UN RUOLO NON BEN IDENTIFICATO IN FUNZIONE MILAN VA LETTO COME UN AVVISO DI SFRATTO PER PIOLI E PER L’AD GIORGIO FURLANI, COLPEVOLE DI AVER MESSO TUTTO IL POTERE IN MANO ALL’ALLENATORE DA TEMPO NON PIÙ ON FIRE. A GIUGNO I DUE LASCERANNO MILANELLO. SEMPRE CHE MERCOLEDÌ IL MILAN NON ESCA ANTICIPATAMENTE DALLE COPPE, E ALLORA IL DESTINO DI PIOLI POTREBBE ESSERE IMMEDIATAMENTE SEGNATO. NON È UN SEGRETO CHE…

-

Condividi questo articolo


Dagoreport

 

zlatan ibrahimovic stefano pioli 4 zlatan ibrahimovic stefano pioli 4

L’ingaggio di Zlatan ibrahimovic in RedBird capital con un ruolo non ben identificato in funzione Milan va letto come un avviso di sfratto per Stefano Pioli e per l’amministratore delegato Giorgio Furlani, colpevole di aver messo tutto il potere in mano all’allenatore da tempo non più on fire. A giugno i due lasceranno Milanello e Casa Milan. Ma probabilmente non sarà l’unico cambiamento.

 

giorgio furlani giorgio furlani

Come Dagoanticipato Gerry Cardinale ha aperto trattative con Investcorp Capital e Pif per estinguere in anticipo il prestito da 600 milioni ricevuto da Elliott al momento di acquisire il Milan, e il closing è atteso in primavera.

 

Sempre che mercoledì il Milan non esca anticipatamente dalle coppe, e allora il destino di Pioli potrebbe essere immediatamente segnato. Non è un segreto che l’allenatore della Primavera del Milan, Ignazio Abate, è il migliore amico di Ibra…

 

 

gerry cardinale gerry cardinale

scaroni cardinale ibra milan borussia dortmund scaroni cardinale ibra milan borussia dortmund zlatan ibrahimovic stefano pioli 1 zlatan ibrahimovic stefano pioli 1 zlatan ibrahimovic stefano pioli 3 zlatan ibrahimovic stefano pioli 3 giorgio furlani giorgio furlani ibrahimovic ibrahimovic

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…

FLASH! – SABATO 24 FEBBRAIO I GIORNALI FILO-MELONIANI TUTTI IN SOLLUCCHERO PER LA NOTIZIA DELLA NUOVA VISITA DI GIORGIA MELONI ALLA CASA BIANCA, ENFATIZZANDO IL VIAGGIO DEL 1 MARZO DELLA DUCETTA NEGLI USA (“LIBERO”: “L’ITALIA PROTAGONISTA”; “IL MESSAGGERO”: “OGGI PATTO CON ZELENSKY. E POI VERTICE DA BIDEN”). MA ERANO I SOLITI SPECCHIETTI PER GLI ALLOCCONI, VISTO CHE SI TRATTA DI UNA PRASSI DEL G7: OGNI ANNO, IL PRIMO MINISTRO DEL PAESE CHE ASSUME LA PRESIDENZA, VA IN TOUR TRA LE CAPITALI DEI PAESI CHE FANNO PARTE DEL GRUPPO DEI 7. INFATTI, È GIÀ STATA IN GIAPPONE E IL 2 MARZO ANDRÀ IN CANADA...

MELONI MARCI - DOMENICA 18 FEBBRAIO DAGOSPIA MEJO DEL MAGO OTELMA: UNICO ORGANO DI INFORMAZIONE A PREVEDERE LA DISFATTA SARDA! "FRA 7 GIORNI, LE REGIONALI IN SARDEGNA POTREBBERO RIVELARSI MOLTO SORPRENDENTI - L’ULTIMO SONDAGGIO RISERVATO È UNA DOCCIA GELATA PER I SOGNI DI GLORIA DI MELONI: TODDE SORPASSA TRUZZU, SINDACO DI CAGLIARI IMPOSTO DALLA DUCETTA IN CULO A SALVINI - SE TALI RILEVAZIONI DIVENTASSERO REALTÀ, IL CENTRODESTRA PERDEREBBE LA REGIONE SARDEGNA E PER MELONI SAREBBE LA PRIMA BRUCIANTE SCONFITTA. MENTRE PER PD-M5S IL SOGNO DI UNIRE LE FORZE POTREBBE DIVENTARE REALTÀ -. DOPO UN ANNO E MEZZO, LA LUNA DI MIELE E' FINITA? 

1968, IL “MIRACOLO” DEL TEATRO VIVENTE – “ODIO E AMORE”, LA BELLISSIMA E ANCORA ATTUALISSIMA POESIA DEL LIVING THEATRE, BALBETTATA DA DAGO IN ‘’ROMA SANTA E DANNATA’’, ACCENDE LA CURIOSITÀ DEI LETTORI – PER LA RAPPRESENTAZIONE DI ‘’PARADISE NOW’’ ALL'UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA, DAVANTI ALLA FACOLTÀ DI LEGGE, COVO DEI FASCISTI, LO SCONTRO ERA DATO PER SCONTATO. INVECE ACCADDE IL “MIRACOLO DELL’AMORE”: MENTRE JUDITH MALINA COMINCIÒ A DECLAMARE LA POESIA, I RAGAZZI DEL LIVING COMINCIARONO A FARE A MENO DEI LORO VESTITI… - VIDEO E TESTO INTEGRALE