SCEICCHI MA NON SCEMI - IL MANCHESTER CITY È IL CLUB CHE VALE DI PIÙ AL MONDO (SUPERATI I DALLAS COWBOYS, CLUB DI FOOTBALL NFL) - NON CHE FOSSE POVERO, PRIMA, IL CITY, MA ADESSO DIVENTA ANCORA PIÙ POTENTE, NONOSTANTE IL FAIR PLAY FINANZIARIO: E’ STATO CEDUTO PER 500 MILIONI DI DOLLARI IL 10% DEL CLUB AL FONDO SILVER LAKE…

-

Condividi questo articolo

Da la Gazzetta dello Sport

 

MANSOUR AL NAHYAN MANSOUR AL NAHYAN

Americani, arabi, cinesi: c' è il mondo dentro il Manchester City e soprattutto ci sono pacchi di milioni. Lo sceicco Al Mansour e Khaldoon Al Mubarak hanno venduto per 500 milioni di dollari il dieci per cento del club.

 

Un' operazione economica complicata, dalla California a Abu Dhabi, che riguarda in realtà la City Football Group, proprietaria della squadra allenata da Pep Guardiola e di altri sei club. Adesso il valore del gruppo arriva a 4,8 miliardi di dollari. L' allenatore catalano è seduto su un mucchio di denaro e i suoi giocatori potrebbero fare il bagno nei soldi, come Paperone nel mitico deposito. Merito anche della Silver Lake, che ha comprato una bella fetta e ha fatto salire il City ancora più su.

 

guardiola noel gallagher guardiola noel gallagher

Non che fosse povero, prima, il City, ma adesso diventa ancora più potente, nonostante il fair play finanziario e le altre quisquilie che disturbano il club di Manchester. Il Cfg controlla varie squadre in ogni angolo della terra: negli Usa (New York City FC), in Australia (Melbourne City), Spagna (Girona), Uruguay (Club Atletico Torque), Cina (Sichuan Jiuniu). A queste quote di maggioranza va aggiunta la quota di minoranza negli Yokohama F-Marinos, in Giappone. Ma la punta di diamante resta il City, club che piace a tanti vip, che gioca in uno stadio bellissimo e che ha in panchina uno degli allenatori più pagati e ammirati.

 

guardiola liverpool city 6 guardiola liverpool city 6

Il City con questa ultima operazione ha superato i Dallas Cowboys, squadra mitica della NFL (5,5 miliardi, valutazione teorica), e il Real Madrid. Il Barcellona sarà pure stato il primo club a superare il miliardo di fatturato, ma il City con la sua potenza economica disintegra tutti. Il fatturato è inferiore a quello del club catalano, però la corsa non si ferma più. Tenere a bada Al Mansour e la sua famiglia reale sarà sempre più difficile: il Manchester United targato Glazer vale 2,8 miliardi di dollari. I parenti poveri di qualche tempo fa hanno doppiato i dominatori del calcio britannico e i risultati sportivi da qualche tempo rispettano lo stesso copione.

 

guardiola liverpool city 6 guardiola liverpool city 6

La Silver Lake da tempo stava cercando di investire in Premier, ci aveva provato con il Chelsea di Abramovich, ormai sempre più distante dal club. Ci è riuscita con l' appetibile City, club moderno, senza grandi tradizioni, ma molto glamour: merito dei soldi e della fama del tecnico. Le centinaia di milioni iniettate nelle vene del City dovrebbero servire a comprare altri campioni e a costruire un nuovo stadio a New York. Il mondo del calcio è sempre più piccolo, quello del City sempre più grande. La storia non si compra, dice sempre Guardiola che lamenta una mancanza di abitudine e di tradizione alla Champions. Con cinque miliardi alle spalle, lamentarsi diventa ancora più difficile

guardiola liverpool city 6 guardiola liverpool city 6 foden guardiola foden guardiola mansour guardiola mansour guardiola

 

Condividi questo articolo

media e tv

FINCHÉ C’È NAPOLI C’È SPERANZA - PERÒ È BELLO SAPERE CHE, DI QUESTI TEMPI CUPI E SPIETATI E RISENTITI, C’È UNA CITTÀ DOVE LA CREATIVITÀ ARTISTICA È VIVISSIMA, IL MIGLIOR VACCINO PER LA NOSTRA IMMAGINAZIONE FERITA DA MESI DI AFFANNI - VINCENZO DE LUCA HA SBORSATO 15 MILIONI E IL TEATRO SAN CARLO HA APPARECCHIATO IN PIAZZA DEL PLEBISCITO E ALLA REGGIA DI CASERTA UN SONTUOSO TRITTICO DI ALLESTIMENTI LIRICO (TOSCA E AIDA) E SINFONICI (LA NONA DI BEETHOVEN) CON LE UGOLE BACIATE DA DIO DI ANNA NETREBKO E DI JONAS KAUFMANN - VIDEO TOP

politica

business

cronache

sport

ANCHE CON LA CANICOLA, JOHN ELKANN SUDA FREDDO: I SUOI GUAI ARRIVANO DALLO SPORT - IN CASA JUVENTUS, ANCHE CON LA VITTORIA DELLA CHAMPIONS, NON C’È FUTURO PER SARRI - ARIA DI ADDIO ANCHE PER FABIO PARATICI (APPRODA ALLA ROMA AL POSTO DI PETRACHI?) E PER IL VICEPRESIDENTE PAVEL NEDVED (NON E' APPREZZATA LA SUA VIVACITÀ SENTIMENTALE) - FUORI I NEMICI PARATICI E NEDVED, MAX ALLEGRI POTREBBE TORNARE A TORINO. MA LO VOGLIONO ANCHE MANCHESTER UNITED E INTER (SUNING E MAROTTA SONO STUFI DELLE CONTINUE ROTTURE DI CAZZO DI CONTE). “ANDONIO” SOGNA LA PANCHINA DELLA NAZIONALE -  ALTRO SUDORE GELIDO PER JOHN ELKANN SI CHIAMA FERRARI..

cafonal

viaggi

salute