SE NON CI FOSSE GAZZA, BISOGNEREBBE INVENTARLO: “HAI FREDDO PAUL?”,”SÌ, MOLTO CONTENTO”. PIÙ CHE CON LA FAME ALL’ISOLA PAUL GASCOIGNE STA LOTTANDO (DURAMENTE) CON LA NOSTRA LINGUA E CON GLI INFORTUNI - ECCO COME HA REAGITO L'EX CALCIATORE AL COMING OUT DEL FIGLIO REGAN CHE IN UNO SHOW HA CONFESSATO DI ESSERE BISESSUALE

-

Condividi questo articolo


Da corrieredellosport.it

gascoigne gascoigne

 

Regan Gascoigne è bisessuale. Il figlio di Paul Gascoigne, nato negli anni Novanta dal matrimonio con Sheryl, è un ballerino molto noto nel Regno Unito. Tre anni fa ha però fatto coming out proprio in uno show televisivo. Come ha reagito l'ex calciatore della Lazio alla notizia? Queste le parole di Gazza in un'intervista concessa al Mirror: "Quando mi ha mandato il messaggio per dirmelo gli ho risposto: ‘Non importa quello che fai o chi ami, figliolo, ti appoggerò al 100%, devi fare quello che ti rende felice’. Poi vedendolo nello show ho pensato “Che Dio lo benedica. Andare in tv e fare coming out è dura”".

 

 

Paul Gascoigne: il figlio ha fatto coming out

gascoigne e il figlio gascoigne e il figlio

Il naufrago dell'Isola dei Famosi ha aggiunto: "Regan è un ballerino professionista, è un ragazzo sano e sono molto orgoglioso di lui. Questa cosa non cambia assolutamente niente dell’amore che provo per lui". Paul Gascoigne è anche padre di Bianca e Mason, i figli nati dal precedente matrimonio dell'ex moglie Sheryl, che l'ex centrocampista ha adottato. Di recente la figlia di Gascoigne è stata ospite della d'Urso e ha parlato del rapporto splendido che ha con il padre adottivo.

 

 

 

PAUL GASCOIGNE INFORTUNATO

Da corriere.it

paul gascoigne paul gascoigne

Non bastasse la fame ci si mettono anche gli infortuni a rendere la vita difficile ai naufraghi. Dopo Roberto Ciufoli, che si è fatto male qualche puntata fa per colpa di un tuffo maldestro del modello Akash (eliminato lunedì), ieri sera nel corso della prova ricompensa Paul Gascoigne è uscito dal mare visibilmente dolorante ed è stato subito soccorso dal team medico.

 

 

 

PAUL GASCOIGNE E LA GAZZA DANCE

Da corriere.it

paul gascoigne e daniela martani 3 paul gascoigne e daniela martani 3

«Hai freddo Paul?», «Sì, molto contento»: più che con la fame Paul Gascoigne sta lottando (duramente) con la nostra lingua. Ogni volta che viene interpellato (dai compagni d’avventura o da Ilary in diretta) le sue risposte sono sempre nebulose e solo vagamente comprensibili. Ma poco importa: «Gazza» - che durante la puntata di ieri sera dell’Isola dei Famosi si è anche esibito nella floss dance - sembra essere l’unico che si sta divertendo un mondo.

paul gascoigne e daniela martani 6 paul gascoigne e daniela martani 6 paul gascoigne e daniela martani 7 paul gascoigne e daniela martani 7 paul gascoigne 1 paul gascoigne 1 paul gascoigne e daniela martani 8 paul gascoigne e daniela martani 8 paul gascoigne paul gascoigne ILARY BLASI GASCOIGNE 9 ILARY BLASI GASCOIGNE 9 GASCOIGNE GASCOIGNE paul gascoigne a italia 90 paul gascoigne a italia 90 gascoigne gascoigne paul gascoigne e daniela martani 1 paul gascoigne e daniela martani 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

“IN RAI NON C'È CENSURA, MA RICERCA DEL PROFITTO E DELL’AUDIENCE” - FRECCERO INFILZA LUTTAZZI CHE LO HA ACCUSATO DI AVER CASSATO IL SUO PROGRAMMA SU RAI 2 NEL 2019 APPLICANDO “UNA CENSURA”: “LUTTAZZI CHIEDEVA UN COMPENSO DI BASE DI 100 MILA EURO A PUNTATA COME CONDUTTORE/AUTORE. ERA TROPPO, AL DI FUORI DELLA POSSIBILITÀ DELLA RETE. OGGI IL PROBLEMA PRINCIPALE DELLA RAI È QUELLO DI QUALSIASI AZIENDA CHE DEVE ESSERE PRODUTTIVA. PUÒ PAGARE COMPENSI ELEVATI SOLO IN PRESENZA DI UN RITORNO ECONOMICO” – E SULLA LINEA EDITORIALE…

politica

“OCCORRONO DISCIPLINA E CONTINUITÀ NEL COLTIVARE L'ODIO” -  PAOLO GUZZANTI RANDELLA GLI ODIATORI CHE GIOISCONO PER I MALANNI DI BERLUSCONI: “GODONO A ESERCITARE LA LORO PERVERSIONE, TRATTANDO LA SUA SOFFERENZA E MALATTIA COME PRETESTI DI UN FURBO SCOLARO CHE CERCA SCUSE PER NON PRESENTARSI ALLA MILIONESIMA UDIENZA. NON SCRIVO CERTO PER BERLUSCONI, MA PER I MIEI COMPATRIOTI PIÙ GIOVANI CHE NON HANNO LA PIÙ PALLIDA IDEA DELLA TERRIBILE STORIA DI UN PAESE CRESCIUTO NELLA CULTURA DEL DISPREZZO…”

 

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute