TOTTENHAM-LIVERPOOL: LA CHAMPIONS E’ DIVENTATA UNA SUCCURSALE DELLA “PREMIER” - CAPELLO: “IL SEGRETO? L’ARRIVO DEGLI ALLENATORI STRANIERI. GLI INGLESI HANNO UN MODO DI PENSARE IL CALCIO UN PO’ RETROGRADO” – IL TOTTENHAM NON HA FATTO MERCATO PER COSTRUIRE LO STADIO DA UN MILIARDO DI STERLINE – L'IRRESISTIBILE CRESCITA DEGLI "SPURS": NELLE SEMIFINALI DEI MONDIALI 2018 C’ERANO 9 GIOCATORI DEL TOTTENHAM. MA POCHETTINO POTREBBE LASCIARE DOPO LA FINALE... – VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

ajax tottenham pochettino ajax tottenham pochettino

Francesco Persili per Dagospia

 

Comanda la Premier. Il campionato più ricco (e più bello) del mondo piazza quattro squadre in finale tra Champions (Liverpool-Tottenham) e Europa League (Chelsea-Arsenal). Per il Liverpool è la seconda finale consecutiva centrata con Klopp in panchina. Riuscirà a sovvertire la tradizione negativa? Finora il tecnico tedesco ha perso due finali di Champions (una con il Borussia e una con i Reds) e un’altra di Europa League (sempre con il Liverpool). Il Tottenham conquista per la prima volta nella sua storia l’accesso alla finale nell’anno in cui non ha fatto mercato per costruire lo stadio da un miliardo di sterline.

 

capello capello

“Le squadre inglesi dimostrano di avere una marcia in più”, scolpisce Fabio Capello, ex ct dell’Inghilterra, a “Champions League Show” su Sky: “Si allenano poco ma giocano con determinazione e impegno. Il segreto non è solo nell’intensità ma anche nell’arrivo degli allenatori stranieri. Gli inglesi hanno un modo di pensare il calcio un po’ retrogrado”. A trainare la Premier non solo i grandi investimenti di emiri, billionaire russi, americani ma anche l’avvento dei migliori manager provenienti da ogni parte del mondo che hanno aperto il calcio britannico a nuove frontiere tattiche.

 

klopp klopp

Dal “gegenpressing” (il pressing sul portatore di palla) di Klopp alla duttilità di Pochettino, il tecnico argentino cresciuto al magistero di Bielsa e portato a Londra dal consigliere di Pallotta, Franco Baldini. Una crescita costante. L’anno del trionfo del Leicester, il Tottenham chiude al secondo posto, poi sempre tra le prime 4. Harry Kane, Dele Alli, Eriksen, Trippier, freschezza atletica e uno stile di gioco offensivo. Nella semifinale dei mondiali 2018 c’erano 9 giocatori degli “Spurs” .

 

“Il Liverpool ha bisogno di un difensore e acquista Van Dijk. Cercano un portiere e prendono il migliore, Alisson. Lo stesso fa il Manchester City. Il Tottenham non ha raggiunto quel livello, quindi quando non possiamo comprare una lavatrice, prendiamo un essiccatore che può fare lo stesso lavoro. Invece di un divano, prendiamo una sedia. Questa è la differenza tra noi e le squadre costruite per vincere”, la sintesi di Pochettino che ha saputo rilanciare l’ex juventino Llorente e trovare nel momento del bisogno i gol decisivi del “supereroe” Lucas Moura.

 

ajax tottenham 9 ajax tottenham 9

L’allenatore di origini italiane che tifava Juve da bambino e ama Robbie Williams incassa il plauso di Capello per aver saputo modificare l’impostazione tattica durante la gara e non esclude di lasciare il Tottenham dopo la finale di Champions. Alessandro Costacurta certifica: “Con l’arrivo degli allenatori stranieri in Premier è arrivata anche l’organizzazione”. Così 11 anni dopo Chelsea-Manchester United, torna un derby britannico in finale di Champions. E’ il trionfo della Premier, non del vecchio calcio inglese. E’ soprattutto grazie agli allenatori e ai calciatori stranieri che oggi l’Inghilterra è tornata a essere il centro del football.

liverpool liverpool ajax tottenham lucas moura 1 ajax tottenham lucas moura 1 capello capello costacurta costacurta liverpool barcellona origi liverpool barcellona origi ajax tottenham ajax tottenham barcellona liverpool you'll never walk alone barcellona liverpool you'll never walk alone ajax tottenham lucas moura ajax tottenham lucas moura ajax tottenham delusione olandese ajax tottenham delusione olandese ajax tottenham pochettino ajax tottenham pochettino liverpool barcellona origi liverpool barcellona origi ajax tottenham pochettino ajax tottenham pochettino liverpool you'll never walk alone liverpool you'll never walk alone barcellona liverpool you'll never walk alone barcellona liverpool you'll never walk alone liverpool barcellona 21 liverpool barcellona 21 barcellona liverpool you'll never walk alone barcellona liverpool you'll never walk alone KLOPP KLOPP

 

Condividi questo articolo

media e tv

ASPETTANDO “GODOT” CALTAGIRONE: LA SOLITUDINE DI PAMELA PRATI IN UN BOLLENTE WEEKEND DI INIZIO ESTATE - DANDOLO: "DOPO LE RECENTI FATICHE NELL' ISOLA DI CAPRI, DOPO LO STRESS EMOTIVO PER NON AVER PERCEPITO PECUNIA ALCUNA DALLA SUA ULTIMA NON APPARIZIONE A “LIVE-NON E' LA D'URSO", DOPO AVER PRESO 4 AEREI IN 3 GIORNI... ECCO PAMELONA RIPOSARE LE SUE SEMPRE SODE MEMBRA AI BORDI DELLA PISCINA DEL LUSSUOSO HOTEL CAPITOLINO 'PARCO DEI PRINCIPI" - LA SIGNORA PRATI IN CALTAGIRONE ATTENDE INTREPIDA L' ARRIVO DEL SUO MARCO FU MARK..."

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute