CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DI OGGI: 22.211 NUOVI CASI CON 462 MORTI - IL NUMERO COMPLESSIVO DELLE VITTIME IN ITALIA SALE COSÌ A 74.621 - ESEGUITI 157.524 TAMPONI, IL TASSO DI POSITIVITÀ SALE ANCORA: 14,1%  - IL VENETO SI CONFERMA LA REGIONE CON IL MAGGIOR INCREMENTO QUOTIDIANO DI CASI COVID CON 4.805 NUOVE INFEZIONI IN 24 ORE, SEGUONO LOMBARDIA (+3.056), EMILIA-ROMAGNA (+2.629), LAZIO (+1.913), CAMPANIA (+1.734), PUGLIA (+1.395), SICILIA (+1.122) E PIEMONTE (+1.058)

-

Condividi questo articolo

La Stampa.it

covid san camillo 9 covid san camillo 9

Sono 22.211 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore: il dato porta il totale da inizio pandemia a 2.129.376. È quanto emerge dal bollettino odierno del ministero della Salute. Sono invece 462 i decessi registrati: il numero complessivo delle vittime in Italia sale così a 74.621. Continua a salire il tasso di positività, che si attesta al 14,1% rispetto al 12,6% di ieri. Sono stati 157.524 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore.

 

covid san camillo roma covid san camillo roma

Il Veneto si conferma la regione con il maggior incremento quotidiano di casi Covid con 4.805 nuove infezioni in 24 ore. È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute di oggi: seguono Lombardia (+3.056), Emilia-Romagna (+2.629), Lazio (+1.913), Campania (+1.734), Puglia (+1.395), Sicilia (+1.122) e Piemonte (+1.058). Solo la Valle d'Aosta vede un aumento di casi a due cifre (+17): le altre regioni hanno visto aumento a tre cifre.

 

Questa la situazione nelle diverse regioni:

 

Piemonte

medici morti covid 9 medici morti covid 9

L'Unità di crisi ha comunicato 1.120 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 130 dopo test antigenico), pari al 9 % dei 12.413 tamponi eseguiti, di cui 6626 antigenici. Dei 1120 nuovi casi gli asintomatici sono 412 , pari al 36,8 %. I ricoverati in terapia intensiva sono 184 (-6 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.784 (- 111 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 25.542. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.030.222 (+ 12.413 rispetto a ieri), di cui 923.334 risultati negativi. Sono 38 i decessi.

 

Lombardia

covid morti covid morti

Sono 3.056 i nuovi casi di Covid in Lombardia, dove sono stati effettuati 25.467 tamponi, con un rapporto dell'11,9%. Diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva (-2) e nei reparti (-85), i guariti o dimessi sono 2.287, le vittime 80. A Milano i nuovi contagi sono 800, di cui 308 in città; 462 a Brescia, 328 a Mantova, 308 a Pavia, 233 a Monza e in Brianza.

 

Liguria

Sono 412 i nuovi casi Covid positivi rilevati in Liguria attraverso 3.505 tamponi molecolari e 1.745 test antigenici processati. Diminuiscono di 32 unità gli ospedalizzati (sono 727 a oggi), le terapie intensive sono 63. Lo si apprende dai dati diffusi da Regione Liguria in base ai dati flusso tra Alisa e il Ministero della Salute. Sette i deceduti in due giorni (30 e 31 dicembre 2020) di età compresa tra i 56 e i 94 anni. Le persone in isolamento domiciliare sono 9 mentre i soggetti in sorveglianza attiva sono 4.870 in tutta la Liguria.

covid formia covid formia

 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 964 nuovi contagi di coronavirus su 8.648 tamponi (pari al 11,1%), di cui 1.577 test rapidi antigenici. I decessi registrati sono 24, a cui si aggiungono tre morti pregresse afferenti al periodo che va dal 29 novembre al 15 dicembre 2020). I ricoveri nelle terapie intensive ammontano a 63 mentre quelli in altri reparti sono 647. Lo comunica il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia sono in tutto 52.764. I decessi complessivamente ammontano a 1.669, con la seguente suddivisione territoriale: 456 a Trieste, 758 a Udine, 353 a Pordenone e 102 a Gorizia. I totalmente guariti aumentano a 36.376, i clinicamente guariti salgono a 944, mentre le persone in isolamento sono 11.043.

 

Puglia

covid napoli formia covid napoli formia

In Puglia, su 7.045 test sono stati registrati 1.395 casi positivi, il 19,8%: 564 in provincia di Bari, 325 in provincia di Foggia,172 in provincia di Taranto, 155 in provincia di Brindisi, 93 nella provincia BAT, 80 in provincia di Lecce, 3 residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 9 decessi: 6 in provincia di Taranto, 2 in provincia di Lecce e uno in provincia di Foggia, Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.051.359 test; 35.965 sono i pazienti guariti e 53.913 sono i casi attualmente positivi.

 

Marche

covid covid

Sono in aumento i pazienti assistiti negli ospedali delle Marche: complessivamente 563, 4 più di ieri, dei quali 540 (+8) ricoverati nei reparti e 23 (-4) nei pronto soccorso. Nelle terapie intensive sono assistite 61 persone, una meno del giorno precedente: 17 (+3) a Pesaro, 15 (-2) a Torrette, 6 a Jesi, 11 al Covid Hospital di Civitanova Marche, 4 a Fermo e 8 (-2) San Benedetto del Tronto. Sono diventati complessivamente 28.997 i dimessi-guariti, 122 più di ieri. Nelle Marche, i casi positivi complessivamente diagnosticati nelle ultime 24 ore sono stati 693 e il totale è salito a 42.317 dall'inizio della crisi: 9.627 (+179) risiedono in provincia di Pesaro-Urbino, 11.877 (+229) in quella di Ancona, 9.183 (+116) in quella di Macerata, 4.934 (+75) nel Fermano e 5.217 (+72) nel Piceno; inoltre, sono 1.479 (+22) le persone positive non sono residenti nella regione. Dopo due giorni in frenata, è tornato a crescere il numero di coloro che sono in isolamento volontario nella propria abitazione, ora a 13.720 (+238); tra questi, sono i soggetti sintomatici a 3.758 3.624 (+134), con 594 (+17) operatori sanitari in quarantena. Dall'inizio dell'epidemia i marchigiani che hanno trascorso volontariamente in casa il periodo di isolamento sono diventati 170.642, i casi complessivamente diagnosticati 318.488 e i tamponi processati 537.533, numero che comprende anche i test effettuati sulla stessa persona e il percorso guariti

tamponi drive in a milano 3 tamponi drive in a milano 3

 

Campania

Cresce in maniera lenta ma progressiva, in Campania, il rapporto positivi-tamponi, oggi all'8,47% contro l'8,17 di ieri e il 7,75 %di due giorni fa. Si allenta la pressione sulle terapie intensive (104 i posti occupati, contro i 113 del bollettino di ieri) mentre si registrano 20 nuove vittime, di cui però 17 risalenti ai giorni scorsi e censite solo ora. Il bollettino odierno dell'unità di crisi, aggiornato alla mezzanotte scorsa, segnala la ripresa significativa del numero dei tamponi (ben 20.458 quelli di ieri) con 1.734 nuovi positivi di cui 203 sintomatici. I posti letto di degenza ordinaria Covid occupati sono 1.359, +34 rispetto al giorno precedente.

 

Calabria

covid legnano covid legnano

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 423.838 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 442.569 (allo stesso soggetto possono essere effettuati piu' test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 24.265 (+345 rispetto a ieri), quelle negative 399.573. I decessi dall'inizio dell'emergenza sono 479 (+7 rispetto a ieri).

 

Sicilia

covid lazio covid lazio

Sono 1.122 i nuovi positivi al coronavirus in Sicilia su 7.497 tamponi processati con una percentuale del 15%. Le vittime sono 28 nelle ultime 24 ore, che portano i morti a 2.440 dall'inizio della pandemia. I positivi sono 34.347 con un aumento di 479 attuali positivi. Negli ospedali i ricoverati sono 1249, 9 in meno rispetto a ieri: in regime ordinario 1073, (+4), in terapia intensiva 176 (+5). I guariti sono 615. La distribuzione nelle province vede Catania 319, Palermo 223, Messina 171, Ragusa 54, Trapani 129, Siracusa 107, Caltanissetta 55, Agrigento 63, Enna 1.

 

Condividi questo articolo

media e tv

CHRISTIAN RACCONTA VITTORIO DE SICA – “IL GIORNO DEL SUO FUNERALE AL VERANO C’ERA UNA “BUZZICONA”. SI È GIRATA E AVEVA LA MIA FACCIA. MI DISSE CHE ERA LA FIGLIA DI INES, LA SARTA DI MIO PADRE. CHIESI SPIEGAZIONI A MIA MADRE: “E QUESTA CHI È?”. E LEI MI DISSE…” - E POI QUEL “VECCHIO SCEMO” DI CHARLIE CHAPLIN, IL FILM DI ANDY WARHOL E QUEI “QUATTRO FROCI AMERICANI” – ROSSELLINI MI DISSE: “MEGLIO CHE CONTINUI A STUDIARE. FARE L’ATTORE È UN MESTIERE DA FANNULLONE” – LO SHOW DA FAZIO – VIDEO

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute