“ENTRO FINE ANNO AVREMO 10 MILIONI DI ITALIANI A LETTO CON L'INFLUENZA” - IL VIROLOGO FABRIZIO PREGLIASCO: “NEGLI ULTIMI ANNI DI VIRUS NE È CIRCOLATO POCO PER VIA DI MASCHERINE E DISTANZIAMENTO E PER QUESTO ABBIAMO UNA QUOTA MAGGIORE DI POPOLAZIONE PREDISPOSTA AL CONTAGIO - GLI ANTIBIOTICI NON VANNO MAI PRESI, NEMMENO A SCOPO PROTETTIVO PER I PIÙ ANZIANI, COME QUALCHE VOLTA ERRONEAMENTE SENTO DIRE. UNICA ECCEZIONE LA FANNO LE PERSONE CHE SOFFRONO DI BRONCHITE CRONICA O NEL CASO CI SIA UNA CONTEMPORANEA INFEZIONE BATTERICA. È SCONSIGLIATO FARE DA SÉ..."

-

Condividi questo articolo


Paolo Russo per “la Stampa”

 

fabrizio pregliasco fabrizio pregliasco

«Continuando di questo passo, entro fine anno avremo 10 milioni di italiani messi a letto dall'influenza, che per anziani, bambini e immunocompromessi può essere pericolosa». Da qui l'invito del virologo dell'Università di Milano, Fabrizio Pregliasco: «Correte a vaccinarvi».

 

Pregliasco, come mai tutti questi casi di influenza?

«Tanto virus influenzale in circolazione in effetti non lo si vedeva da molti anni e dipende da due cause. La prima è il tipo di virus, l'H3N2 detto di Darwin, che in Australia ad agosto, ossia nel loro pieno inverno, ha contagiato più persone di quante non se ne siano contate negli ultimi 5 anni.

PRONTO SOCCORSO PEDIATRICO PRONTO SOCCORSO PEDIATRICO

 

La seconda è che negli ultimi anni di virus ne è circolato poco per via di mascherine e distanziamento e per questo abbiamo una quota maggiore di popolazione predisposta al contagio. Soprattutto nella fascia da zero a 5 anni, dove l'incidenza settimanale è di 40,8 casi ogni mille abitanti, contro la media generale di 12,9. E proprio i più piccoli sono i maggiori diffusori del virus influenzale in ambiente familiare».

 

Come ci si contagia?

«Con il cosiddetto droplet, le goccioline che espandiamo nell'aria tossendo o starnutendo. Ma ci si contagia anche toccando oggetti contaminati».

influenza bambini influenza bambini

 

L'influenza di quest'anno è più pericolosa?

«No, ma come i virus che circolavano negli anni passati, anche questo può dare problemi seri quando colpisce anziani, fragili e bambini piccoli che possono andare incontro a complicazioni polmonari, con polmoniti anche letali quando il sistema immunitario è debole».

 

Che sintomi dà?

«Febbre improvvisa oltre 38 che dura circa tre giorni, accompagnata da sintomi respiratori come naso chiuso o che cola, mal di gola e tosse, insieme a dolori articolari e muscolari. Se la febbre è bassa e si ha solo un po' di raffreddore non è influenza ma potrebbe essere Covid o uno dei virus simil influenzali che circolano in questo periodo».

influenza 6 influenza 6

 

Si può distinguere l'influenza dal Covid?

«No perché i sintomi, anche se quelli influenzali non sono mai blandi, sono sovrapponibili. Ma soprattutto se si è fragili o a contatto con persone anziane e immunocompromesse è meglio fare un tampone a casa. Anche per intervenire tempestivamente con gli antivirali nel caso sia Covid o si abbia un sistema immunitario compromesso».

 

Se la si prende come ci si deve comportare?

«Innanzitutto non fare gli eroi e restare a letto al caldo. Poi per proteggere eventuali familiari indossare la mascherina. Quanto ai medicinali, basta prendere un Oki o un Brufen, ma anche in questo caso se la febbre persiste meglio consultare il medico».

influenza 5 influenza 5

 

Gli antibiotici non vanno mai presi?

«Mai, nemmeno a scopo protettivo per i più anziani, come qualche volta erroneamente sento dire. Unica eccezione la fanno le persone che soffrono di bronchite cronica o nel caso ci sia una contemporanea infezione batterica. Ma in tutti questi casi spetta al medico prescrivere gli antibiotici, mentre è assolutamente sconsigliato fare da sè, attingendo agli avanzi del nostro armadietto dei medicinali».

 

A chi è raccomandato il vaccino?

«Agli over 60, ai bambini da sei mesi a sei anni, alle donne in gravidanza e agli immunocompromessi per i quali è gratuito».

influenza 4 influenza 4

 

Si fa ancora in tempo a vaccinarsi?

«Sì, ma bisogna affrettarsi perché i contagi stanno salendo in misura esponenziale. E prima che il vaccino ci immunizzi passano tra i 7 e i 10 giorni».

 

Perché molti vaccinati prendono ugualmente l'influenza?

«Perché le percentuali di protezione dal solo contagio variano a seconda degli anni tra il 50 e il 70%, anche se quest' anno i vaccini sembrano funzionare bene anche da questo punto di vista. Ma ci si vaccina come per il Covid, ossia per non finire in ospedale o peggio».

influenza 3 influenza 3

 

Quando arriverà il picco?

«Gli esperti lo prevedono tra 3-4 settimane, proprio nel cuore delle vacanze natalizie. Per cui se si devono prenotare hotel o cenone di fine anno attenzione con gli acconti se non è assicurato il rimborso in caso di malattia».

influenza 2 influenza 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - UN PUCCINI ALL’IMPROVVISO! – SCOOP! UN BRANO INEDITO DI GIACOMO PUCCINI SARA’ ESEGUITO PER LA PRIMA VOLTA AL LUCCA CLASSICA MUSIC FESTIVAL, IL PROSSIMO 28 APRILE – COMPOSTO NEL 1877 DA UN GIOVANE PUCCINI, S’INTITOLA “I FIGLI DELL’ITALIA BELLA – CESSATO IL SUO DELL’ARMI”: ERA RIMASTO A LUNGO “NASCOSTO”, POI DISPONIBILE SOLO IN FORMA INCOMPIUTA E, INFINE, RIPORTATO ALLA LUCE NELLA SUA INTEGRITA’ GRAZIE AL CENTRO STUDI PUCCINI – IL MISTERO DIETRO ALLA PARTITURA E I DIRITTI ACQUISITI ORA DAL CONSERVATORIO “LUIGI BOCCHERINI” DI LUCCA...

DAGOREPORT – IL DIAVOLO TRA DUE FUOCHI. IL MATRIMONIO TRA LOPETEGUI E IL MILAN È A UN PASSO. L’ACCORDO ECONOMICO È STATO TROVATO. MA PER L’ARRIVO DEL BASCO AL POSTO DI STEFANO PIOLI MANCA L'OK DI IBRAHIMOVIC, NOMINATO DA CARDINALE SUO PLENIPOTENZIARIO NEL CLUB – ZLATAN SPINGE PER ANTONIO CONTE, SOLUZIONE PIÙ GRADITA ALLA PIAZZA, IN CERCA DI UN MISTER CON GLI ATTRIBUTI (E LOPETEGUI IN SPAGNA È DETTO “EL CAGON”…) – RIUSCIRÀ IBRA A CONVINCERE LA SOCIETÀ A PUNTARE SU UN TECNICO DALLA PERSONALITÀ STRARIPANTE E MOLTO COSTOSO?

MADONNA? EVITA-LA! – QUELLA VOLTA CHE MADONNA VENNE A ROMA PER LA PRIMA DI “EVITA’’ E SI INCAZZÒ FACENDO ASPETTARE IL PUBBLICO PER UN’ORA E MEZZO - IL PATTO ERA CHE SUA FIGLIA, LOURDES, VENISSE BATTEZZATA NEGLI STESSI GIORNI DAL PAPA ALLA PRESENZA DEL PADRE, CHE SI CHIAMAVA JESUS - IL PRODUTTORE VITTORIO CECCHI GORI CONOSCEVA UN CARDINALE: “PRONTO, AVREI MADONNA, L’ATTRICE, CHE VORREBBE BATTEZZARE LA FIGLIA, LOURDES, COL PADRE, JESUS… E SE FOSSE DISPONIBILE IL PAPA…” – VIDEO

DAGOREPORT - CON AMADEUS, DISCOVERY RISCHIA: NON È UN PERSONAGGIO-FORMAT ALLA STREGUA DI CROZZA E FAZIO. È SOLO UN BRAVISSIMO CONDUTTORE MA SENZA UN FORMAT FORTE CHE L’ACCOMPAGNI, SARÀ DURISSIMA FAR DIGITARE IL TASTO 9. NELLA TV DI OGGI I PRODUTTORI DI CONTENUTI VENDONO CHIAVI IN MANO IL PACCHETTO FORMAT+CONDUTTORE ALLE EMITTENTI - ALLA CRESCITA DI DISCOVERY ITALIA, NEL 2025 SEGUIRA' ''MAX'', LA PIATTAFORMA STREAMING DI WARNER BROS-HBO CHE PORTERÀ A UNA RIVOLUZIONE DEL MERCATO, A PARTIRE DALLA TORTA PUBBLICITARIA. E LE RIPERCUSSIONI RIMBALZERANNO SUI DIVIDENDI DI MEDIASET E LA7 - A DIFFERENZA DI RAI E IN PARTE DI MEDIASET, DISCOVERY HA UNA STRUTTURA SNELLA, SENZA STUDI DI REGISTRAZIONE, SENZA OBBLIGHI DI ASSUNZIONI CLIENTELARI NÉ DI FAR TALK POLITICI - LIBERI DI FARE UN CANALE5 PIÙ GIOVANE E UN’ITALIA1 PIÙ MODERNA, IL PROSSIMO 9 GIUGNO DOVRANNO DECIDERE SE FARE O MENO UNO SPAZIO INFORMATIVO. NEL CASO IN CUI PREVARRA' IL SÌ, SARÀ UN TG MOLTO LEGGERO, UNA SORTA DI ANSA ILLUSTRATA (E QUI RICICCIA L'OPZIONE ENRICO MENTANA)    

DAGOREPORT – L’INTELLIGENCE DI USA E IRAN HANNO UN PROBLEMA: NETANYAHU - L'OPERAZIONE “TERRORISTICA” CON CUI IL MOSSAD HA ELIMINATO IL GENERALE DELLE GUARDIE RIVOLUZIONARIE IRANIANE NELL'AMBASCIATA IRANIANA A DAMASCO E LA SUCCESSIVA TENSIONE CON TEHERAN NON È SPUNTATA PER CASO: È SERVITA AL PREMIER ISRAELIANO A "OSCURARE" TEMPORANEAMENTE LA MATTANZA NELLA STRISCIA DI GAZA, CHE TANTO HA DANNEGGIATO L'IMMAGINE DI ISRAELE IN MEZZO MONDO - NETANYAHU HA UN FUTURO POLITICO (ED EVITA LA GALERA) SOLO FINCHÉ LA GUERRA E LO STATO D'ALLARME PROSEGUONO...