QUANTO SI DIVERTE BECCHI A BECCARE RICOLFI - ''LA SUA PROFEZIA ERA SBAGLIATA: DICEVA CHE IN 22 PROVINCE ITALIANE I CONTAGI ERANO I AUMENTO. INVECE LE PREVISIONI DELLA SUA FONDAZIONE HUME RISULTANO ERRATE PER ALMENO 16 PROVINCE SU 22: QUASI IL 73%'' - TUTTI I NUMERI

-

Condividi questo articolo

Testo di Paolo Becchi e Giovanni Maria Leotta

 

29 giugno 2020

 

 

Il 20 giugno Luca Ricolfi e la Fondazione Hume pubblicavano un articolo (https://www.fondazionehume.it/societa/lepidemia-rialza-la-testa/), poi ripreso da una intervista,  per allertare che c'erano almeno 22 province italiane con evidenti segnali di ripresa del numero di nuovi contagi. Il 24 giugno abbiamo risposto su Dagospia (https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/ricolfi-lancia-39-allarme-contagi-lombardia-ma-becchi-leotta-240345.htm)  a tale allarmismo con i dati ufficiali pubblicati dalla Protezione civile, per informare che in tutte le 12 province lombarde, il numero dei contagi delle prime tre settimane di giugno (1-21 giugno) era stato inferiore a quello delle tre settimane precedenti (11-31 maggio).

 

PAOLO BECCHI PAOLO BECCHI

Due giorni dopo anche l’infettivologo Matteo Bassetti, in un confronto con Luca Ricolfi su La7 alla trasmissione L’aria che tira, ci ha dato ragione: “non è vero che c'è stata una ripresa dei contagi dopo le riaperture. Non è vero. E chi lo dice, dice il falso!” (https://www.la7.it/laria-che-tira/video/coronavirus-lo-sfogo-dellinfettivologo-matteo-bassetti-siamo-medici-e-non-critici-darte-usiamo-14-04-2020-319237)

Alla luce dei dati della quarta settimana di giugno (22-28), riteniamo di poter confermare che le previsioni erano, in larga parte, errate e non solo per le province della Lombardia.

Qui, per le 22 province in esame, tutti i dati suddivisi per provincia e per settimana: https://github.com/coronaviruscontagi/provincefondazionehume/blob/master/PROVINCE_ESAMINATE_FONDAZIONE_HUME.pdf

 

Delle 22 province in esame, infatti, ben 15 presentano un numero di contagi nella quarta settimana di giugno (22-28 giugno) inferiore a quello della terza settimana (15-21 giugno). Si tratta di tutte le 9 province della Lombardia sotto osservazione (Bergamo, Como, Lecco, Mantova, Milano, Monza e Brianza, Pavia, Sondrio, Varese) insieme a altre 6 province appartenenti a diverse Regioni: Alessandria, Arezzo, Chieti, Firenze, Novara, e Pordenone. La Provincia di Vercelli, invece, presenta un numero di contagi invariato rispetto alla settimana precedente: 3 (tre!) contagi in una settimana.

Le 3 Province di Padova, Verbano-Cusio-Ossola e Macerata, così come anche Roma Capitale hanno avuto, nell’ultima settimana di giugno, dai 3 ai 5 nuovi contagi in più rispetto a quelli della settimana precedente.

 

luca ricolfi 2 luca ricolfi 2

Ne restano due (delle 22): Rieti e Bologna. A Rieti, 13 contagi in più; mentre a Bologna, 39.

 

In sintesi, delle 22 province sotto esame nello studio della Fondazione Hume:

- per 15 c'è stata una diminuzione del numero di nuovi contagi (e per una un valore identico);

- per 4 province non c’è stato un contagio in più al giorno rispetto alla settimana precedente (dai 3 ai 5 in più nell’arco di una settimana);

- per Rieti il contagio è aumentato di 13 unità;

- per Bologna il contagio è aumentato di 39 unità.

 

Le previsioni di Ricolfi risultano dunque errate per almeno 16 province su 22: quasi il 73%.

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“È COMODO CAVALCARE LA RABBIA PER RIPRENDERSI CONSENSO IN VISTA DEL REFERENDUM” – SENTITE COME LE CANTA A DI MAIO E CRIMI MARCO RIZZONE, IL DEPUTATO SOSPESO PER IL BONUS: “QUESTO TIRO AL PICCIONE MI DISGUSTA. MI PRENDO LE MIE RESPONSABILITÀ, MA VI METTO IN GUARDIA DA CHI VI STA GETTANDO FUMO NEGLI OCCHI. CHI PENSA DI INGANNARE IL POPOLO CON LA CACCIA ALLE STREGHE E IL POPULISMO FACILE NON HA CAPITO CHE I CITTADINI SONO PIÙ SVEGLI DI QUANTO SI PENSI” (SICURI FOSSE GRILLINO?)

business

MONTE DEI PEGNI – SEI MILIARDI E PASSA DELLO STATO NON SONO SERVITI A NIENTE: DOPO TRE ANNI IN MANO AL TESORO MPS STA MESSA PEGGIO DI PRIMA – A DIRLO SONO I CONTI SEMESTRALI PRESENTATI DAI VERTICI DI ROCCA SALIMBENI, CHE HANNO SPOSTATO IL RITORNO DELL’UTILE DI ALTRI TRE ANNI – E LA FONDAZIONE (EX AZIONISTA DI MAGGIORANZA) CHIEDE 3,8 MILIARDI DI RISARCIMENTO. ORA BISOGNA VENDERLA, MA A QUESTE CONDIZIONI CHI SE LA COMPRA? CONTATTI TRA IL SOTTOSEGRETARIO BARETTA E I FRANCESI DI BNP E CREDIT AGRICOLE 

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute