VOLETE SAPERE QUANTO CI VUOLE PER SAPERE SE SI È A RISCHIO DEPRESSIONE? OTTO MINUTI – LO STRUMENTO IN GRADO DI VALUTARE SI CHIAMA “MANTO” ED È STATO SFORNATO DALL'UNIVERSITÀ DI FERRARA E GLI ATENEI DI BOLOGNA, NEW YORK E STOCCOLMA: BASTA RISPONDERE A UNA SERIE DI DOMANDE IN FORMA ANONIMA ONLINE E IL SITO PRODURRÀ UNA STIMA DI RISCHIO INDIVIDUALE - SE IL PUNTEGGIO SUPERA IL 60% NIENTE PANICO: I CONSIGLI

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Valentina Arcovio per “Il Messaggero”

 

depressione depressione

Otto minuti. O anche meno se si ha una buona connessione. Tanto basta per avere una stima personalizzata del rischio di depressione. Con Manto, infatti, basta rispondere a semplicissime domande su sé stessi e sulla propria vita quotidiana per sapere in anticipo quanto vicini o lontani si è dal cosiddetto male oscuro. A sviluppare questo inedito strumento, il primo del genere a livello mondiale, è stata una collaborazione scientifica tra l'Università di Ferrara e gli atenei di Bologna, New York e Stoccolma, in uno studio pubblicato sull'American Journal of Geriatric Psychiatry.

 

pandemia depressione 5 pandemia depressione 5

LA DENOMINAZIONE Nel dettaglio Manto è un tool online (https://manto.unife.it/), utilizzabile in maniera gratuita e anonima dalla popolazione over 55, statisticamente più a rischio, che è capace di calcolare la probabilità di sviluppare depressione nei successivi due anni. Il suo nome deriva dal personaggio della mitologia greca Manto, la profetessa che creò il lago della città di Mantova con le sue lacrime. Decisamente appropriato, visto che va a indagare sul rischio di una persona di sviluppare una delle patologie più difficili e complicate di questo secolo.

 

depressione tra gli adolescenti depressione tra gli adolescenti

(…)

Al termine del breve questionario (al momento in italiano o in inglese) il sito produrrà una stima del punteggio di rischio individuale, espressa in percentuale. Se il punteggio di rischio fosse alto, ad esempio superiore al 60%, niente panico: si può agire in diversi modi. In primis, ad esempio, modificare il proprio stile di vita, come fare attività fisica o impegnarsi in attività stimolanti. Poi si possono trattare i disturbi del sonno o i sintomi dolorosi. Sono inoltre disponibili numerose altre cure ed azioni preventive, come strategie psicologiche, farmacologiche e comportamentali, da sole o in combinazione.

(…)

ragazzina depressa 5 ragazzina depressa 5

 

I CONSIGLI

Da “Il Messaggero”

 

ACCETTARSI SENZA VERGOGNA

La depressione è una vera e propria malattia e non va confusa con la tristezza, o con la malinconia. Quindi va accettata e curata senza alcuna vergogna

EVITARE DI PRENDERE DECISIONI DI FRETTA

Quando si è in uno stato depressivo, anche non molto grave, evitare di prendere decisioni in modo improvviso ma aspettare che il tono dell'umore sia migliorato

smiling depression 8 smiling depression 8

NON COSTRINGERSI A FARE VITA SOCIALE

La socialità non sempre aiuta la persona depressa, quindi noncyr forzarsi. Si può generare l'effetto opposto: un ulteriore isolamento e senso di estraneità

NON INTERROMPERE DA SOLI LE CURE

Il fai da te non è mai ammesso in nessun percorso terapeutico, specie nelle malattie o nei disturbi psichiatrici: le ricadute sono abbastanza frequenti

ATTENZIONE A QUANDO SCOMPARE IL PIACERE

depressione depressione

La perdita di piacere o interesse per le normali attività, dalla vita professionale a quella sociale, sono spesso la prima spia di una forma depressiva

NON È QUESTIONE DI "BUONA VOLONTÀ"

Non credere che si tratti di mancanza di volontà se ci si sente senza energia psichiche e fisiche. Questo atteggiamento fa scaturire solo malessere

ragazzina depressa ragazzina depressa smiling depression 7 smiling depression 7 depressione depressione ragazzina depressa 3 ragazzina depressa 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È UN MUSCOLOIDE “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GONFIAVA I MUSCOLI E GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, DI FATTO, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…

FLASH! – SABATO 24 FEBBRAIO I GIORNALI FILO-MELONIANI TUTTI IN SOLLUCCHERO PER LA NOTIZIA DELLA NUOVA VISITA DI GIORGIA MELONI ALLA CASA BIANCA, ENFATIZZANDO IL VIAGGIO DEL 1 MARZO DELLA DUCETTA NEGLI USA (“LIBERO”: “L’ITALIA PROTAGONISTA”; “IL MESSAGGERO”: “OGGI PATTO CON ZELENSKY. E POI VERTICE DA BIDEN”). MA ERANO I SOLITI SPECCHIETTI PER GLI ALLOCCONI, VISTO CHE SI TRATTA DI UNA PRASSI DEL G7: OGNI ANNO, IL PRIMO MINISTRO DEL PAESE CHE ASSUME LA PRESIDENZA, VA IN TOUR TRA LE CAPITALI DEI PAESI CHE FANNO PARTE DEL GRUPPO DEI 7. INFATTI, È GIÀ STATA IN GIAPPONE E IL 2 MARZO ANDRÀ IN CANADA...

MELONI MARCI - DOMENICA 18 FEBBRAIO DAGOSPIA MEJO DEL MAGO OTELMA: UNICO ORGANO DI INFORMAZIONE A PREVEDERE LA DISFATTA SARDA! "FRA 7 GIORNI, LE REGIONALI IN SARDEGNA POTREBBERO RIVELARSI MOLTO SORPRENDENTI - L’ULTIMO SONDAGGIO RISERVATO È UNA DOCCIA GELATA PER I SOGNI DI GLORIA DI MELONI: TODDE SORPASSA TRUZZU, SINDACO DI CAGLIARI IMPOSTO DALLA DUCETTA IN CULO A SALVINI - SE TALI RILEVAZIONI DIVENTASSERO REALTÀ, IL CENTRODESTRA PERDEREBBE LA REGIONE SARDEGNA E PER MELONI SAREBBE LA PRIMA BRUCIANTE SCONFITTA. MENTRE PER PD-M5S IL SOGNO DI UNIRE LE FORZE POTREBBE DIVENTARE REALTÀ -. DOPO UN ANNO E MEZZO, LA LUNA DI MIELE E' FINITA? 

1968, IL “MIRACOLO” DEL TEATRO VIVENTE – “ODIO E AMORE”, LA BELLISSIMA E ANCORA ATTUALISSIMA POESIA DEL LIVING THEATRE, BALBETTATA DA DAGO IN ‘’ROMA SANTA E DANNATA’’, ACCENDE LA CURIOSITÀ DEI LETTORI – PER LA RAPPRESENTAZIONE DI ‘’PARADISE NOW’’ ALL'UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA, DAVANTI ALLA FACOLTÀ DI LEGGE, COVO DEI FASCISTI, LO SCONTRO ERA DATO PER SCONTATO. INVECE ACCADDE IL “MIRACOLO DELL’AMORE”: MENTRE JUDITH MALINA COMINCIÒ A DECLAMARE LA POESIA, I RAGAZZI DEL LIVING COMINCIARONO A FARE A MENO DEI LORO VESTITI… - VIDEO E TESTO INTEGRALE