BARI E DISPARI - SETTIMANA DA BRIVIDO PER LA POPOLARE DI BARI: I SOCI SONO CHIAMATI A VOTARE IL PASSAGGIO ALLA SPA (RIFORMA RENZI DEL 2015 CONGELATA PER 5 ANNI, REMEMBER?) - SE GLI AZIONISTI DICONO NO, L’ISTITUTO VERRÀ MESSO IN LIQUIDAZIONE E SERVIREBBERO 6 MILIARDI DI EURO PER RIMBORSARE I CORRENTISTI, MENTRE PER I 2.700 DIPENDENTI NON CI SAREBBE NULLA DA FARE: TUTTI A CASA

-

Condividi questo articolo

 

 

MARCO JACOBINI CON IL FIGLIO GIANLUCA MARCO JACOBINI CON IL FIGLIO GIANLUCA

(AGI) - «Mi auguro che tutti i soci della Popolare di Bari votino sì alla trasformazione in spa della banca. Si tratta dell’ultimo, indispensabile tassello per il salvataggio della banca. È un atto fondamentale perché non diventi vano lo sforzo del Fondo interbancario di tutela dei depositi e del Mediocredito centrale, che in questa operazione investono oltre 1,5 miliardi di euro.

 

Non deve diventare vano nemmeno il sacrificio delle lavoratrici e dei lavoratori della stessa Popolare di Bari, che contribuiranno al salvataggio con una riduzione dei costi del personale pari a 67 milioni e che saranno essenziali, con la loro professionalità e con le loro qualità anche umane, a rilanciare la banca.

 

banca popolare di bari 4 banca popolare di bari 4

Col voto negativo in assemblea, la banca verrebbe messa in liquidazione e sarebbero a rischio 2.700 posti di lavoro, con uno scenario imprevedibile per il territorio a livello economico». Lo dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, in vista dell’assemblea societaria della Popolare di Bari in programma il 29 e 30 giugno.

GIANVITO GIANNELLI GIANVITO GIANNELLI

 

«Agli azionisti – ricorda il segretario generale della Fabi – è stata proposta una transazione pari a 2,38 euro per azione: la proposta è condizionata a un numero minimo di adesioni, il 50% dei destinatari e il 60% del controvalore delle azioni.

 

Agli stessi soci viene offerto gratuitamente un warrant ovvero una opzione di sottoscrizione di azioni di futura emissione». Secondo Sileoni «subito dopo la trasformazione in spa, servirà un management adeguato capace di rilanciare una realtà che diventi un pilastro, con una solida base proprio a Bari, per la rinascita dell’intero Mezzogiorno.

banca popolare di bari 7 banca popolare di bari 7

 

L’assemblea dell’istituto è dunque uno snodo cruciale non solo per il futuro dell’istituto, ma per tutta la regione e per il Sud: confido nell’impegno del presidente della Puglia, del sindaco di Bari e di tutte le forze politiche del territorio perché diano un fondamentale contributo al buon esito della votazione assembleare».

banca popolare di bari 3 banca popolare di bari 3 BANCA POPOLARE DI BARI BANCA POPOLARE DI BARI gianluca jacobini pop bari gianluca jacobini pop bari MARCO JACOBINI MARCO JACOBINI jacobini e de bustis pop bari jacobini e de bustis pop bari banca popolare di bari 6 banca popolare di bari 6 BANCA POPOLARE DI BARI BANCA POPOLARE DI BARI banca popolare di bari 1 banca popolare di bari 1 banca popolare di bari 2 banca popolare di bari 2 banca popolare di bari 5 banca popolare di bari 5

 

Condividi questo articolo

business

AUTOSTRADE, VINCITORI E VINTI – SORGI: “CONTE HA GUIDATO IL PARTITO DELL'ESTROMISSIONE IMMEDIATA DEI BENETTON E HA DOVUTO ACCETTARE UN COMPROMESSO FINALE CHE VEDE I CONCESSIONARI VENETI ANCORA A BORDO. AMMACCATI, CERTO, MA A BORDO - DI MAIO HA SPINTO CONTE SULLA LINEA “REVOCA E BASTA” MENTRE TRATTAVA DIETRO LE QUINTE SULLA MEDIAZIONE FINALE. ADESSO PUÒ SCARICARE SUL PREMIER IL PESO DEL FALLIMENTO DELLA LINEA DURA - MATTARELLA HA AGITO NELL'OMBRA, SILENZIOSO COME SEMPRE, UNICO CREDIBILE INTERLOCUTORE DI UNA MERKEL PREOCCUPATA PER GLI INVESTITORI TEDESCHI”

CHE VERGOGNA QUESTA EUROPA CHE BACCHETTA I GOVERNI, VINCOLA I CITTADINI E NON RIESCE A FARE PAGARE LE TASSE ALLE MULTINAZIONALI - I MECCANISMI FISCALI OLANDESI E IRLANDESI NON SONO STATI SMONTATI DALL’ARCIGNA VESTAGER: PER LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA, LA COMMISSIONE UE NON È STATA CONVINCENTE NEL DIMOSTRARE L’ELUSIONE FISCALE, VISTA LA DEMATERIALIZZAZIONE DELL'ECONOMIA DIGITALE - UN PUNTO DI VISTA CHE, IN PASSATO, ERA RIUSCITO ANCHE A “DEMATERIALIZZARE” L'IVA NEL COMMERCIO ELETTRONICO...