BOEING BOEING, SENTO ZOMPETTARE UNA CAUSA MILIARDARIA - ''I PILOTI LOTTARONO PER 6 MINUTI CONTRO IL SISTEMA DI SICUREZZA PER EVITARE DI ANDARE A PICCO''. I PRIMI RISULTATI DELL'INCHIESTA SUL VOLO ETHIOPIAN DIMOSTRANO CHE I PILOTI SAPEVANO COME CONTRASTARE IL MECCANISMO ANTI-STALLO, MA ERA IMPOSSIBILE DA CONTRASTARE - IN ARRIVO RICHIESTE DI RISARCIMENTO MILIONARIE PER NEGLIGENZA CONTRO IL COLOSSO AMERICANO?

-

Condividi questo articolo

Leonard Berberi per il ''Corriere della Sera''

 

 

i sensori aoa (angle of attack) del boeing 737 max 8 2 i sensori aoa (angle of attack) del boeing 737 max 8 2

È stata una battaglia tra l' uomo e la macchina. La seconda in cinque mesi, sullo stesso tipo di velivolo e con il medesimo esito nefasto. E a nulla sono servite, a differenza della prima volta, le manovre correttive. Il 10 marzo i due piloti del volo Ethiopian Airlines 302 hanno combattuto per quasi sei minuti contro il computer di bordo del Boeing 737 Max 8, urlando uno all' altro «portalo su, portalo su!» prima di schiantarsi vicino ad Addis Abeba (157 vittime, otto italiani). Una dinamica simile all' inabissamento di Lion Air al largo di Giacarta a ottobre.

boeing 737 max 8 boeing 737 max 8

 

A confermarlo è il rapporto preliminare d' inchiesta dell' autorità dell' aviazione civile dell' Etiopia. Che mostra come per 36 secondi prima dell' ok al decollo i due sensori esterni abbiano iniziato a mostrare dati discordanti, salvo poi riallinearsi durante l' accelerazione, quindi divergere ancora dopo aver lasciato l' asfalto innescando il meccanismo anti-stallo che ha portato all' incidente. Il documento punta il dito contro il «Mcas», il sistema anti-stallo del 737 Max (ora tutti a terra). Non lo cita in modo esplicito - lo farà in seguito Boeing -, ma ne descrive i dettagli: con il software che punta giù il muso dell' aereo, mentre comandante e primo ufficiale tentano di riportarlo su.

ethiopian airlines ethiopian airlines

 

Alle 8:38 del mattino (le 6:38 in Italia) il Boeing 737 Max 8 decolla. Ma 44 secondi dopo «gli angoli d' incidenza di sinistra e destra mostrano valori discordanti», scrive il report. Mentre il sensore di destra riporta 14,94 gradi, quello di sinistra - sul lato del comandante, come con Lion Air - oscilla tra 11,1 e 35,7. Quando poi il sensore di destra indica 15,3 gradi, quello di sinistra balza a 74,5. Il sistema anti-stallo scatta diverse volte: ritiene che il muso stia puntando in alto, ma non è così. Per questo inizia la sfida uomo-software. Alla torre di controllo vengono segnalati i problemi. Alle 8:40:05 il primo ufficiale chiede di rientrare all' aeroporto. E mentre i piloti provano a stabilizzare il velivolo alle 8:43:43 il 737 Max si schianta a 926 chilometri orari provocando un cratere lungo 40 metri, largo 28 e profondo dieci.

 

Diversi esperti vorrebbero capire di più sull' addestramento di chi c' era alla guida. Il comandante, 29 anni, aveva 8.122 ore di volo, di queste 103 su un Max 8, il primo ufficiale, 25enne, aveva volato per 361 ore (56 sul Max).

 

i sensori aoa (angle of attack) del boeing 737 max 8 i sensori aoa (angle of attack) del boeing 737 max 8

Il rapporto aggiunge un grattacapo ulteriore a Boeing impegnato a rassicurare i clienti e a convincere i regolatori che l' aggiornamento del software è sufficiente. Con una nota la società fa sapere che «adotterà tutte le misure supplementari necessarie per rafforzare la sicurezza». «Boeing ha sviluppato un aggiornamento del software per il Mcas e un programma di addestramento e di istruzione supplementare per il 737 Max», sostiene Kevin McAllister, responsabile della divisione commerciale. «Gli equipaggi avranno sempre la facoltà di disabilitare il sistema anti-stallo e di controllare manualmente l' aereo».

boeing 737 max 8 boeing 737 max 8 SCHIANTO DEL VOLO ETHIOPIAN AIRLINES SCHIANTO DEL VOLO ETHIOPIAN AIRLINES SCHIANTO DEL VOLO ETHIOPIAN AIRLINES SCHIANTO DEL VOLO ETHIOPIAN AIRLINES SCHIANTO DEL VOLO ETHIOPIAN AIRLINES SCHIANTO DEL VOLO ETHIOPIAN AIRLINES boeing 737 max 8 boeing 737 max 8

 

Condividi questo articolo

business

BOOM! MARCHIONNE ERA MORTO DA GIORNI QUANDO FCA DIEDE L'ANNUNCIO. LA PROVA? LA LETTERA DI GRANDE STEVENS INVIATA AL ''CORRIERE'' TRE GIORNI PRIMA DELLA DATA UFFICIALE. CHE SCATENÒ UNA LITE TRA ELKANN E LO STORICO AVVOCATO DI FAMIGLIA - ELKANN PRONTO A TUTTO PUR DI VENDERE FCA. IL GOVERNO FRANCESE HA IMPOSTO A SENARD DI ABBANDONARE LA FUSIONE PARITARIA: PARIGI DEVE ESSERE DOMINANTE - LA FAMIGLIA AGNELLI FURIOSA CON JOHN PER ESSERE STATA ESTROMESSA DALLA DECISIONE E JOHN FURIOSO CON L'AD MANTLEY PER AVER VENDUTO LE SUE AZIONI FCA