IL CASELLO ITALIA-SVIZZERA - L'ELVETICA PARTNERS GROUP VUOLE IL 49% DI TELEPASS, E ATLANTIA IERI HA TENUTO UN CDA STRAORDINARIO PER ANALIZZARE L'OFFERTA, CHE POTREBBE VALERE 1 MILIARDO - PROSEGUE LA TRATTATIVA CON CDP SU ASPI: ORA SI PARLA DI UN ACQUISTO FINO AL 24% DOPO LA SCISSIONE DA EDIZIONE, LA CASSAFORTE DEI BENETTON

-

Condividi questo articolo

A. Fons. per ''Il Messaggero''

 

casello telepass 6 casello telepass 6

Atlantia stringe sull' apertura del capitale di Telepass, la controllata attiva nei pagamenti elettronici dei pedaggi e, in parallelo, si sarebbe aperto uno spiraglio con Cdp su Aspi. Dopo avere ricevuto nei giorni scorsi due offerte vincolanti su Telepass (da mesi oggetto di un processo di vendita) dalla cordata Warburg Pincus-Neuberger Berman e dal colosso finanziario elvetico Partners Group, ieri il cda straordinario della holding ha esaminato il dossier e ha deciso di avviare una trattativa in esclusiva fino al 30 settembre con uno dei due soggetti.

ATLANTIA ATLANTIA

 

La scelta è ricaduta su Partners Group, non tanto per la componente economica della proposta - Telepass veniva valutata da entrambi gli acquirenti attorno a 2 miliardi - ma per le prospettive di sviluppo industriale che la stessa Partners Group ha offerto per l' asset. L' ipotesi su cui si lavorerà da qui al 30 settembre è la cessione del 49% di Telepass e le prossime settimane, specie dopo la pausa estiva, saranno evidentemente cruciali per trovare l' eventuale quadra.

 

casello telepass 4 casello telepass 4

Partners Group, private equity svizzero, detiene asset in gestione per circa 96 miliardi di dollari in tutto il mondo e dalla sua nascita ha investito qualcosa come 135 miliardi di dollari in private equity, real estate e infrastrutture per oltre 900 investitori istituzionali che figurano tra i suoi clienti e sottoscrittori. Atlantia fa dunque cassa - circa 1 miliardo - che non guasta soprattutto in questa fase complicata per la vita del gruppo, alle prese con una trattativa triangolare con il governo e Cdp su Autostrade per l' Italia,

 

fratelli benetton fratelli benetton

IL PREZZO Intanto ieri alle 16,30 è ripresa la trattativa tra Carlo Bertazzo e Fabrizio Palermo su Autostrade. Su una delle due ipotesi decise tre giorni fa dal cda della holding - vendita in blocco dell' 88% o scissione proporzionale della quota a favore dei soci e del' Ipo - secondo quanto trapela da fonti vicine a Cassa si sarebbero aperti spiragli.

 

Nelle ultime ore si sarebbe cercato di approfondire una modalità per aprire il capitale di Aspi a Cdp in occasione della scissione proporzionale e una via potrebbe essere l' acquisto da parte di Via Goito del 24% di Autostrade spettante a Edizione che ha ufficializzato l' intenzione di vendere le azioni a prezzo di mercato entro 18 mesi.

casello telepass 3 casello telepass 3

 

Questo sarebbe uno dei passaggi di un possibile accordo da completare con le altre condizioni chieste da Cdp, come per esempio le garanzie sulla manutenzione in essere sulla rete autostradale. Anche il prezzo dovrà essere concordato in relazione alle opzioni detenute dai soci di minoranza.

casello telepass 1 casello telepass 1 casello telepass 5 casello telepass 5

 

Condividi questo articolo

business

AUTOSTRADE PERDUTE - ATLANTIA DELIBERA LA SCISSIONE DI ASPI CON UN DOPPIO BINARIO: O VENDITA SUL MERCATO CON GARA INTERNAZIONALE (PER CUI SPUNTA ANCHE IL FONDO SOVRANO DEL KUWAIT) O SCISSIONE PROPORZIONALE DELLA RETE DA CONFERIRE POI IN UN VEICOLO CREATO AD HOC - MA I BENETTON CONTINUANO A TIRARE LA CORDA E GOVERNO E CDP INIZIANO A STUFARSI: LA CASSA HA PRONTA UNA LETTERA UFFICIALE PER SFILARSI DALLA TRATTATIVA, RESA IMPOSSIBILE DALL’ASSENZA DI UNA MANLEVA ALMENO SUI DANNI DEL CROLLO DI PONTE MORANDI…