LE COLPE DEI BANCHIERI RICADONO SUI CONTRIBUENTI - BIVONA ALLA COMMISSIONE UE E BCE: ''INVECE DI SPENDERE 7-8 MILIARDI DI SOLDI PUBBLICI PER 'INVOGLIARE UN ACQUIRENTE' A COMPRARSI MPS, IL MEF DOVREBBE CHIEDERE UN RINVIO AL 2023 PER L'USCITA DA MPS E SPINGERE LA BANCA A CHIEDERE 7-8 MILIARDI DI DANNI A NOMURA E DEUTSCHE BANK PER I DERIVATI. NON SI PUÒ SALVARE UNA BANCA CON LA SCUSA DEL COVID SE IL VIRUS NON C'ENTRA NIENTE CON LE RAGIONI DEL FALLIMENTO''

-

Condividi questo articolo

GIUSEPPE BIVONA GIUSEPPE BIVONA

 (ANSA) - Una ricapitalizzazione di Mps "con ulteriori risorse dei contribuenti" per finanziare un matrimonio con un'altra banca non "sarebbe compatibile con i Trattati e le regole esistenti della Ue in materia di aiuti di Stato". E' quanto scrive in una lettera alla Commissione Ue e ai vertici della Bce, Giuseppe Bivona, consulente di fondi e azionisti che hanno fatto causa a Mps per le perdite subite a causa di asserite irregolarità contabili.

 

Bivona chiede alla Commissione Ue "tolleranza zero per qualsiasi abuso" del regime temporaneo sugli aiuti di Stato legato al Covid da parte di "Stati membri che potrebbero dipingere l'intervento statale come un rimedio alle conseguenze dell'epidemia di coronavirus quando invece si tratta di salvare banche che stanno fallendo per ragioni non collegate al Covid-19".

montepaschi viola profumo montepaschi viola profumo

 

Per Bivona sarebbe questo il caso di Mps che ha preannunciato il mancato rispetto dei requisiti patrimoniali minimi senza dare indicazioni sulla scomposizione dello shortfall in relazione alle cause che la banca stessa ha indicato: oltre agli effetti del Covid-19, l'operazione Hydra, gli accantonamenti per rischi legali e l'evoluzioni della regolamentazione "Ci preoccupa ogni tentativo di dipingere lo shortfall di capitale come collegato al Covid-19 allo scopo di aver accesso al regime temporaneo sugli aiuti di Stato", che consentirebbe al Mef di ricapitalizzare la banca schivando il burden-sharing di azionisti e obbligazionisti subordinati.

 

gualtieri gualtieri

Anziché spendere 7-8 miliardi di euro per "invogliare un acquirente", il Mef dovrebbe chiedere un rinvio al 2023 del termine per l'uscita da Mps e spingere la banca a chiedere 7-8 miliardi di danni a Nomura e Deutsche Bank per i derivati usati per coprire le perdite di Santorini e Alexandria.

padoan padoan GIUSEPPE CONTE PAOLO GENTILONI ROBERTO GUALTIERI GIUSEPPE CONTE PAOLO GENTILONI ROBERTO GUALTIERI

 

Condividi questo articolo

business

JOHN IN THE USA! - LA CORSA ALL’ORO DI EXOR: AL 31 DICEMBRE 2020, LA HOLDING DELLA FAMIGLIA AGNELLI-ELKANN DETENEVA IN PORTAFOGLIO INVESTIMENTI PER CIRCA 830 MILIONI A WALL STREET - IL VALORE DEL PORTAFOGLIO È CRESCIUTO DI 120 MILIONI IN UN ANNO GRAZIE AD ALCUNE SCOMMESSE INDOVINATE, COME LA SOTTOSCRIZIONE DELL’IPO DELL’AZIENDA MINERARIA "GATOS SILVER" - LA QUOTA PIÙ RILEVANTE PER VALORE È QUELLA NEL FORNITORE DI SERVIZI PETROLIFERI SCHLUMBERGER, 170 MILIONI DI DOLLARI PER...

LA CORSA AL 2D - IN CHE SENSO IL FUTURO SARÀ BIDIMENSIONALE? DOPO LA SCOPERTA NEL 2004 DEL GRAFENE È IL TURNO DEGLI MXENES, E LE POTENZIALITÀ SONO FANTASCIENTIFICHE: BATTERIE A RICARICA ULTRAVELOCE, DISPOSITIVI ELETTRONICI PIEGHEVOLI, SENSORI ULTRASENSIBILI PER LA DIAGNOSTICA MEDICA, MATERIALI CHE PURIFICANO DELLE ACQUE... - CHI SARÀ IN GRADO DI SVILUPPARE QUESTE TECNOLOGIE RAGGIUNGERÀ UN VANTAGGIO COMPETITIVO FONDAMENTALE - E INDOVINATE CHI STA GIÀ INVESTENDO PER VINCERE LA GARA? I CINESI...