KERING FA SHOPPING A MILANO – IL GRUPPO DEL LUSSO SGANCIA 1,3 MILIARDI DI EURO PER COMPRARE UN IMMOBILE STORICO DI VIA MONTE NAPOLEONE, A MILANO: PER METTERE LE MANI SUL PALAZZO, KERING HA DOVUTO ACQUISTARE DA BLACKSTONE LA SOCIETÀ PROPRIETARIA DELLO STABILE DEL SETTECENTO DI 11.800 METRI QUADRATI – UNA SCELTA MIRATA PER IL GRUPPO DEL LUSSO VISTO CHE IN QUESTO MODO POTRÀ…

-

Condividi questo articolo


francois henri pinault kering francois henri pinault kering

(ANSA) - Kering, gruppo internazionale del lusso che ha tra i suoi brand Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta, Balenciaga, Alexander McQueen, acquista la società proprietaria "dell'iconico e storico immobile di via Monte Napoleone 8, a Milano", controllata da Blackstone Property Partners Europe, per un valore di circa 1,3 miliardi di euro.

 

L'investimento - si legge in una nota - si inquadra all'interno della strategia immobiliare selettiva di Kering, che intende assicurarsi posizioni altamente prestigiose e ambite per le sue Maison. Situato in uno degli incroci più importanti del Quadrilatero della moda, il palazzo settecentesco - aggiunge la nota - si sviluppa su cinque piani, per un totale di 11.800 metri quadrati di superficie lorda.

kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 1 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 1

 

L'immobile comprende più di 5.000 metri quadrati di superficie commerciale, una delle più ampie di via Monte Napoleone. Kering continua a privilegiare una gestione proattiva del proprio portafoglio immobiliare, con l'obiettivo di breve-medio termine di mantenere una quota di partecipazione all'interno delle sue principali proprietà, al fianco di co-investitori presenti attraverso specifici veicoli di investimento.

kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 5 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 5 via monte napoleone a milano 3 via monte napoleone a milano 3 kering kering kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 3 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 3 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 2 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 2 via monte napoleone a milano 1 via monte napoleone a milano 1 via monte napoleone a milano 2 via monte napoleone a milano 2 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 4 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 4 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 6 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 6

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - FERMI TUTTI! SECONDO UN SONDAGGIO RISERVATO, LA CANDIDATURA DEL GENERALE VANNACCI POTREBBE VALERE FINO ALL’1,8% DI CONSENSI IN PIÙ PER LA LEGA SALVINIANA. UN DATO CHE PERMETTEREBBE AL CARROCCIO DI RESTARE SOPRA A FORZA ITALIA - A CICCIO TAJANI È PARTITO L’EMBOLO. COSÌ QUEL MERLUZZONE DEL MINISTRO DEGLI ESTERI SI È TRASFORMATO IN PIRANHA: HA MESSO AL MURO LA MELONI, MINACCIANDO IL VOTO DI SFIDUCIA SE LA SEPARAZIONE DELLE CARRIERE DEI MAGISTRATI, LEGGE SIMBOLO DEL BERLUSCONISMO, NON VIENE APPROVATA PRIMA DELLE ELEZIONI EUROPEE...

INTER-ZHANG: GAME OVER? IL PRESIDENTE NON PUÒ LASCIARE LA CINA E STA COMBATTENDO IL WEEKEND PIÙ DURO DELLA SUA VITA PER NON PERDERE ANCHE L’INTER. BALLA IL PRESTITO DA 375 MILIONI CHE ZHANG DEVE RESTITUIRE A OAKTREE. IL FONDO PIMCO SI ALLONTANA - SE LA TRATTATIVA PER UN NUOVO FINANZIAMENTO NON SI SBLOCCA ENTRO LUNEDÌ, OAKTREE SI PRENDERA’ IL CLUB. UNA SOLUZIONE CHE SAREBBE MOLTO GRADITA AL DG MAROTTA. FORSE IL DIRIGENTE SPORTIVO PIÙ POTENTE D’ITALIA HA GIÀ UN ACQUIRENTE? O FORSE SA CHE...

DAGOREPORT - VANNACCI SARÀ LA CILIEGINA SULLA TORTA O LA PIETRA TOMBALE PER MATTEO SALVINI, CHE TANTO LO HA VOLUTO NELLE LISTE DELLA LEGA, IGNORANDO LE CRITICHE DEI SUOI? - LUCA ZAIA, A CUI IL “CAPITONE” HA MOLLATO UN CALCIONE (“DI NOMI PER IL DOPO ZAIA NE HO DIECI”), POTREBBE VENDICARSI LASCIANDO CHE LA BASE LEGHISTA ESPRIMA IL SUO DISSENSO ALLE EUROPEE (MAGARI SCEGLIENDO FORZA ITALIA) - E COSA ACCADREBBE SE ANCHE FEDRIGA IN FRIULI E FONTANA IN LOMBARDIA FACESSERO LO STESSO? E CHE RIPERCUSSIONI CI SAREBBERO SUL GOVERNO SE SALVINI SI RITROVASSE AZZOPPATO DOPO LE EUROPEE?