LA MASSIAH È FINITA - IL PM DI BERGAMO HA CHIESTO LA CONDANNA A SEI ANNI E 8 MESI PER IL PRESIDENTE EMERITO DI INTESA SANPAOLO, GIOVANNI BAZOLI, E A CINQUE ANNI PER L’EX AD DI UBI VICTOR MASSIAH – LE ACCUSE SONO A VARIO TITOLO DI OMESSE COMUNICAZIONI E DI AVER INFLUENZATO ILLECITAMENTE LE DECISIONI DELL'ASSEMBLEA DEL 2013 IN CUI SI DETERMINÒ LA GOVERNANCE DELL'ISTITUTO BANCARIO. SECONDO LA PROCURA CIÒ SAREBBE AVVENUTO NELL’AMBITO DI UN’INTESA NASCOSTA A CONSOB E BANKITALIA

-

Condividi questo articolo


 

 

           

Massiah e Bazoli Massiah e Bazoli

(ANSA) - MILANO, 04 MAG - Il pm di Bergamo, Paolo Mandurino ha chiesto la condanna a sei anni e 8 mesi per il presidente emerito di Banca Intesa Sanpaolo, Giovanni Bazoli e a cinque anni per l'ex ad di Ubi Victor Messiah per la vicenda Ubi. Le accuse per gli imputati (una trentina) sono a vario titolo di omesse comunicazioni e ostacolo all'esercizio delle funzioni delle Autorità di vigilanza e di aver influenzato illecitamente le decisioni dell'assemblea del 2013 in cui si determinò la governance dell'istituto bancario, gestendo le nomine. La Procura ritiene che ciò sarebbe avvenuto nell' ambito di un'intesa nascosta a Consob e a Bankitalia. (ANSA).

Bazoli e Victor Massiah Bazoli e Victor Massiah

 

Condividi questo articolo

business