OGGI ARRIVA L’ULTIMO IPHONE… MA COS’HA DI TANTO NUOVO 'STO MELAFONINO? – A LIVELLO DI DESIGN NON CI SONO CAMBIAMENTI, APPARTE IL “NOTCH” (LA FINESTRELLA SUL DISPLAY CHE CONTIENE SELFIE CAM E SENSORI VARI) E LA DISPOSIZIONE DELLE FOTOCAMERE POSTERIORI – A FARE LA DIFFERENZA SONO I MIGLIORAMENTI ALLE CAMERE, LE NUOVE BATTERIE (CHE DOVREBBERO DURARE TRA IL 10 E IL 25% IN PIÙ RISPETTO AI PREDECESSORI) E IL NUOVO CHIP A15 BIONIC -  ECCO TUTTE LE NOVITÀ…

-

Condividi questo articolo


iphone 131 iphone 131

Marco Lombardo per "il Giornale"

 

E allora la domanda è: ma davvero l'iPhone 13 è così diverso da quello precedente? Se oggi sarete tra quelli che entreranno in un Apple Store, magari penserete di no. E invece... La storia ormai è sempre la stessa: non siamo più nell'era in cui gli smartphone possono cambiare granché. 

iphone 13 pro 3 iphone 13 pro 3

 

Il design ha raggiunto livelli di perfezione difficilmente elevabili e quando ormai hai fatto il dispositivo con lo schermo più ampio, più veloce, magari anche più sottile, resta giustamente l'idea di far fare un salto di qualità a quello che c'è dentro.

 

iphone 132 iphone 132

 Se poi sei Apple, lo spessore diventa pure leggermente (molto poco in verità) superiore, e del peso soprattutto nei modelli Pro non ne fai una malattia. Meglio pensare a come aumentare la performance, ed è qui che iPhone 13 diventa davvero, per alcuni particolari, una novità. Stiamo insomma parlando dell'evoluzione di uno smartphone stravolto al numero 12. 

 

iphone 133 iphone 133

E siccome in tecnologia i piani si fanno triennali, ecco che il 13 diventa l'iPhone della terra di mezzo, in cui nell'aspetto cambia solo il notch (la finestrella sul display che contiene selfie cam e sensori vari è un po' più piccola) e la disposizione delle fotocamere posteriori che sono un po' più grandi. Sempre tre nei Pro, mentre le due di mini e base sono disposte stavolta in diagonale: non è un vezzo, ma un modo per far stare più comodamente la nuova meccanica utilizzata. 

 

iphone 13 pro 1 iphone 13 pro 1

Ma per fare che? Per esempio Cinematic, che si traduce con l'utilizzo di algoritmi di intelligenza artificiale e machine learning per ottenere senza sforzo filmati modello (appunto) cinema. Il sistema infatti mette a fuoco il soggetto che sta parlando sfuocando il resto e riconosce automaticamente nel caso i soggetti siano due o più il cambio di protagonista. Con la possibilità di usare il tracciamento dei volti per sistemare il risultato sia live, che in post produzione. 

IPHONE 13 IPHONE 13

 

Del resto i miglioramenti della camere (anche frontali) sono evidenti sia sui 13 che sui 13 Pro, e in quest' ultimo caso diventano sempre più di un livello professionale. Arriva la Marco con riprese possibili fino a 2 centimetri di distanza, lo Zoom ottico ora è 3X e lo è anche in Modalità Notturna, i risultati negli scatti realizzati con il Pro Max lasciano davvero a bocca aperta. L'immagine quindi è parte portante della nuova gamma, ma non è comunque tutto. 

 

IPHONE 13 IPHONE 13

Le batterie dei 4 modelli ora davvero cominciano ad essere a livello ottimale: Apple dichiara tra il 10 e il 25% di durata in più rispetto a quelle degli iPhone 12, e le prime prove danno conferma di quanto promesso. Questo anche grazie al nuovo chip A15 Bionic e ad accorgimenti tecnologici come ProMotion, la funzionalità dei modelli Pro e Pro Max che adatta la frequenza di aggiornamento dello schermo a quello che si sta vedendo, senza bisogno di impostare alcunché. 

 

Si passa da 10 a 120 Hz in una continua altalena, da cui si scende con l'iPhone 13 ancora bello carico. E allora resta la domanda iniziale. Ma visto che Apple ha già aumentato i carichi di produzione, si può dire che a Cupertino hanno già pronta la risposta.

iphone 13 leak iphone 13 leak iphone 13 pro 2 iphone 13 pro 2 iphone 13 con magsafe iphone 13 con magsafe IPHONE 13 IPHONE 13 IPHONE 13 IPHONE 13

 

Condividi questo articolo

business

UN BEL BOTIN PER ORCEL - L’EX PRESIDENTE DI UBS AXEL WEBER E IL CAPO DELLA BANCA SVIZZERA, MARK SHELTON, HANNO TESTIMONIATO DAVANTI AI GIUDICI DI MADRID SUL CASO DEI BONUS NON PAGATI DAL BANCO SANTANDER AD ANDREA ORCEL. I DUE NON HANNO POTUTO CHE CONFERMARE CIÒ CHE AVEVANO GIÀ DETTO PIÙ VOLTE, CIOÈ CHE UBS AVEVA AVVISATO IL SANTANDER CHE NON AVREBBERO PAGATO LORO QUEI BONUS - ORCEL ORA INCASSERÀ IL DOVUTO, SI PARLA DI 76 MILIONI DI EURO. E ANA BOTIN? GLI AZIONISTI POTRANNO CONFERMARE UN PRESIDENTE SMENTITO DI FRONTE A TUTTO IL MONDO?

LA MILANO DI MEDIOBANCA HA SCHIFATO DEL VECCHIO E LUI CI RIPROVA A ROMA - IL “PAPERONE DI AGORDO” È PRONTO A DONARE 150 MILIONI PER IL RISANAMENTO DEGLI OSPEDALI CATTOLICI DELLA CAPITALE - UNA PRIMA INIEZIONE DI LIQUIDITÀ DA 25 MILIONI SAREBBE DESTINATA ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL FATEBENEFRATELLI, PER IL QUALE È IN ATTO DA MESI UNA TRATTATIVA TRA LA CHIESA E IL GRUPPO SAN DONATO DELLA FAMIGLIA ROTELLI - PER DEL VECCHIO SAREBBE UNA RIVINCITA DOPO NON ESSERE RIUSCITO A PRENDERE IL CONTROLLO DELLO IEO DI MILANO...

ORA CHE LE ELEZIONI SONO ANDATE, SI PUÒ FINALMENTE CELEBRARE IL MATRIMONIO UNICREDIT-MPS. PECCATO CHE LA TRATTATIVA SIA A UN PUNTO MORTO: ORCEL VUOLE CHIUDERE ENTRO IL 27 OTTOBRE, MA C’È ANCORA DA TROVARE UN ACCORDO SULLA "DOTE" E SUI SOLDI CHE IL GOVERNO DOVREBBE INIETTARE NEL MONTE PER RENDERE NEUTRALE L’OPERAZIONE PER UNICREDIT. MESI FA SI PARLAVA DI UN AUMENTO DI CAPITALE DI 3 MILIARDI MASSIMO, ORA IL TESORO SAREBBE PRONTO AD ARRIVARE A 5 (MA SECONDO ORCEL NON BASTA) - IL GIALLO DELLA PROROGA PER L’USCITA DEL TESORO DAL CAPITALE...