MA QUALE SUICIDIO! TUTTI I SEGRETI CHE ANCORA AVVOLGONO LA MORTE DI EDOARDO AGNELLI: UNA VENTINA DI DATI CONTRASTANO L’IPOTESI DEL SUICIDIO, TRA CUI LO STATO DEL CORPO, RITROVATO SOSTANZIALMENTE INTATTO DOPO ESSER PRECIPITATO DA 80 METRI DI ALTEZZA - NON TORNA L'ORA DEL DECESSO E L'AUTOPSIA NON E’ MAI STATA ESEGUITA, NONOSTANTE FU RACCONTATO IL CONTRARIO - L'INDAGINE FU CHIUSA PRIMA ANCORA D'ESSER APERTA…

Condividi questo articolo

Massimo Novelli per il “Fatto quotidiano”

 

Gianni Agnelli con Edoardo Gianni Agnelli con Edoardo

Sono le 13:24 del 15 novembre 2000 quando l'Ansa batte la notizia: "Edoardo Agnelli, 46 anni, figlio del senatore a vita Giovanni Agnelli, è stato ritrovato cadavere sul greto del torrente Stura lungo l'autostrada Torino-Savona", sotto il viadotto "generale Franco Romano".

 

Giunto sul luogo, Riccardo Bausone, procuratore capo di Mondovì, dichiara al Corriere della Sera: "Non ho le prove inoppugnabili per affermare che si tratti di suicidio. È una delle possibilità che stiamo vagliando. Le altre due sono: malore e omicidio". Eppure Bausone non ordina di fare l'autopsia, accontentandosi d'una ricognizione sommaria del cadavere.

 

AGNELLI EDOARDO E GIANNI AGNELLI EDOARDO E GIANNI

Ai quotidiani, però, viene detto che l'esame autoptico è stato effettuato. Solo nel settembre 2010, dopo una trasmissione tv di Giovanni Minoli, lo stesso magistrato ammetterà: "L'autopsia non fu eseguita, anche se allora fu detto fosse stata fatta". A 19 anni dal presunto suicidio del figlio dell'Avvocato il giornalista Antonio Parisi riapre il caso con Gli Agnelli. Segreti, misteri e retroscena della dinastia che ha dominato il Novecento italiano, presentato oggi alle 18 a Torino alla Feltrinelli di piazza Cln.

EDOARDO AGNELLI EDOARDO AGNELLI

 

L'inchiesta di Parisi fa seguito alle denunce, senza esito, presentate a diverse procure da Marco Bava, amico e collaboratore di Edoardo. E raccoglie il testimone del volume Ottanta metri di mistero di Giuseppe Puppo, del 2009, che nessun giornale importante volle recensire per autocensura e Fiat-dipendenza.

 

EDOARDO AGNELLI EDOARDO AGNELLI

Oltre all'autopsia mancata "c'è almeno una ventina di dati che contrastano contro quest'ipotesi. Tra cui lo stato del corpo, ritrovato dopo esser precipitato da 80 metri di altezza, sostanzialmente intatto e con i mocassini ai piedi. Gli esperti mi hanno spiegato che dopo una caduta da quella altezza persino gli scarponcini ben allacciati degli alpinisti, volano via". C'è di più. Un pastore ha confermato a Parisi d'aver visto il cadavere del figlio dell'Avvocato sotto il viadotto già alle 8, mentre le risultanze ufficiali fissano l'orario intorno alle 10. Nessuno, tra Procura e investigatori ha mai preso in considerazione il racconto di quell' uomo. L'indagine fu chiusa prima ancora d'esser aperta.

 

IL 15 NOVEMBRE DI 14 ANNI FA, EDOARDO AGNELLI - L’UNICO FIGLIO MASCHIO DI GIANNI E MARELLA - VENNE RINVENUTO AI PIEDI DI UN VIADOTTO DELL’AUTOSTRADA TORINO-SAVONA. L’UNICA COSA CERTA È CHE EDOARDO È MORTO E NESSUNO SI E' DEGNATO DI UN NECROLOGIO 2. MONCALVO: “NON SAREBBE CORRETTO DIRE NÉ CHE SI SIA SUICIDATO, NÉ CHE SIA STATO SUICIDATO E BUTTATO GIÙ DAL VIADOTTO. NEL MIO LIBRO “AGNELLI SEGRETI” SONO PUBBLICATI GLI ATTI DELLA MANCATA “INCHIESTA”: NON È STATA FATTA L’AUTOPSIA, NÉ PRELEVATO UN CAMPIONE DI SANGUE O DI TESSUTO ORGANICO, IL MEDICO LEGALE HA SBAGLIATO L’ALTEZZA E IL PESO (20 CM E 40 KG. IN MENO), NON SONO STATE SEQUESTRATE LE REGISTRAZIONI DELLE TELECAMERE DI SORVEGLIANZA DELLA SUA VILLA A TORINO, GLI UOMINI DELLA SCORTA NON HANNO SAPUTO SPIEGARE PERCHÉ PER QUATTRO GIORNI NON LO HANNO SEGUITO E PROTETTO 3. ECCO PERCHÉ OGGI SI PUÒ PARLARE SOLO DI “MORTE” E NON DI SUICIDIO O OMICIDIO O ALTRO

https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/15-novembre-14-anni-fa-edoardo-agnelli-unico-figlio-maschio-88825.htm

 

Condividi questo articolo

media e tv

SE UN UOMO TROMBA TANTE DONNE È UN DON GIOVANNI. E ALLORA PERCHÉ SE UNA DONNA FA SESSO CON TANTI UOMINI È UNA MIGNOTTA? - SE VI SEMBRA UN DOMANDA RETORICA, CHIEDETEVI PERCHÉ SENTIAMO ANCORA LA NECESSITA' DI PORSI IL PROBLEMA - PER ROMPERE LA LOGICA DEI DUE PESI E DUE MISURE IL REGISTA TEDDY ETIENNE HA REALIZZATO IL CORTO “DITES OUI”, IN GARA AL “MOBILE FILM FESTIVAL”: NELLE IMMAGINI UNA RAGAZZA È A LETTO CON DUE UOMINI, UN’ANZIANA È ABBRACCIATA A UN RAGAZZO E… - VIDEO

politica

LA PACCHIA E' FINITA, CONTE INGOIA IL PRIMO MAXI-ROSPO: ADDIO ALLA GESTIONE IN SOLITUDINE DEL RECOVERY FUND - CON LA LAMA SUL COLLO, “GIUSEPPI” VIENE COSTRETTO A UNA GESTIONE COLLEGIALE DEI FINANZIAMENTI UE: LA GESTIONE SARA' NELLE MANI DI UNA CABINA DI REGIA FORMATA DAL MES DI GUALTIERI, DAL MISE DI PATUANELLI E DA AMENDOLA: 2 DEL PD E UNO DEL M5S, CHE SCEGLIERANNO SEI MANAGER, POI COADIUVATI DA UNA TASK FORCE DI 300 PERSONE - IN ATTESA DI UNA PANDEMIA PIATTA E VACCINATA CHE PERMETTA DI LIQUIDARLO, IL PREMIER PER CASO VIENE "COMMISSARIATO" DAI PARTITI DI GOVERNO

business

cronache

sport

NEL NOME DI DIEGO: IL NAPOLI RIFILA QUATTRO PERE ALLA ROMA. LA DEDICA DI INSIGNE A MARADONA - PROVA DI FORZA DELLA SQUADRA DI GATTUSO CHE CON DEMME HA TROVATO SOSTANZA E EQUILIBRIO, "RINGHIO": "LA SQUADRA DA BATTERE E' L'INTER - LA CITTA' SOFFRE MOLTO PER LA PERDITA DI MARADONA MA IN GIRO C'E' TROPPA GENTE SENZA MASCHERINA..." - FONSECA AMMETTE: “LA ROMA NON HA FATTO NIENTE. LA ROMA NON HA AVUTO IL GIUSTO CORAGGIO PER AFFRONTARE IL NAPOLI” (I GIALLOROSSI HANNO RACCOLTO SOLO 2 PUNTI NELLE SFIDE CON JUVE, MILAN E NAPOLI)

cafonal

viaggi

salute