Ferrovie, traffico in tilt - ritardi fino a 180 minuti

SEMI DI LINO (BANFI): “BERLUSCONI? L'HO VOTATO PER UN PERIODO DI TEMPO. MA GLI AMORI POI FINISCONO. SE UN UOMO MI STA SIMPATICO PUÒ ESSERE ANCHE QUALUNQUISTA, FASCISTA, COMUNISTA, LO AMO COMUNQUE E LO VOTO. SALVINI E DI MAIO MI PIACCIONO MA NON DEVONO LITIGARE - IO AMBASCIATORE UNICEF E UNESCO? QUALCHE "ODIATORE" HA DETTO CHE TOLGO LAVORO AI GIOVANI MA QUESTO NON È UN LAVORO, CI RIMETTI TEMPO E NON TI DANNO UNA LIRA - DA GIOVANE PRESI SOLDI A STROZZO DAGLI USURAI: 800MILA LIRE CHE DIVENNERO OLTRE DUE MILIONI, MI HANNO SUCCHIATO IL SANGUE…”

QUELLA VOLTA CHE BORRELLI FECE UN CAZZIATONE A DI PIETRO: “NON VENIRE PIÙ IN PROCURA PERCHÉ TI FACCIO BUTTAR GIÙ DALLE SCALE SE NON FAI IMMEDIATAMENTE IL TUO DOVERE DI SMENTIRE” - LA FURIA SCATTO’ QUANDO APPRESE CHE DI PIETRO, DIMESSOSI A SORPRESA IL 6 DICEMBRE 1994, NON SOLO AVEVA TACIUTO AL POOL DI ESSERE SOTTO SCACCO DI PREVITI PER UN PRESTITO DALL'ASSICURATORE GORRINI, MA AVEVA POI ANCHE LASCIATO INTENDERE AI VARI POLITICI CHE LO CORTEGGIAVANO DI ESSERE STATO QUASI COSTRETTO DAI COLLEGHI A INDAGARE BERLUSCONI…