“BERLUSCONI IMBARAZZANTE CON SE STESSO A CAUSA DEGLI AFFARI DI PUTIN” - FABRIZIO CICCHITTO, EX COLONNELLO DI FORZA ITALIA: “SULLA GUERRA, LA LEGA È INATTENDIBILE QUANTO IL M5S, PERCHÉ SALVINI È UN FALSO PACIFISTA E UN AMICO DI PUTIN. POI C'È BERLUSCONI. NEI GIORNI PARI È ATLANTISTA, NEI GIORNI DISPARI FILOPUTINIANO. SEMBRA QUASI CHE QUANDO PARLA SPONTANEAMENTE RIEMERGA NON SOLO LA SUA AMICIZIA CON PUTIN MA GLI ERRORI FATTI NEL GAS. CON SCARONI ALL’ENI, AMICO DI BERLUSCONI, IL GAS IMPORTATO DALLA RUSSIA È ARRIVATO AL 38% DEL NOSTRO FABBISOGNO. È DA QUI CHE NASCONO TUTTI I PROBLEMI”

LA SANITÀ CI FA USCIRE PAZZI - COMPLICE LA PANDEMIA, NEGLI ULTIMI DUE ANNI IN ITALIA SONO AUMENTATI I CASI DI DISTURBI PSICHIATRICI E LE DOMANDE DI ASSISTENZA SPECIALISTICA, MA C'È UN PROBLEMA: MANCANO GLI PSICHIATRI! (E I SOLDI) - NON SOLO: OLTRE ALLA CARENZA DI PERSONALE (-1.000 ENTRO LA FINE DELL'ANNO) IL FONDO SANITARIO NAZIONALE HA DIMINUITO GLI STANZIAMENTI DESTINATI ALLE CURE E AL FUNZIONAMENTO DEL COMPARTO DELLA SALUTE MENTALE. PROPRIO ORA CHE CE NE SAREBBE PIÙ BISOGNO...

“IL GRIDO DI DOLORE PER LA LIBERTÀ DI STAMPA MI È USCITO LEGGERMENTE STROZZATO” - MATTIA FELTRI IRONIZZA SULLO “SCOOP” DI “REPORT” SULLA STRAGE DI CAPACI: “DI COLPO, DOPO TRENT' ANNI DI INDAGINI, ECCO DELLE CHIAIE CON LE SUE TRADIZIONALI BOMBE. ECCO LA CLAMOROSA PISTA NERA. E INFATTI NON È VERO” - RANUCCI: “NEL NOSTRO PAESE SU OGNI STRAGE SONO STATI MESSI IN ATTO DEPISTAGGI DA CANI SCIOLTI DELLA DESTRA EVERSIVA E SERVIZI SEGRETI DEVIATI. L’EFFETTO DELLA PERQUISIZIONE NON SARÀ CERTO POSITIVO…”

LA BELLEZZA CHE È NELLA MORTE - GOFFREDO FOFI: “DOVE SONO FINITI I CALVINO E LE MORANTE E GLI SCIASCIA E I PASOLINI E I FELLINI E I MONICELLI? UNO DEI 'MIEI' MORTI PIÙ CARI, ALDO CAPITINI, HA PARLATO DI COMPRESENZA DEI MORTI E DEI VIVENTI. SÌ, I MORTI SONO PRESENTI, SONO TRA NOI, E DOVREMMO TENERNE BEN CONTO NOI VIVI, ANGOSCIATI DAL DOVER MUOVERCI DENTRO UN PRESENTE PREOCCUPANTE E AVVILENTE COME È QUELLO DEI NOSTRI ANNI E DEL NOSTRO PAESE - TUTTO STA NEL CREDERE IN UN ALDILÀ IN CUI LA SORTE DEI GIUSTI POSSA ESSERE DIVERSA DA QUELLA DEI MALVAGI’’

T'AMO, PIO BOWIE - A CANNES È ARRIVATO IL DOCUMENTARIO SU DAVID BOWIE "MOONAGE DAYDREAM", DI BRETT MORGEN. IL REGISTA AMERICANO HA SELEZIONATO INTERVISTE, IMMAGINI, VIDEO E OPERE D'ARTE DEL "DUCA BIANCO" PER DIPINGERE UN RITRATTO A 360 GRADI DELL'ARTISTA: "LA FAMIGLIA MI HA APPOGGIATO PONENDO UN'UNICA CONDIZIONE: CHE IL FILM NON FOSSE UNA SEMPLICE CELEBRAZIONE" - LA BISESSUALITÀ CONFESSATA NEGLI ANNI SETTANTA, QUANDO LA FLUIDITÀ FACEVA SCANDALO, LA RELIGIONE, LA FILOSOFIA E L'INFANZIA INFELICE… - VIDEO

CHE MERDONE HA PESTATO FRANCESCHINI SULLE OPERE D'ARTE DIGITALI - IL PASTICCIACCIO DEL MINISTERO DEI BENI CULTURALI, CHE SI È ACCORTO DI AVERE FATTO UNA CAZZATA QUANDO FORSE È TROPPO TARDI: COME SVELATO DALLE "IENE", SONO STATE SVENDUTI GLI "NFT", COPIE DIGITALI PERFETTE DELLE OPERE D'ARTE DEGLI UFFIZI, A UNA SOCIETÀ PRIVATA MILANESE, SENZA GARA - POI QUESTI BENI VENGONO CEDUTI A RICCHI COLLEZIONISTI E IL RICAVATO VA DIVISO 50 E 50 TRA AZIENDA E MUSEO: MA DI CHI SONO I DIRITTI LEGATI A QUELL'OPERA, SE QUALCUNO DECIDE DI ESPORLA?

FIATO AI TROMBONI - ORA CHE IL MILAN HA VINTO LO SCUDETTO, SALTANO FUORI LE PREVISIONI CANNATE DEI GIORNALISTI SPORTIVI - SCONCERTI HA GIÀ CHIESTO SCUSA PER NON AVER DATO I ROSSONERI COME VINCENTI, MA RISPUNTA PURE UN TWEET DEL 2019 DI PISTOCCHI: "DOPO AVER SCELTO PIOLI, A BOBAN E MALDINI RESTANO SOLO LE DIMISSIONI". BARGIGGIA FACEVA IL FENOMENO: "ESSERE STATI ECCELLENTI GIOCATORI NON SIGNIFICA SAPER FARE I DIRIGENTI. PER LA METÀ DEL LORO STIPENDIO IO…" (MA DATEVI ALL'IPPICA!)

MAI LAGIOIA – “STRISCIA LA NOTIZIA” PRENDE A PESCI IN FACCIA IL DIRETTORE DEL "SOLONE" DEL LIBRO, CHE HA ACCUSATO IL TG SATIRICO DI MISTIFICARE LA REALTÀ - LO SCRITTORE, BECCATO IN CASTAGNA CON IL SERVIZIO SULLE PAROLE VERGOGNOSE SU MELISSA PANARELLO, AVEVA PROVATO AD ARRAMPICARSI SUGLI SPECCHI: “DOPO AVERLI CRITICATI NEL 2009, PARTONO CAMPAGNE MEDIATICHE CONTRO DI ME” – MA RICCI GLI RICORDA DI AVER PARLATO DI LUI IN DUE OCCASIONI IN 30 ANNI, DI CUI UNA PER FAR PUBBLICITÀ AL SUO LIBRO – INTANTO, DAL “CERCHIETTO MAGICO", LAGIOIA TIRA FUORI IL NOME DI LOREDANA LIPPERINI COME SUO SUCCESSORE… VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI - “NOSTALGIA” DI MARIO MARTONE NON SFRUTTA FORTUNATAMENTE NESSUNA DELLE NOSTALGIE POSSIBILI NAPOLETANE, NÉ CANZONETTISTICHE NÉ VESUVIANE. PERÒ HA ATTORI STREPITOSI, DA FAVINO A NELLO MASCIA, DA DI LEVA A SASÀ STRIANO, PER NON PARLARE DI TOMMASO RAGNO - MAGARI HA UNA STRUTTURA NON SEMPRE PERFETTA CHE PORTA A UN FINALE OPERISTICO FORSE UN PO’ PREVEDIBILE, MA NEL COMPLESSO È UN BUON FILM, MOLTO AMATO DAI CRITICI FRANCESI, E HA DELLE CHANCHES PER VINCERE QUALCHE PREMIO IMPORTANTE… - VIDEO

"STATE PER MORIRE" - PRIMA DI APRIRE IL FUOCO, SALVADOR RAMOS, IL 18ENNE CHE HA UCCISO 19 BAMBINI E DUE INSEGNANTI IN UNA SCUOLA ELEMENTARE IN TEXAS, HA ANNUNCIATO ALLA CLASSE IL DESTINO CHE LI ATTENDEVA - UNA BIMBA DI 10 ANNI HA PRESO IL TELEFONO PER CHIAMARE IL 911, E LUI L'HA FREDDATA SUL COLPO - LA SUA MIGLIORE AMICA, SEDUTA ACCANTO A LEI, "ERA RICOPERTA DEL SUO SANGUE" - QUALCHE GIORNO PRIMA DEL MASSACRO, RAMOS AVEVA CHATTATO SU INSTAGRAM CON UNA CONOSCENTE: "DEVO DIRTI UN SEGRETO..." - VIDEO

AMERICA BANG BANG - DALL'INIZIO DELL'ANNO, IN AMERICA CI SONO STATE ALMENO 39 SPARATORIE IN ISTITUTI SCOLASTICI O UNIVERSITÀ, MENTRE L'ANNO SCORSO CE NE SONO STATE 61 - L'ULTIMO EPISODIO IN TEXAS, DOVE UN 18ENNE HA APERTO IL FUOCO SU DEGLI STUDENTI DI UNA SCUOLA ELEMENTARE, UCCIDENDO 19 BAMBINI E 2 INSEGNANTI PRIMA DI TOGLIERSI LA VITA - PER GLI ESPERTI I KILLER HANNO CARATTERISTICHE SIMILI: SONO QUASI TUTTI MASCHI CON UN'ETÀ COMPRESA TRA I 12 E I 67 ANNI, CHE VENGONO "ISPIRATI" DA ALTRI ATTENTATORI...

LO SCANDALO DEL FORTETO NON FINISCE PIÙ - ORA SONO SPARITI I FASCICOLI SULLE VIOLENZE DENTRO LA COMUNITÀ FONDATA IN TOSCANA DA RODOLFO FIESOLI E LODATA DA TUTTI COME UN'OASI FELICE PER OSPITARE ED EDUCARE I PICCOLI CHE NON POTEVANO PIÙ RESTARE IN FAMIGLIA - PECCATO CHE DENTRO SUCCEDESSE DI TUTTO E CHE QUELLE CARTE SIANO NECESSARIE PER CHIEDERE LA REVISIONE DEL PROCESSO: CI SONO GENITORI A CUI SONO STATI TOLTI INGIUSTAMENTE I FIGLI, MENTRE FIESOLI È IN CARCERE MA POTREBBE USCIRE...

ZITTI, L’EUROPA CI TIENE PER LE PALLE - A FURIA DI PAGLIACCIATE NELLA MAGGIORANZA, BRUXELLES HA RIMESSO L’ITALIA NEL MIRINO - MASSIMO FRANCO: “I DISTINGUO E GLI SCARTI DI UNA PARTE DELLA COALIZIONE HANNO RIANIMATO LE DIFFIDENZE, FONDATE OPPURE GONFIATE, VERSO L'ITALIA. I DUECENTO MILIARDI DI EURO DEL PIANO PER LA RIPRESA CHE DEBBONO ARRIVARE DALL'EUROPA HANNO RESO LA COMMISSIONE UE PIÙ ESIGENTE SULLE RIFORME CHE IL GOVERNO DEVE APPROVARE. GLI AVVERTIMENTI SUL PATTO DI STABILITÀ SONO QUASI QUOTIDIANI. E RIMANDANO AL DEBITO PUBBLICO ESORBITANTE DEL NOSTRO PAESE…”

SI PUO’ UN PROCESSO A GUERRA IN CORSO? - DOMENICO QUIRICO CONTESTA L'ERGASTOLO AL RUSSO VADIM SHISHIMARIN, CONDANNATO COME CRIMINALE DI GUERRA PER AVER UCCISO UN CIVILE UCRAINO IL 28 FEBBRAIO SCORSO: “UN PROCESSO CHE SI SVOLGE IN UN TRIBUNALE UCRAINO MENTRE LA GUERRA INFURIA PUÒ ESSERE UN PROCESSO REGOLARE? CHI È ACCUSATO DI UN REATO COSÌ GRAVE HA LA POSSIBILITÀ DI CITARE LIBERAMENTE TESTIMONI A SUA DIFESA? PERFINO AI CRIMINALI NAZISTI A NORIMBERGA VENNE RICONOSCIUTO LA FACOLTÀ DI NOMINARE AVVOCATI SCELTI DA LORO. FU POSSIBILE PERCHÉ LA GUERRA ERA FINITA…”

“IN ITALIA GLI ASSASSINI SI RIFANNO IL TRUCCO AFFIDANDOSI ALLA PANCIA DEL PAESE, SPERANDO DI SUSCITARE QUALCHE DUBBIO, QUALCHE VENTICELLO INNOCENTISTA” - GIANLUIGI NUZZI: “FA EFFETTO VEDERE ALBERTO STASI PARLARE PER LA PRIMA VOLTA A SETTE ANNI DALL'ARRESTO PER OMICIDIO E PONTIFICARE SULLA CONGRUITÀ DEGLI ESAMI COMPIUTI DAI RIS DI PARMA CHE L'HANNO INCHIODATO ALLE SUE RESPONSABILITÀ MA CHE, A SUO DIRE, NON “DISTINGUEVANO IL SANGUE DA UNA BARBABIETOLA”. L'ELENCO È DAVVERO STERMINATO DI QUANTI GRIDANO AL COMPLOTTO O ALL'ERRORE. I PIÙ LO FANNO PER TRATTENERE A SÉ ALMENO I PARENTI, DOPO AVER PERSO DIGNITÀ E, SOPRATTUTTO, LIBERTÀ”

SONO BASTATI TRE MESI DI GUERRA PER TORNARE INDIETRO DI TRENT'ANNI - LE SANZIONI RIPORTANO MOSCA AI TEMPI DELL'URSS: NIENTE COLLEGAMENTI AEREI DIRETTI CON IL 90 PER CENTO DEL MONDO, ADDIO A IKEA, MCDONALD'S E JEANS LEVI'S - NON SI TROVANO I BOTTONI, MANCA IL MASTICE PER LE OTTURAZIONI DENTARIE, VIA LE COMPAGNIE PETROLIFERE STRANIERE, FUORI GLI ATLETI RUSSI DA (QUASI) TUTTI GLI SPORT - OGNI GIORNO ARRIVA UNA BRUTTA NOTIZIA PER I CITTADINI DI "MAD VLAD", CHE HANNO SEMPRE PIÙ DIFFICOLTÀ A TROVARE LAVORO...

“LA GESTIONE DEI RISCHI LEGALI DI MPS È INSODDISFACENTE” - CI SONO DUE BOMBE PIAZZATE SOTTO ROCCA SALIMBENI: UNA È LA VERITÀ SULLA MORTE DI DAVID ROSSI, L’ALTRA SONO I 6 MILIARDI DI ESPOSIZIONE PER I RISCHI LEGALI PER I PROCESSI A CARICO DI PROFUMO E VIOLA. UN’EREDITÀ CHE PESA COME UN MACIGNO SULLA VENDITA DEL MONTE DEI PASCHI - “VERITÀ & AFFARI” TIRA FUORI UN REPORT “RISERVATO” DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA DEL 5 NOVEMBRE 2019, IN CUI SI METTE ALLA BERLINA LA POLITICA SUI RISCHI OPERATIVI DEL MONTE - LA CONCERTAZIONE PER GLI INCARICHI AGLI AVVOCATI E LE MOSSE DEL NUOVO AD, LUIGI LOVAGLIO…

MARIO, DATTI UNA GRATTATINA - GEORGE SOROS INCORONA DRAGHI: “PER PARLARE DI EUROPA BISOGNA SCRIVERE A LUI, È L’UOMO PIÙ CAPACE DEL CONTINENTE” - LA LETTERA DEL PARA-FINANZIERE UNGHERESE A "MARIOPIO": "PUTIN STA RICATTANDO L'EUROPA, MA LA SUA POSIZIONE CONTRATTUALE NON È COSÌ FORTE COME FINGE. L'EUROPA È IL SUO UNICO MERCATO, SE NON LA RIFORNISCE, DEVE CHIUDERE I POZZI IN SIBERIA. L'EUROPA DOVREBBE INTRAPRENDERE PREPARATIVI URGENTI. UN ARRESTO IMPROVVISO SAREBBE MOLTO DIFFICILE DA SOPPORTARE" - VIDEO

MA ALLORA HANNO RAGIONE JOHNNY STECCHINO E TOTÒ CUFFARO: IL PROBLEMA DI PALERMO È IL TRAFFICO – SECONDO IL SONDAGGIO PAGNONCELLI I PALERMITANI, CHE BOCCIANO IN MODO IMPIETOSO IL MANDATO DI LEOLUCA ORLANDO, LO INCHIODANO SUL TRAFFICO E SULLA MONNEZZA – ALLE PROSSIME ELEZIONI UN PALERMITANO SU DUE NON VUOLE VOTARE: LA PARTITA È APERTA TRA IL CANDIDATO DI CENTRODESTRA ROBERTO LAGALLA E QUELLO DEL CENTROSINISTRA E DEL M5S FRANCO MICELI, SEPARATI DA UN 2,5% (39,9% A 37,4%) – DELLA MAFIA NON FREGA NULLA A NESSUNO?

“BLANCO NON ERA NELLE CONDIZIONI DI MANIFESTARE IL CONSENSO” - GIULIA BONGIORNO METTE UNA PIETRA TOMBALE SUL CASO DEL CANTANTE, PALPEGGIATO DA UNA FAN CHE GLI AFFERRATO IL PACCO DURANTE IL CONCERTO DI MILANO: “NON È MOLESTIA, È VIOLENZA SESSUALE. UN REATO PUNIBILE CON UNA PENA DA 6 A 12 ANNI. VORREI NON SI DERUBRICASSE ALLO SCHERZETTO” – COME MAI NON È ANCORA USCITO FUORI IL NOME DELLA RAGAZZA? NEL CASO DI GRETA BECCAGLIA DOPO DUE GIORNI SAPEVAMO TUTTO DEL MOLESTATORE MENTRE ORA SI VUOLE CHIUDERE LA VICENDA SOSTENENDO CHE AL CANTANTE SIA PIACIUTO… VIDEO