L'AMORE E' MOBILE, LA SEPARAZIONE...IMMOBILE – LA VENDITA DI "VILLA MATILDA", IL VILLONE DI 400 METRI QUADRATI CHE I FERRAGNEZ AVEVANO COMPRATO APPENA UN ANNO FA SUL LAGO COMO, È UN CHIARO SEGNALE: LA CRISI TRA CHIARA FERRAGNI E IL RAPPER È INSANABILE – SOLO UN ANNO FA LEI PARLAVA DELLA CASA COME DEL “NOSTRO SOGNO”, MA È EVIDENTE CHE SIA SFUMATO: LA DIMORA È INTESTATA A UNA SOCIETÀ DI FEDEZ CHE ORA PROVA A DISFARSI DELLA CASA REALIZZATA A IMMAGINE E SOMIGLIANZA DELLA MOGLIE…


OLTRE METÀ DEGLI ITALIANI (57,4%) HA DIFFICOLTÀ AD ARRIVARE A FINE MESE: BOLLETTE (33,1%), AFFITTO (45,5%) E RATE DEL MUTUO (32,1%) RAPPRESENTANO UN PROBLEMA PER MOLTE FAMIGLIE - IL 60,4% DEI CITTADINI È CONTRARIO ALLA COSTRUZIONE DEL PONTE SULLE STRETTO E IL 61,2% DICE NO ALLA REINTRODUZIONE AL REDDITO DI CITTADINANZA - MA DI CHI SI FIDANO GLI ITALIANI? IL PIÙ APPREZZATO È IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA MATTARELLA (60,8% DEI CONSENSI) - TRA LE FORZE DELL'ORDINE, LA FIDUCIA VA SOPRATTUTTO ALL'ARMA DEI CARABINIERI (68,8%) - LA RILEVAZIONE EURISPES

“IL PRESIDENTE WILLIAM LAI SPINGE TAIWAN VERSO LA GUERRA” - IL MINISTERO DELLA DIFESA CINESE ADDOSSA AL GOVERNO DI TAIPEI LA RESPONSABILITA’ PER LE NUOVE TENSIONI: “HA MESSO IN DUBBIO IL PRINCIPIO DI UNA SOLA CINA” - GLI SGHERRI DI XI JINPING HANNO AFFERMATO, SENZA PIU’ NASCONDERSI, CHE LE ESERCITAZIONI MILITARI INTORNO A TAIWAN STANNO TESTANDO LA CAPACITÀ DI PECHINO DI PRENDERE IL POTERE SULL'ISOLA - I TRE SEGNALI MINACCIOSI: 1) IL MANCATO AVVERTIMENTO PREVENTIVO SULL’INIZIO DELL’ESERCITAZIONE; 2) L’INDICAZIONE DI OBIETTIVI DA COLPIRE; 3) IL DETERIORAMENTO DELLE RELAZIONI POLITICHE CON TAIPEI…

PIÙ CHE UNA MEMORIA, UN CONTENITORE DI “PIZZINI” – NELLA DIFESA DI GIOVANNI TOTI CI SONO MOLTI MESSAGGI IN CODICE, SOPRATTUTTO AL CENTRODESTRA: RICHIAMA PIÙ VOLTE LA “MAGGIORANZA CHE MI SOSTIENE” (TRADOTTO: SE VOLETE LE DIMISSIONI CHIEDETEMELE VOI) E ACCUSA L’OPPOSIZIONE PIDDINA DI ESSERE A SUA VOLTA COMPROMESSA CON SPINELLI – LA PRECISAZIONE AL VELENO SUI FRATELLI TESTA: “ME LI PRESENTARONO DUE ONOREVOLI, (ALESSANDRO) SORTE E (STEFANO) BENIGNI, CHE NE GARANTIVANO LE QUALITÀ PERSONALI…”

PRENDETE I POP CORN, STA PER SCOPPIARE UN’ALTRA FAIDA NELLA MAGGIORANZA - IL PRESIDENTE DEL PPE, MANFRED WEBER, GRANDE AMICO DI TAJANI, RILASCIA UN’INTERVISTA AL “CORRIERE” PER...RANDELLARE SALVINI: “VOTARE PER LUI ALLE EUROPEE E’ UNO SPRECO PERCHÉ LA LEGA NON HA NESSUNA INFLUENZA. SALVINI HA CONTRIBUITO AL PROCESSO DI CRESCITA DELL’AFD IN EUROPA E IN GERMANIA E ORA È PIUTTOSTO ISOLATO IN EUROPA” - L’ATTACCO A ELLY SCHLEIN: “IL PARTITO DEMOCRATICO HA VOTATO CONTRO L’ACCORDO SULLA MIGRAZIONE, INSIEME ALL’AFD E A LE PEN. TORNI AI SERI COMPROMESSI IN EUROPA” - L’ELOGIO ALLA MELONI: “IL GOVERNO ITALIANO? UN PARTNER AFFIDABILE”

COMMISSARIARE O NON COMMISSARIARE? QUESTO È IL DILEMMA DEL TESORO – IL MINISTERO DELL’ECONOMIA FA SLITTARE DI ALTRE DUE SETTIMANE LA NOMINA DI ANNA MARIA POGGI COME NUOVO PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE CRT, MA RESTA ANCORA APERTA L’IPOTESI DI INVIARE UN COMMISSARIO PER RISOLVERE IL PASTROCCHIO SEGUITO ALLE DIMISSIONI DI PALENZONA – COMUNQUE, SI DECIDERÀ ENTRO IL 7 GIUGNO, PRIMA DELLE EUROPEE (E DELLE REGIONALI IN PIEMONTE): IL TIMORE È CHE LA FONDAZIONE DIVENTI OGGETTO DI ULTERIORI APPETITI DEI PARTITI…

CONDITA A SALIS E PEPE - LA GIUSTIZIA UNGHERESE HA SI’ SPEDITO ILARIA SALIS AI DOMICILIARI MA NON MOLLA L’OSSO: IL PROCESSO CHE VEDE IMPUTATA PER AGGRESSIONE LA "CACCIATRICE DI NAZISTI" INIZIA OGGI, CON LA PRIMA UDIENZA E LE DEPOSIZIONI DI UNA VITTIMA DELLE AGGRESSIONI CONTESTATE E UN PAIO DI TESTIMONI - SALIS SI DICHIARA INNOCENTE, MA L’ACCUSA RITIENE DI AVERE PROVE COSÌ DECISIVE DA AVERLE OFFERTO UN PATTEGGIAMENTO A 11 ANNI DI PENA E PROSPETTANDONE 24 - LO SGAMBETTO DEGLI UNGHERESI: IL GIUDICE HA RIVELATO NEL VERBALE DOVE ILARIA SALIS STA SCONTANDO I DOMICILIARI...

“LA MIA VOLONTÀ È SEMPRE STATA QUELLA DI SERVIRE IL BENE PUBBLICO” – GIOVANNI TOTI CONSEGNA LA SUA MEMORIA DIFENSIVA AI PM E IL TESTO COMPARE SUL SITO DELLA TV LOCALE GENOVESE, “TELENORD”, CON GROSSA SORPRESA DEGLI INQUIRENTI (“MAI VISTO PRIMA”) – TOTI NEGA LE ACCUSE E SOSTIENE CHE I PAGAMENTI DI SPINELLI SIANO TRACCIABILI E TRASPARENTI: “PER PERSEGUIRE LO SVILUPPO DEL PORTO ERA NECESSARIO TROVARE UN ACCORDO TRA LE PARTI…” – MA NON PARLA DEI SOLDI SPOSTATI DAL COMITATO ELETTORALE AL CONTO PERSONALE…

“COME E’ POSSIBILE CHE NESSUNO SE NE SIA ACCORTO?” - DOPO LA FIGURACCIA SUL REDDITOMETRO, CON UN DECRETO RITIRATO NEL GIRO DI 24 ORE, DENTRO FRATELLI D’ITALIA INIZIA IL TIRO AL PICCIONE VERSO I SOTTOSEGRETARI MANTOVANO E FAZZOLARI, ACCUSATI DI NON AVER CONTROLLATO ABBASTANZA, PROPRIO LORO CHE SUPERVISIONANO I PUNTI E LE VIRGOLE DI OGNI PROVVEDIMENTO - CON I SONDAGGI IN CALO, GIORGIA MELONI HA FATTO DIETROFRONT SUL REDDITOMETRO PER EVITARE DI PERDERE ALTRI VOTI ALLE EUROPEE…

È MORTO IMPROVVISAMENTE ALL'ETÀ DI 61 ANNI IL RETTORE DELL’UNIVERSITÀ CATTOLICA DI MILANO, FRANCO ANELLI - UFFICIALMENTE, LE CIRCOSTANZE DELLA SCOMPARSA SONO "IN CORSO DI ACCERTAMENTO", MA SECONDO "LA STAMPA", ANELLI SI SAREBBE SUCIDATO LANCIANDOSI DAL PROPRIO APPARTAMENTO VERSO IL CORTILE INTERNO DEL PALAZZO. TRA POCHE SETTIMANE SAREBBE SCADUTO IL SUO MANDATO - LA NOTA DELL’ATENEO (“CI HA DEDICATO LA PROPRIA OPERA E L’INTERA VITA”) E IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE DELLA CEI, MATTEO ZUPPI - VIDEO

“L'INTELLIGENCE MILITARE UCRAINA È STATA DIRETTAMENTE COINVOLTA NELL’ATTACCO AL CROCUS CITY HALL DI MOSCA” - IL DIRETTORE DEL SERVIZIO DI SICUREZZA RUSSO (FSB) ALEXANDER BORTNIKOV TORNA AD ACCUSARE KIEV DI AVER AVUTO UN RUOLO NELL’ATTENTATO IN CUI SONO MORTE 137 PERSONE. MA, PER LA PRIMA VOLTA, MOSCA AMMETTE LA RESPONSABILITA' DI ISIS-K NELL'ESECUZIONE DELLA STRAGE - LA TEORIA DELL'FSB: LA NATO STAREBBE RECLUTANDO TERRORISTI IN MEDIO ORIENTE, NORD AFRICA E AFGHANISTAN DA SPEDIRE POI IN UCRAINA A COMBATTERE

L’ONU ISTITUISCE UNA GIORNATA IN RICORDO DEL MASSACRO DI SREBRENICA, DEL 1995 (8 MILA BOSNIACI MUSULMANI FURONO TRUCIDATI DAI SERBI) E BELGRADO, CHE NEGA L’ECCIDIO, PROTESTA - IL REGISTA SERBO EMIR KUSTURICA PONTIFICA: “ACCUSARE DI GENOCIDIO UN POPOLO CHE NELLA SUA STORIA È STATO VITTIMA DI GENOCIDIO È COME COMPIERE UN ENORME CRIMINE” - IL LEADER NAZIONALISTA MILORAD DODIK CHIEDE LA SCISSIONE “PACIFICA” DELLA BOSNIA ERZEGOVINA: “NOI SERBI NON POSSIAMO PIU’ VIVERE IN QUESTO PAESE NELLE ATTUALI CONDIZIONI”

“CON LA DIGA RADDOPPIEREMO I VOLUMI DI LAVORO” – NEL 2021 ALDO SPINELLI AMMETTEVA CANDIDAMENTE DI PAGARE TUTTI I PARTITI, SPERANDO CHE LO AIUTASSERO: “ABBIAMO FINANZIATO FORZA ITALIA, LA LEGA, ANCHE IL PARTITO DEMOCRATICO” – “IO PARLO CON TUTTI QUELLI CHE MI POSSONO AIUTARE A FARE QUESTA BENEDETTA DIGA. IL PUNTO CENTRALE È IL NOSTRO PRESIDENTE DEL PORTO, SIGNORINI... DEVE AVERE L'APPORTO DELLA REGIONE, MA SOPRATTUTTO DEL SINDACO BUCCI. È GIUSTO CHE I PARTITI SIANO AIUTATI PERCHÉ SENNÒ COME VIVREBBERO COL LORO STIPENDIO CHE BUCCI PRENDE 58.000 € ALL'ANNO?”

IL PIANO DI EMMANUEL MACRON È INCORONARE MARIO DRAGHI AL VERTICE DELL’UNIONE EUROPEA E FAR FUORI URSULA (CON IL SILENZIO ASSENSO DI GIORGIA MELONI) – PER LA PRIMA VOLTA, UN MACRONIANO (L’EURODEPUTATO PASCAL CANFIN) LO DICE APERTAMENTE: “LA FRANCIA E TUTTI I MEMBRI DELL'ECOSISTEMA PRESIDENZIALE VORREBBERO CHE DRAGHI SVOLGESSE UN RUOLO". QUALE? LO SBOCCO NATURALE SAREBBE IL CONSIGLIO EUROPEO, DOVE SERVE UN LEADER CARISMATICO CHE TENGA A BADA CAPI DI STATO E DI GOVERNO, MA SECONDO “POLITICO.EU” NON È ANCORA ESCLUSA LA COMMISSIONE - “LE POTENZIALI TRATTATIVE TRA LA VON DER LEYEN E LA MELONI POTREBBERO PORTARE A UN INCARICO DI ALTO PROFILO PER L'ITALIA. LA LEADER ITALIANA POTREBBE CHIEDERE AI SUOI EURODEPUTATI DI AIUTARE LA TEDESCA. QUESTO SIGNIFICA CHE DRAGHI SAREBBE IL CANDIDATO DELLA MELONI PER UN POSTO IN COMMISSIONE…”

“SONO STATO L'UNICO PRESIDENTE IN 78 ANNI A NON INIZIARE UNA GUERRA” - TRUMP, DURANTE UN COMIZIO A NEW YORK, SI SCATENA: “BIDEN E’ UN INCOMPETENTE. INTENDO RIPORTARE ALLA CASA BIANCA IL BUON SENSO, ABBIAMO SCONFITTO L'ISIS. IL FALLIMENTO IN AFGHANISTAN È PROBABILMENTE IL MOTIVO PER CUI LA RUSSIA HA INVASO L'UCRAINA - TAGLIERÒ LE TASSE. PER BIDEN LA PRIORITÀ SONO I MIGRANTI, PER ME SONO GLI AMERICANI - IL MAGGIORE IMPATTO DI COLORO CHE ARRIVANO QUI ATTRAVERSANDO IL CONFINE CON IL MESSICO È SUGLI AFROAMERICANI E GLI ISPANICI, CHE PERDONO IL LAVORO E LA CASA. PER QUESTO FAREMO IL MURO - APPROVERÒ I VOSTRI PROGETTI DI TRIVELLAZIONE DEI PETROLIERI”

“OGNI MATTINA SQUILLAVA IL TELEFONO: ‘TI PASSO FASSINO’” – ANTONIO PADELLARO RICORDA QUANDO, DA CONDIRETTORE DE “L’UNITÀ”, RICEVEVA I RIMBROTTI DEL SEGRETARIO DEI DS "OGNI QUALVOLTA TRAVAGLIO SCRIVEVA CONTRO BERLUSCONI": “MI SOTTOPONEVO A PENOSE CONVERSAZIONI IN CUI IL LEADER DELLA SINISTRA ITALIANA DICEVA LE COSE PIÙ SGRADEVOLI SULLA MIA DIREZIONE. POI, APPRESI CHE FASSINO SOFFRIVA DI PRESSIONE BASSA” – “IL GIOCHINO NON HA RETTO PIÙ FINCHÉ UN FASSINO CON LA PRESSIONE REGOLARE MI ORDINÒ SENZA TANTI PREAMBOLI: ‘DEVI CACCIARE TRAVAGLIO’. REPLICAI CON…” - IL CONGEDO "TRAMITE INTERVISTA AL CORRIERE" DI VELTRONI, CHE AVEVA GIÀ SCELTO CONCITA DE GREGORIO

DENARO SPORCO – È STATO TROVATO IL BOTTINO DI MATTEO MESSINA DENARO: I ROS SONO RIUSCITI A SEQUESTRARE 250 MILIONI DI EURO TRA AZIENDE, TITOLI, IMMOBILI E CONTANTI – E NELLA 32ESIMA COMMEMORAZIONE DELLA STRAGE DI CAPACI, IL PROCURATORE DI PALERMO, MAURIZIO DE LUCIA, RIVELA: “IN COSA NOSTRA NON CI SONO REGOLE DI SUCCESSIONE. GIOVANNI MOTISI È LATITANTE DA 26 ANNI, TROPPO TEMPO. NOI ABBIAMO IL DOVERE DI PRENDERLO, MA NON C'È UN CAPO CONCLAMATO CHE ARRIVA DOPO MESSINA DENARO…”

PILLOLE DI GOSSIP! ECCO CHI E’ IL NUOVO “ACCOMPAGNATORE” DI MICHELLE HUNZIKER - ALENA SEREDOVA TORNA A PARLARE DEL TRADIMENTO DI GIGI BUFFON ALLE “IENE”: "LA CICATRICE RIMANE, TI RICORDA SEMPRE COS’È SUCCESSO" – LA BELENIZZAZIONE DI ANNA TATANGELO E IL GRUPPO WHATSAPP DEDICATO ALLA CANTANTE CIOCIARA DA MAHMOOD – BIANCA BERLINGUER IN TACKLE SUL CASO FEDEZ-FERRAGNI – ALL’ISOLA DEGLI SCAZZI VOLANO GLI STRACCI TRA GRETA ZUCCARELLO E ARTUR DAINESE – LUISA RANIERI SHOW A CANNES – VIDEO

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)

CHI RACCONTA I RAID DEGLI ECO-VANDALI FA CRONACA O E' UNA CASSA DI RISONANZA? - A ROMA TRE GIORNALISTI SONO STATI FERMATI DALLA POLIZIA, PORTATI IN COMMISSARIATO E POI PERQUISITI: STAVANO DOCUMENTANDO UN BLITZ DEI “GRETINI” DI "ULTIMA GENERAZIONE" – LA LORO TESTIMONIANZA: "CI HANNO PORTATO NELLA 'CELLETTA'" - UNA GIORNALISTA È DOVUTA ANDARE IN BAGNO TENENDO LA PORTA APERTA - I CRONISTI ERANO STATI AVVERTITI DAI "GRETINI" SU DOVE E QUANDO SI SAREBBE SVOLTA L'AZIONE DIMOSTRATIVA?

“IO CONSULENTE OCCULTO DELLA MELONI? RIDICOLO ANCHE SOLO PENSARLO. MUSSOLINI MIO PADRE? GLI SOMIGLIO MA NON TORNANO I CONTI” - BRUNO VESPA FA 80 ANNI E APRE LE VALVOLE: “LA DATA DEL MIO RITIRO LA DECIDERÀ IL MIO EDITORE DI RIFERIMENTO, IL PADRETERNO - SE FOSSI STATO DI SINISTRA AVREI AVUTO UNA CARRIERA PIÙ FACILE. NON AVREBBERO RIDIMENSIONATO O CERCATO DI CHIUDERE 'PORTA A PORTA'...” – IL PRIMO INCONTRO CON SILVIO BERLUSCONI E BETTINO CRAXI CHE GLI URLO’: “E’ UNA MASCOLZONATA DARE LA NOTIZIA DI..”

LA VENDETTA IMMOBILIARE DI FEDEZ - "VILLA MATILDA" È IN VENDITA: LA SOBRIA MAGIONE SUL LAGO DI COMO ACQUISTATA DAI FERRAGNEZ MENO DI UN ANNO FA PER 5 MILIONI DI EURO È COMPARSA SU UN SITO DI ANNUNCI - LA PROPRIETÀ È INTESTATA A UNA SOCIETÀ DEL RAPPER, MA GLI INTERNI SONO STATI PENSATI APPOSITAMENTE PER CHIARA DA FILIPPO FIORA, ARCHITETTO, DESIGNER E GRANDE AMICO DELL'INFLUENCER. SARÀ MICA UNO SGARBO CALCOLATO ALL'EX OPPURE IL RAPPER HA BISOGNO DI LIQUIDITÀ DOPO L'ASSEGNO A IOVINO?

SE LA SPARI GROSSA, PRIMA O POI TI COLPISCI SULLE PALLE -  IL NAZISTELLO TEDESCO MAXIMILIAN KRAH SI È KILLERATO DA SOLO NEL GIRO DI SEI MESI. PRIMA LO SCANDALO DELL’ASSISTENTE CHE RICEVEVA SOLDI DALLA CINA, POI LE PAROLE SULLE SS (“NON TUTTI ERANO CRIMINALI”) - IL SUO PARTITO, AFD, HA INIZIATO A PERDERE CONSENSI QUANDO HA INIZIATO A PARLARE DI “REMIGRAZIONE” DI 2 MILIONI DI PERSONE: NEL GIRO DI UN ANNO È CROLLATO DAL 22% AL 15%. E IN EUROPA MARINE LE PEN HA ABBANDONATO KRAH E LE ALTRE SVASTICHELLE AL LORO DESTINO

ELON CHIAMA, GIORGIA NON RISPONDE – L’AZIENDA DI MUSK, STARLINK, SI È PROPOSTA AL GOVERNO ITALIANO PER SUPPORTARE LE COMUNICAZIONI, ATTRAVERSO I SUOI SATELLITI, IN CASO DI ERUZIONE O TERREMOTO AI CAMPI FLEGREI. NONOSTANTE I BUONI RAPPORTI TRA LA MELONI E IL MILIARDARIO SUDAFRICANO, PALAZZO CHIGI NON HA RISPOSTO, SNOBBANDO LA PROPOSTA. COME MAI? È GIÀ FINITO L'IDILLIO CON IL PATRON DI TESLA, CHE LA MELONA INVITÒ IN POMPA MAGNA AD ATREJU? – STARLINK ERA STATA DI GRANDE AIUTO DURANTE L’ALLUVIONE IN EMILIA-ROMAGNA …

IL DIRITTO INTERNAZIONALE È DIVENTATO UNA BARZELLETTA: PUTIN E XI JINPING FANNO IL LORO PORCO COMODO E AL PALAZZO DI VETRO SI CAZZEGGIA - LA CREDIBILITÀ DELL'ONU È SOTTO ZERO: ORMAI IN MANO AL SUD GLOBALE, LE NAZIONI UNITE BLANDISCONO I DITTATORI, COLLABORANO CON I TERRORISTI (VEDI L'UNRWA A GAZA) E LE DECISIONI VENGONO BLOCCATE DAI VETI - LA CORTE PENALE INTERNAZIONALE, CON LA RICHIESTA DELL'ARRESTO PER NETANYAHU, HA FATTO UN ASSIST A "BIBI": LA SOCIETÀ ISRAELIANA SI È RICOMPATTATA (E QUINDI ANCHE LA PACE È MENO VICINA) – LA STORIA LO INSEGNA: IN GUERRA, SI USA LA DIPLOMAZIA. SOLO DOPO È IL TURNO DEI TRIBUNALI...

BERSANI FA LE SCARPE A BOCCHINO – A “DIMARTEDÌ”, IL DIRETTORE EDITORIALE DEL “SECOLO D’ITALIA” SI SPERTICA IN LODI DELLA DUCETTA E RINFACCIA ALL’EX SEGRETARIO DEL PD: “QUANDO ERI AL GOVERNO, IN 8 ANNI AVETE DATO 8 MILIARDI AL FONDO SANITARIO, LA MELONI NEL PRIMO TRIENNIO HA DESTINATO 9 MILIARDI”. MA BERSANI LO AZZITTISCE: “NON SI CALCOLA COSÌ LA SPESA SANITARIA. SE A UN BAMBINO DI 10 ANNI DAI UNA SCARPA MISURA 22 E POI, QUANDO COMPIE 30 ANNI, GLIENE DAI UNA 24 DICENDOGLI CHE GLI HAI DATO DUE NUMERI IN PIÙ, LUI DEVE TAGLIARSI UN PIEDE…” – VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI - OGGI "SBATTI IL MOSTRO IN PRIMA PAGINA", DI MARCO BELLOCCHIO, PRESENTATO A CANNES NELLA VERSIONE RESTAURATA DALLA CINETECA DI BOLOGNA, È DIVENTATO QUASI UN DOCUMENTO PER L'APPARIZIONE DI UN IGNAZIO LA RUSSA PARTICOLARMENTE ECCITATO. E OGGI, MAGARI NON VE LO RICORDATE, 50 ANNI DOPO, IGNAZIO LA RUSSA È PRESIDENTE DEL SENATO - NELLA NOSTRA MEMORIA ERA UN FILM BELLO MA UN PO' BASTARDO. CIOÈ NON NATO COME FILM DI BELLOCCHIO. DOVEVA ESSERE L'OPERA PRIMA DELLO SCENEGGIATORE SERGIO DONATI, DA ANNI COLLABORATORE DI SERGIO LEONE. MA AL PROTAGONISTA, GIAN MARIA VOLONTE', DONATI NON ANDAVA GIÙ... - VIDEO

ACHTUNG: IL GOVERNO TEDESCO È PRONTO AD ARRESTARE NETANYAHU – IL PORTAVOCE DI SCHOLZ, STEFFEN HEBESTREIT, SI LANCIA: “QUALORA LA CORTE PENALE INTERNAZIONALE EMETTESSE IL MANDATO DI ARRESTO, LO ESEGUIREMMO. RISPETTIAMO LA LEGGE” – L’AMBASCIATORE ISRAELIANO A BERLINO SI SCATENA: “LA CPI HA PERSO LA BUSSOLA MORALE E LA GERMANIA HA LA RESPONSABILITÀ DI RIAGGIUSTARLA. UNA VERGOGNOSA CAMPAGNA POLITICA CHE POTREBBE DIVENTARE UN CHIODO NELLA BARA PER L’OCCIDENTE…” - LO "STAATSRASON", L'IMPEGNO DELLA GERMANIA A GARANTIRE LA SICUREZZA DI ISRAELE...

COSA È SUCCESSO TRA LE “IENE” E TRAVAGLIO? – LA TRASMISSIONE DI ITALIA UNO SPIEGA PERCHÉ IL SERVIZIO SU CHICO FORTI È SPARITO DAL SITO (E ORA È TORNATO): “CHI DETIENE I DIRITTI DELLA TRASMISSIONE “ACCORDI E DISACCORDI” CI HA DIFFIDATO PER LO SPEZZONE IN CUI TRAVAGLIO PARLAVA DEL TRASFERIMENTO DI CHICO FORTI IN ITALIA” – NEL SERVIZIO, SI METTEVANO IN FILA LE DIVERSE VERSIONI DI MARCOLINO (MA ANCHE DI ANDREA SCANZI) SUL CASO FORTI - L’ATTACCO DI MARCOLINO: “LE AUTOREVOLI IENE CI DANNO LEZIONI DI COERENZA. PULPITO QUANTOMAI CREDIBILE: DENUNCIANO TUTTI, MA IN 27 ANNI NON SI SONO MAI ACCORTE CHE IL LORO PADRONE FRODAVA CENTINAIA DI MILIONI AL FISCO…” - VIDEO

MARINE, AU REVOIR! – NON BASTA RINNEGARE LE SVASTICHELLE TEDESCHE DI AFD PER RIPULIRSI L’IMMAGINE! URSULA VON DER LEYEN TUMULA L’IPOTESI DI UN ALLARGAMENTO DELLA MAGGIORANZA UE ALLA VALCHIRIA FRANCESE: “RASSEMBLEMENT NATIONAL IN FRANCIA, AFD IN GERMANIA. POSSONO AVERE NOMI E PRINCIPI DIVERSI, MA HANNO UNA COSA IN COMUNE: SONO AMICI DI PUTIN E VOGLIONO DISTRUGGERE LA NOSTRA UE…” – UNA PESSIMA NOTIZIA ANCHE PER LA DUCETTA MELONI, CHE SOGNA DI SPOSTARE IL BARICENTRO DELL’UE A DESTRA…

C’E’ VANNACCI, LI MORTACCI! - CRUCIANI RACCONTA CHE AD ASSISTERE AL SUO SPETTACOLO TEATRALE DI TORINO, DOVE E’ STATO CONTESTATO DAI GRETINI DI “ULTIMA GENERAZIONE”, C’ERA ANCHE IL GENERALE - MENTRE GLI ECO-VANDALI INTERROMPEVANO LO SPETTACOLO, VANNACCI SI È ALZATO E LA FOLLA LO HA ACCLAMATO (C'E' SOLO UN GENERALE") – CRUCIANI: “È ARRIVATO PRIMA DEI CARABINIERI. I GRETINI? UNA PICCOLA SETTA DI ESTREMISTI PRIVILEGIATI PERCHÉ VIVONO IN OCCIDENTE..." - VIDEO STRACULT

"HO 300 UOMINI IN CARCERE"; “STO ADDESTRANDO I MIEI RAGAZZI AD ATTACCHI KAMIKAZE” – CHI È IL 39ENNE BARIS BOYUN, BOSS CURDO DELLA MALA TURCA, ARRESTATO A VITERBO – È SOPRANNOMINATO “FRATELLO MAGGIORE” PER LA SUA RETE CRIMINALE, MA PER I GIUDICI IL SUO GRUPPO HA FINALITA' TERRORISTICHE – BOYUN È STATO AL CENTRO DI UNO SCAZZO TRA ROMA E ANKARA: ERDOGAN AVEVA CHIESTO ALLA MELONI L’ESTRADIZIONE, NEGATA A CAUSA DELLE CONDIZIONI DELLE CARCERI TURCHE PER I CURDI – NEL MIRINO DEL CRIMINALE, CHE GIRA CON UNA PISTOLA D'ORO, ANCHE LO CHEF SALT BAE

A CHI GLI ABUSI EDILIZI? A NOI! - FINISCE NEI GUAI IL VICEMINISTRO AGLI ESTERI, FEDELISSIMO DELLA MELONI, EDMONDO CIRIELLI. HA DEMOLITO UNA STRUTTURA ACQUISTATA DA LUI IN PROVINCIA DI SALERNO, NONOSTANTE FOSSE SOTTOPOSTA A UN VINCOLO PAESAGGISTICO - CIRIELLI AVEVA OTTENUTO IL PERMESSO DI COSTRUIRE UNA NUOVA STRUTTURA DAL COMUNE DI SANT'EGIDIO DI MONTALBINO, MA LA SOPRINTENDENZA SI ERA OPPOSTA E IL CONSIGLIO DI STATO (TIRATO IN BALLO DAL MINISTERO DELLA CULTURA) HA CONFERMATO L'IMPOSSIBILITA' DI COSTRUIRE - PECCATO CHE IL VICEMINISTRO AVEVA GIA' FATTO PARTIRE LE RUSPE - LA DIFESA DI CIRIELLI

FLASH – LEO CON...FESSO! MA QUALCUNO HA LETTO LE SPESE “ACCUSABILI” SECONDO IL DECRETO MINISTERIALE CHE REINTRODUCEVA IL REDDITOMETRO? IL VICEMINISTRO MAURIZIO LEO, PRIMA DEL CAZZIATONE DELLA MELONI, AVEVA DETTO CHE SI TRATTAVA DI UN ATTO PER INTRODURRE “LIMITI AL POTERE DISCREZIONALE” DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE. COME NO: BASTA VEDERE IL TESTO PER CAPIRE CHE AVREBBERO CONTROLLATO ANCHE QUANTE VOLTE UNO SI CAMBIA LE MUTANDE… - ALIMENTARI E BEVANDE, ABBIGLIAMENTO, LIBRI PER LA SCUOLA, ESTETISTA: TUTTE LE VOCI