“MA POI PERCHÉ X FACTOR HA IL PUBBLICO E SANREMO NO?” - AVVISATE FRANCESCHINI: LE FAQ SUL SITO DI PALAZZO CHIGI CONSENTONO LA PRESENZA DEL PUBBLICO NEGLI STUDI TV COME “ELEMENTO COREOGRAFICO O FUNZIONALE ALLA TRASMISSIONE” - LA LINEA DELLA RAI È 'EQUIPARARE' L'ARISTON A UNO STUDIO TV – TWEET: “IO SANREMO LO AVREI FATTO DAI BALCONI” – SELVAGGIA: “APPASSIONANTISSIMO QUESTO DIBATTITO SUL PUBBLICO A SANREMO CON 500 MORTI AL GIORNO E UNA CRISI DI GOVERNO” (RICORDATE ALLA GIUDICE DI BALLANDO, TRASMISSIONE RAI, CHE IL FESTIVAL E’ IL PROGRAMMA CASSAFORTE DI VIALE MAZZINI)


STAVOLTA PAGA ROCCO - CECCARELLI: "IL POTERE ESIGE SACRIFICI UMANI, PER CUI CONTE, SE DAVVERO VUOLE RESTARE, POTREBBE ESSERE COSTRETTO A IMMOLARE CASALINO SULL'ALTARE DEL SUO IPOTETICO GOVERNO TER. TANTA GENTE NON PUÒ VEDERE CASALINO. ALCUNI, LO GIUDICANO UN PARVENU, UN ABUSIVO. CASALINO, CHE DI CONTE È AMICO, PORTAVOCE, SPIN DOCTOR, MA ANCHE ATTORE, REGISTA E DEMIURGO, HA FATTO DI LUI QUELLO CHE È OGGI. IL PUNTO CRUCIALE È CHE NESSUNO PIÙ DI LUI PARE FIGLIO DI QUESTO TEMPO E DI QUESTO POTERE INQUALIFICABILE"

COME MAI IL TITOLO DELLA CATENA DI VIDEOGIOCHI “GAMESTOP”, CHE NON SE LA PASSA BENISSIMO, HA FATTO +5000% IN UN MESE A WALL STREET? È TUTTO MERITO DI UN CANALE REDDIT CHE VUOLE FREGARE I COLOSSI DELLA SPECULAZIONE, SPECIALIZZATI NELLO SHORT SELLING, CON IL SUPPORTO DI ELON MUSK – È L’INIZIO DELLA RIVOLTA CONTRO L’ESTABLISHMENT O LA SOLITA BOLLA DI RAGAZZINI DESTINATA A SGONFIARSI? CHI SI RIBELLA AI MERCATI DI SOLITO FINISCE MALE, MA PER ORA LA BATTAGLIA LA STANNO VINCENDO...

“I BENETTON VOLEVANO SOLO DIVIDENDI, DIVIDENDI, DIVIDENDI…” – LE TELEFONATE TRA L’AMMINISTRATORE DELEGATO DI ATLANTIA CARLO BERTAZZO, IL PRESIDENTE FABIO CERCHIAI E GIANNI MION CHE PARLANO ALLEGRAMENTE DI CASTELLUCCI E DELLE STRATEGIE DELLA HOLDING: “LUI DICE CHE DEVONO USCIRE. SE LUI DICESSE I BENETTON SONO DEI CAZZONI, PUÒ ESSERE. MA CHE L'ABBIANO INGESSATO COSTRINGENDOLO CON QUESTI DIVIDENDI, NON CI CREDO" – "È UNA DIFESA INDEGNA, MENTRE LUI STA LAVORANDO CON QUALCHE FONDO PER ORGANIZZARE LA CORDATA..."

UN VELO SULL’IPOCRISIA – LA STORIA DI TASNIM ALI, FIGLIA DELL’IMAM EGIZIANO SAMI SALEM, CHE SOGNA DI FARE LA MODELLA E HA ESORDITO COME INVIATA A “OGNI MATTINA” SU TV8: SU TIKTOK DEMOLISCE GLI STEREOTIPI SULLA SUA RELIGIONE E I MARCHI FANNO A GARA PER VESTIRLA – “SI PUÒ ESSERE MODESTE E STILOSE. VESTIRMI PER LA TRASMISSIONE È UN ATTO POLITICO. IN ITALIA C’È SOLO UN NEGOZIO PER DONNE MUSULMANE. IO MI ARRANGIO” – GUARDATE LE FOTO: ALLA FACCIA DELL’ARRANGIARSI… - VIDEO

AGNELLI STYLE – LAPO ELKANN PER LODARE LA FIDANZATA JOANA LEMOS, SGANCIA UNA VAGONATA DI MERDA SULLE DONNE DEL SUO PASSATO: “È LA PRIMA CHE NON STA CON ME PER LA VISIBILITÀ O I SOLDI. NON CI NASCONDIAMO NIENTE. ABBIAMO I CODICI DEL TELEFONO L’UNO DELL’ALTRA” – IL PRIMO INCONTRO: “HO VISTO UNO SGUARDO CHE ERA UNA FORZA DELLA NATURA. POI, HO VISTO ANCHE IL RESTO E MI È PIACIUTA IN TUTTO. CI HO PROVATO SUBITO IN MODO “LAPESCO” E MI È ANDATA MALE. LE HO SCRITTO UN MESSAGGIO: TI VOGLIO. E LEI…”

CHE MONDO SAREBBE SENZA I MASTELLA? - LA FURIA DI SANDRA LONARDO, MOGLIE DI CLEMENTE, CONTRO MARIA ROSARIA ROSSI E IL NUOVO GRUPPO DEI RESPONSABILI: “COSÌ HANNO PROVATO A TIRARCI IL PACCO” - L’ACCORDO SALTATO A CAUSA DEL NOME DELLA FORMAZIONE (CHE HA LA SIGLA DEL PARTITINO DI TABACCI MA NON DEI MASTELLAS), LA RICHIESTA DI LONARDO (“SE VOLETE CHE RESTI, INSERITE ANCHE “NOI CAMPANI”), LA FURBATA DELLA ROSSI E LA CHIOSA DI CLEMENTE MASTELLA: "L'OPERAZIONE "RESPONSABILI" È FALLITA. NON HANNO I NUMERI. E CONTE? DEVE METTERSI D' ACCORDO CON RENZI” - IL RACCONTO BY FABRIZIO RONCONE

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - CIN CIN, LA MALEDUCAZIONE NEL VINO E’ SERVITA! LA CARRELLATA DI ORRORI: SERVIRE VINI SPUMANTI COL POLLICE INFILATO NEL FONDO CONCAVO DELLA BOTTIGLIA È TREMENDO! STAPPARE CHAMPAGNE FACENDO IL BOTTO È DA BURINI, SCIABOLANDO DA TRUZZONI, CON LA CARTA DI CREDITO È DA ARRESTO - INFILARSI NEL NASO L’INTERO TAPPO DEL VINO, AL FINE DI VERIFICARE CHE NON PRESENTI DIFETTI, FA SCHIFO - LA BOTTIGLIA DI VINO FINITA AL RISTORANTE NON SI RIBALTA NEL SECCHIELLO, È UNA CAFONATA TREMENDA…

"LA PROVOCAZIONE DEL BULLO IBRAHIMOVIC C'ENTRA POCO CON IL RAZZISMO" - GRAMELLINI "ASSOLVE" LO SVEDESE PER LE OFFESE A LUKAKU: "NON SOLO PERCHÉ IBRA È UN CROGIOLO DI ETNIE, DA SEMPRE BERSAGLIO DEI RAZZISTI VERI, MA PERCHÉ NEL GRIDARE A LUKAKU "CHIAMA TUA MADRE E VAI A FARE LE TUE STR…A TE VUDÙ CON LEI, PICCOLO ASINO" IL FINE DICITORE INTENDEVA ALLUDERE A UN EVENTO SPECIFICO. LA MALEDUCAZIONE, L'INSOLENZA, IL RIFERIMENTO CANZONATORIO ALLA MAMMA: TUTTO QUESTO FA PARTE DEL REPERTORIO DI QUEL RISSAIOLO. MA IL RAZZISMO NO…"

VOGLIO LA TESTA DI CASALINO! ECCO PERCHE’ TA-ROCCO RISCHIA DI SALTARE - PER DEPOTENZIARE CONTE, RENZI CHIEDERA' A "GIUSEPPI" COME CONTROPARTITA DEL SUO RITORNO IN MAGGIORANZA DI SCARICARE IL SUO FIDO "ROCCOBELLO"? - C’È CHI SUSSURRA CHE QUELLA SUA FRASE ("SE ANDIAMO IN SENATO LO ASFALTIAMO, COME È SUCCESSO CON SALVINI") NON SIA STATA PERDONATA. E CASALINO POTREBBE FINIRE DAVANTI AL COPASIR PER... – IL PROF IGOR PELLICCIARI: “SEPARARE CONTE DAL SUO PORTAVOCE SIGNIFICA TAGLIARE I CAPELLI A SANSONE”

“BORIS È UN BUGIARDO INCALLITO, ORMAI È ALLA FINE"” – LA SCRITTRICE GAIA SERVADIO, EX SUOCERA DI BORIS JOHNSON, FA LO SHAMPOO AL PREMIER INGLESE: “CON ALLEGRA SI ERANO CONOSCIUTI A OXFORD. QUANDO HANNO DECISO DI SPOSARSI HO FATTO DI TUTTO PER DISSUADERE MIA FIGLIA. NON MI PIACEVA CHE FOSSE DI DESTRA, MA SOPRATTUTTO NON MI PIACEVA IL CARATTERE. PER FORTUNA NON HANNO AVUTO FIGLI. POI LEI SI È RESA CONTO DI…” – IL NUOVO LIBRO ("GIUDEI"), L'ANTISEMITISMO E LA COMPLICITÀ DELLA FAMIGLIA REALE INGLESE CON I NAZISTI

MA CHE NOI SIAMO PIÙ FREGNONI DI CR7? MENTRE GLI ITALIANI (NON) VIVONO TRA COPRIFUOCO E ZONE ROSSE, CRISTIANO RONALDO SE NE IMPIPA DELLE REGOLE ANTICOVID E PER FESTEGGIARE IL 27ESIMO COMPLEANNO DI GEORGINA SE NE VA A COURMAYEUR. LA COPPIA AVREBBE ATTRAVERSATO IL CONFINE TRA LE ZONE ARANCIONI DI PIEMONTE E VAL D'AOSTA E SAREBBE STATA "BECCATA" NELLA VAL VENY, DOPO AVER SOGGIORNATO IN UN ALBERGO UFFICIALMENTE CHIUSO. A TRADIRE I DUE SAREBBE STATO… - I CARABINIERI STANNO CONDUCENDO DEGLI ACCERTAMENTI SUL CASO 

IL RICORDO DI MICHELE FUSCO BY PINO CORRIAS - "SE N’È ANDATO SENZA SPEGNERE NULLA DEL SUO RICORDO, PORTATO VIA DAL COVID. AVEVA 66 ANNI. AVEVA SCRITTO PER LA VECCHIA CARTA STAMPATA, COMINCIANDO DAL "GIORNO", CHE È STATA LA SUA SCUOLA. GIRARE IN BICILETTA PER ROMA, ALLA MATTINA PRESTO, ERA LA SUA VACANZA QUOTIDIANA E IL SUO LAVORO. INCONTRAVA, LITIGAVA, ABBRACCIAVA. AMAVA LE NOTIZIE E LE POLEMICHE. CONOSCEVA TUTTI. DAVA DEL TU A METÀ DEI PARLAMENTARI, CAPACISSIMO DI FERMARNE UNO PER STRADA, PUNTARGLI IL DITO E DIRGLI…"