C’E’ SEMPRE LO ZAMPINO DI MATTARELLA – IL GOVERNO, DIETRO SUGGERIMENTO DEL QUIRINALE, HA DECISO DI NON RICORRERE A UN EMENDAMENTO, MA A UN NUOVO DECRETO A PARTE, PER OTTENERE L’OK A UN NUOVO INVIO DI ARMI IN UCRAINA – SORGI: “SE NON CI FOSSE STATO IL DIETROFRONT, LA DISCUSSIONE SI SAREBBE INTRECCIATA IN AULA A QUELLA SUL COMMISSARIO ALLA SANITÀ IN CALABRIA, TITOLO NUMERO UNO DEL DECRETO AL QUALE SAREBBERO STATE AGGIUNTE LE ARMI PER KIEV. UN PASTICCIO” – IL CAMBIAMENTO DI ROTTA E' SERVITO A EVITARE GLI ERRORI NEL TESTO SUL RAVE PARTY E IN QUELLO SUL TETTO AL CONTANTE, STRALCIATO DA UN DECRETO, PERCHÉ NON C'ERA URGENZA A GIUSTIFICARLO, E FINITO IN MANOVRA…

“PER LA MIA CONTRARIETÀ A QUEL CONDONO, SONO STATO ESPULSO” – L’EX SENATORE GRILLINO GREGORIO DE FALCO (QUELLO CHE DISSE "SALGA A BORDO CAZZO" A SCHETTINO) MENA SU CONTE E DI MAIO PER LA SANATORIA PER ISCHIA DEL 2018: “MI CACCIARONO DAL M5S CON LA MOTIVAZIONE DI NON AVER SOSTENUTO IL GOVERNO E POI DAL GRUPPO PARLAMENTARE SU INDICAZIONE DI UN MINISTRO, IL CAPO DEL M5S LUIGI DI MAIO” – “LE CASE, ANCORCHÉ ABUSIVE, NON HANNO PRODOTTO LA FRANA. MA IL FATTO CHE FOSSERO LÌ È STATA UNA CONCAUSA DELLA TRAGEDIA…”

CI HANNO PRESO PER IL CAIRO – “LA STAMPA” ATTACCA GIORGIA MELONI DOPO IL RINVIO DI TRE MESI DEL PROCESSO A PATRICK ZAKI, IN EGITTO: “LA ‘FORTE ATTENZIONE’ SUL SUO CASO E SU QUELLO REGENI, MANIFESTATA DALLA PREMIER ITALIANA GIORGIA MELONI AL PRESIDENTE EGIZIANO ABD AL-FATTAH AL-SISI DURANTE L'ULTIMO COP27 NON SI È TRADOTTA IN NULLA. COME SE QUELLO TRA MELONI E AL SISI FOSSE STATO PIÙ CHE UN PRIMO TENTATIVO DI DISGELO UNA VERA E PROPRIA NORMALIZZAZIONE TRA DUE PAESI STANCHI DI SACRIFICARE GLI INTERESSI ECONOMICI E COMMERCIALI SULL'ALTARE DEI DIRITTI UMANI…”

IL DESTINO DEL TERZO POLO? DIPENDE DAGLI ERRORI DEL CENTRODESTRA E DEL PD – PANEBIANCO: “CRISI ECONOMICA, DIFFICOLTA’ A GESTIRE I FONDI PNRR E CONFLITTUALITÀ NELLA COALIZIONE POSSONO USURARE IL CAPITALE DI FIDUCIA DEL GOVERNO. SE CIÒ AVVENISSE, IL TERZO POLO POTREBBE INTERCETTARE UNA PARTE DEI DELUSI DELLA DESTRA. E SE IL PD SEGUISSE LE INDICAZIONI DI D'ALEMA, BETTINI, ORLANDO E SI ALLEASSE CON I 5 STELLE A QUEL PUNTO SAREBBE PER IL TERZO POLO UNA BENEDIZIONE. GLI SI SPALANCHEREBBERO DAVANTI VASTE PRATERIE ELETTORALI…”

“TENCO? IL SUO NON FU SUICIDIO. FORSE UN GIOCO STRANO. IL TESTO DEL MESSAGGIO D’ADDIO, POI, È TROPPO STUPIDO. E LUI NON ERA STUPIDO” - RICKY GIANCO MEMORIES: “L'ERRORE PIÙ GRANDE DELLA MIA VITA? AVER RIFIUTATO DI FARE DA SUPPORTER AI BEATLES IN ITALIA” – E POI CELENTANO, GABER, MINA E JANNACCI: “POCO PRIMA CHE MORISSE CI SIAMO RACCONTATI DELLE BARZELLETTE” – QUELLA CENSURA A UN FESTIVAL DI DEMOCRAZIA PROLETARIA: “DA LORO NON ME LO SAREI MAI ASPETTATO” – VIDEO

SCIOCCHEZZAIO MONDIALE - LA PRINCIPESSA LEONOR DI SPAGNA E' PAZZA DI GAVI: AVREBBE UNA CARTELLINA PIENA DI FOTO DEL CENTROCAMPISTA! - FELIPE MELO SI SCHIERA CON MESSI CONTRO IL PUGILE CANELO: "NON SA NULLA DI CALCIO. DICE STRONZATE" - LE CASE DI SCOMMESSE NON ACCETTANO PIÙ PUNTATE SUL MIGLIORE IN CAMPO: IL MOTIVO - LA TECNOLOGIA CONFERMA CHE CR7 NON HA TOCCATO IL PALLONE SUL GOL DI BRUNO FERNANDES CONTRO L'URUGUAY - I CALCIATORI SI LAMENTANO DEL PALLONE USATO DURANTE IL MONDIALE: "E' TROPPO LEGGERO"…

“IL FUNERALE È IL GIORNO IN CUI SIAMO PROTAGONISTI DELLA NOSTRA VITA: È GIUSTO PIANIFICARLO” – LISA MARTIGNETTI, CONOSCIUTA SUI SOCIAL COME “LA RAGAZZA DEI CIMITERI”, FA LA FUNERAL PLANNER. CIOÈ AIUTA LE PERSONE A ORGANIZZARE IN VITA IL LORO ULTIMO SALUTO – “SI SCEGLIE L'OUTFIT, IL CATERING, IL BIGLIETTO DI INVITO E LA PLAYLIST. I PIÙ RICHIESTI SONO I PINK FLOYD E I NIRVANA” – “C’È CHI MI HA CHIESTO ALL’USCITA, SUL SAGRATO DELLA CHIESA, LO SPARO DEI CANNONI. E CHI NON VUOLE LA BENEDIZIONE: MI È CAPITATO DI DOVER FERMARE IL PRETE…”

PERCHE’ BINOTTO SI E’ DIMESSO? "IL GIORNALE": “LA FERRARI È PEGGIO DI UNA SQUADRA INTERREGIONALE CHE CACCIA L’ALLENATORE SENZA AVERE IL SOSTITUTO. VASSEUR È IN CORSA, MA CI SONO ANCHE ALTRI NOMI” – LEO TURRINI A “TUTTI CONVOCATI” SU "RADIO 24":  "STA PASSANDO L'IDEA CHE LECLERC HA DECISO LA CACCIATA DI BINOTTO, MA CI RENDIAMO CONTO? LECLERC HA VINTO 5 GP. QUESTO VASSEUR, NON VORREI LO PRENDESSERO SOLO PERCHÈ È FRANCESE COME JEAN TODT, IL PASSAPORTO NON FA LA DIFFERENZA”

“È CONTRO SE STESSO CHE XI JINPING DEVE COMBATTERE SE VUOLE CORREGGERE GLI ERRORI CHE HA ACCUMULATO” – RAMPINI: “IL REGIME CHE HA MENTITO AL MONDO INTERO SULLE ORIGINI DELLA PANDEMIA, HA MENTITO ANCHE A SE STESSO. XI HA DESCRITTO LA POLITICA ‘ZERO COVID’ COME UN TRIONFO IN CONTRASTO CON LA DÉBÂCLE DELL'OCCIDENTE. SI È INFILATO IN UN VICOLO CIECO PERCHÉ ‘ZERO COVID’ IMPLICA LA PARALISI PROLUNGATA, A COLPI DI LOCKDOWN. SE DOVESSE RILASSARE QUELLA STRATEGIA, COSA SI PUÒ ASPETTARE? IL COVID HA FATTO UN MILIONE DI MORTI NEGLI STATI UNITI, PER PROPORZIONE DEMOGRAFICA DOVREBBE FARNE QUATTRO MILIONI IN CINA. MA LE PROPORZIONI NON REGGONO PERCHÉ LA CINA HA OSPEDALI PIÙ ARRETRATI E VACCINI MENO EFFICACI”

UNA VECCHIA ABITUDINE DELLE ONG: CHIAMARE “PESCATORI” I TRAFFICANTI CHE SCORTANO I MIGRANTI - DURANTE I SOCCORSI, CI SONO BARCHINI IN VETRORESINA CON A BORDO UOMINI COPERTI DA CAPPELLI DI PAGLIA CHE NEI SERVIZI TV NON COMPAIONO MAI: PER LE ONG SONO SEMPLICI "PESCATORI" MA NESSUNO HA CANNE DA PESCA O RETI – IL LIBRO “IPOCRISEA” DI FRANCESCA RONCHIN: “LE ONG SI STANNO SOSTITUENDO AGLI STATI ALIMENTANDO UNA POLITICA IMMIGRATORIA IBRIDA. IL SISTEMA DI ACCOGLIENZA, CHE PERMETTE A UN MIGRANTE CHE ARRIVA IN MODO ILLEGALE DI FARE DOMANDA DI PROTEZIONE COME RIFUGIATO, NON DOVREBBE ESSERE SOVRAPPOSTO ALLA NECESSITÀ DI UNO STATO DI PROGRAMMARE GLI INGRESSI IN MODO LEGALE E SOSTENIBILE”

CHIAMATA PERSA PER TIM – ORA CHE L’OFFERTA DI CDP SULLA RETE È CARTA STRACCIA, CHE SUCCEDERÀ ALL’EX TELECOM? PER ORA C’È GRANDE CONFUSIONE, MA BISOGNA FARE PRESTO. SULL’AZIENDA GRAVANO 25 MILIARDI DI DEBITO E LE AGENZIE DI RATING SONO PRONTE AD ABBASSARE IL LORO GIUDIZIO – LE IPOTESI: TROVARE UN ALTRO SOCIO PUBBLICO, O PROCEDERE CON UNO SPIN-OFF DELLA RETE ATTRAVERSO UNA SCISSIONE PROPORZIONALE DEL TITOLO, CON L'OBIETTIVO DI FAR SALIRE  LA CASSA NELL’INFRASTRUTTURA AL 30% (MODELLO TERNA)

CHE FARÀ GIORGIA MELONI? DIFENDERÀ ANCORA L’AMICO ORBAN O SI ALLINEERÀ AI PAESI CHE RISPETTANO LO STATO DI DIRITTO? – LA COMMISSIONE EUROPEA HA APPROVATO IL CONGELAMENTO DEL 65% DEI FONDI DI COESIONE PER L’UNGHERIA, ORA SARÀ IL CONSIGLIO UE, CIOÈ AI CAPI DI STATO E DI GOVERNO, A DOVERSI ESPRIMERE. LA DUCETTA POTREBBE OPPORSI E METTERE IL VETO, VISTA LA STORICA AMICIZIA CON IL “VIKTATOR” UNGHERESE. MA A QUEL PUNTO, L’ITALIA SAREBBE CONSIDERATA UFFICIALMENTE UN PAESE “EURO-APPESTATO”

L’EX DIRETTRICE DELLA GALLERIA BORGHESE ANNA COLIVA BOCCIA LA PROPOSTA DEL MINISTRO SANGIULIANO DI PROTEGGERE CON I VETRI I QUADRI DALL’IMBRATTAMENTO DEGLI ATTIVISTI DEL CLIMA - "IN MOLTI CASI QUESTO RIMEDIO È DANNOSISSIMO IN QUANTO CREA GRAVI PROBLEMI DI FUNGHI, MUFFE A CAUSA DELLA INELIMINABILE CONDENSA. SE IL VETRO VENISSE INVECE SIGILLATO, I PROBLEMI SAREBBERO ALTRI E PEGGIORI. MA POI PER I DIPINTI DI PIÙ DI DUE METRI COSA FACCIAMO? SI HA IDEA DI CHE SPESSORE DI VETRO SERVIREBBE? E PER LE STATUE? E GLI OGGETTI E GLI ARREDI? E LE PALE D’ALTARE NELLE CHIESE? E PER GLI AFFRESCHI? LA SOLUZIONE E’ INCREMENTARE IL…"

IL PARACULISMO DEI BUONI - MICHELA MURGIA CRITICA GIORGIA MELONI PERCHÉ NON RITIRA LA QUERELA CONTRO SAVIANO USANDO UN ARGOMENTO GIUSTO (“NON ESISTE UNO STRUMENTO CHE POSSA IMPEDIRE A UN POLITICO DI USARE LE QUERELE PER INTIMIDIRE CHI LO CRITICA”) MA SOLO PER DIFENDERE UN SUO AMICO – LA SCRITTRICE NON HA SPESO MEZZA PAROLA PER FARE SCUDO AI GIORNALISTI CHE SONO STATI QUERELATI IN MODO INTIMIDATORIO DAL POLITICO DI TURNO (E MAGARI CONDANNATI PER FANTASIOSE INTERPRETAZIONI DI UN GIUDICE)

“I PANINARI VOLEVANO MENARMI” – ENZO BRASCHI CHE LI PERCULO’ A “DRIVE IN” PARLA DELLA CHIUSURA DEL FAST FOOD DI PIAZZA SAN BABILA A MILANO CHE FU LA CULLA DEI PANINARI – “COME NACQUE IL PERSONAGGIO? UNA SERA MI CHIAMÒ RICCI: "HO VISTO DEGLI SFIGATI CON LA GIACCA DA SCI E SCARPE QUASI ORTOPEDICHE, LAVORIAMOCI SOPRA". ALLA FINE TUTTI PARLAVANO COME IL PANINARO DI DRIVE IN. UN GIORNO SU UN BUS L'AUTISTA MINACCIÒ UN MALEDUCATO DI DARGLI "UNA COMPILATION DI SCHIAFFAZZI". CAPII CHE ERA FATTA" – VIDEO

IL MONDIALE IN QATAR E’ COSTATO 500 MORTI – DOPO MESI PASSATI A MINIMIZZARE IL NUMERO DI MIGRANTI DECEDUTI PER COSTRUIRE GLI STADI (NE AVEVA CONTATI SOLO 40), IL GOVERNO QATARINO RICONOSCE 500 MORTI SUL LAVORO - E SIAMO COMUNQUE LONTANISSIMI DAI 6500 RILEVATI DALL'INCHIESTA DI “THE GUARDIAN” CHE HA INCLUSO TUTTI GLI IMMIGRATI MORTI DAL 2010, ANNO DI ASSEGNAZIONE DEL TORNEO, ALLA CHIUSURA DEI CANTIERI - AMNESTY SPINGE PER LA VERITÀ: HA CHIESTO ALLA FIFA 440 MILIONI DI DOLLARI COME RISARCIMENTO DA DIVIDERE TRA LE FAMIGLIE DELLE VITTIME…

“LO SAPEVANO TUTTI, ANCHE SOUMAHORO” – UN EX DIPENDENTE DELLA COOPERATIVA DELLA SUOCERA DEL DEPUTATO CON GLI STIVALI: “VENIVA A PORTARE LA SPESA PER I RAGAZZI MINORENNI CHE ERANO TRATTATI MALE, SPESSO NON GLI DAVANO LA COLAZIONE, POCO CIBO ED ERANO COSTRETTI A LAVORARE FUORI E NON ANDARE A SCUOLA PERCHÉ GLI TOGLIEVANO ANCHE IL POKET MONEY” – INTANTO NON TORNANO I CONTI SUL VILLINO A DUE PIANI CON TAVERNA VICINO AL MARE DI ROMA: L’HA COMPRATA PER 360MILA EURO, CON UNO SCONTO DEL 30%. OLTRE ALL’OTTIMO PREZZO, C’È UNA CURIOSITÀ LEGATA AL ROGITO: NEL PRELIMINARE ERA INTERVENUTA SOLO LA COMPAGNA, LILIANE MUREKATETE, MENTRE ALL’ATTO DEFINITIVO…

ECCO SERVITA LA PROPAGANDA RUSSA – QUEL FIGLIO DI PUTIN DI RAZOV, AMBASCIATORE DI MOSCA IN ITALIA, PUBBLICA UNA FOTO DI UN MEZZO BLINDATO (SPACCIATO PER UNO DONATO DALL’ITALIA A KIEV) COLPITO DA UN ORDIGNO E PROVOCA: “TUTTI I CONTRIBUENTI ITALIANI SONO FELICI CON TALE DESTINAZIONE DEI LORO SOLDI?” - MA LA SUA È UNA FAKE NEWS: QUEL BLINDATO NON È UN “LINCE” DONATO DALL'ITALIA MA È UN ALTRO MODELLO ACQUISTATO DALL’ESERCITO UCRAINO NEL NOSTRO PAESE – LE RISPOSTE AL TWEET: “CHISSÀ SE I RUSSI SONO CONTENTI DI COME STIATE SPENDENDO LE VITE DEI VOSTRI GIOVANI SOLDATI

NUOVI SCONTRI A GUANGZHOU CONTRO LE MISURE ANTI-COVID IMPOSTE DAL REGIME CINESE: LANCIO DI OGGETTI CONTRO IL PERSONALE DI SICUREZZA IN TUTA BIANCA - PROTESTE ANCHE A SHANGHAI, PECHINO E IN ALTRE GRANDI CITTÀ: È LA PRINCIPALE ONDATA DI DISOBBEDIENZA CIVILE IN CINA DA QUANDO IL PRESIDENTE XI JINPING HA PRESO IL POTERE A FINE 2012 E DAGLI EVENTI DI PIAZZA TIENANMEN DEL 1989 – PER TUTTA RISPOSTA XI JINPING HA INASPRITO LA REPRESSIONE BLOCCANDO LA DIFFUSIONE DI INFORMAZIONI GIUDICATE PERICOLOSE PER LA SICUREZZA NAZIONALE E DISCONNETTENDO DA INTERNET I CITTADINI SCORAGGIANDO NUOVE AZIONI DI GRUPPO…

SI VEDE LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL DELL’INFLAZIONE! – A NOVEMBRE L’INDICE NAZIONALE DEI PREZZI AL CONSUMO REGISTRA UN AUMENTO DELLO 0,5% SU BASE MENSILE E DELL’11,8% SU BASE ANNUA: “DOPO LA BRUSCA ACCELERAZIONE DI OTTOBRE, A NOVEMBRE L’INFLAZIONE, CHE RIMANE A LIVELLI RECORD DEL MARZO 1984 È STABILE” – I PREZZI DEL COSIDDETTO “CARRELLO DELLA SPESA” ACCELERANO A NOVEMBRE, “MA DI POCO”: SE NEI PROSSIMI MESI CONTINUASSE LA DISCESA IN CORSO DEI PREZZI ALL’INGROSSO DEL GAS E DI ALTRE MATERIE PRIME, IL FUOCO DELL’INFLAZIONE POTREBBE INIZIARE A RITIRARSI…

QUANDO SEMBRAVA FATTA PER GUERINI, ARRIVA UN NUOVO STOP PER IL VERTICE DEL COPASIR! IMPASSE PD-5S: È STATA RINVIATA LA PRIMA SEDUTA DEL COMITATO PARLAMENTEARE PER I SERVIZI, CONVOCATA PER OGGI POMERIGGIO. I GRILLINI HANNO CHIESTO PIÙ TEMPO, PER GIOCARE IN CONTEMPORANEA LA PARTITA PER LA PRESIDENZA DELLA VIGILANZA RAI DOVE CONTE VORREBBE PIAZZARE, CON I VOTI DEL PD, RICCARDO RICCIARDI. MA I CINQUE STELLE TEMONO IL BLITZ DI RENZI E CALENDA CHE VORREBBERO QUELLA POLTRONA PER LA BOSCHI

AGNELLI COLTELLI - GIGI MONCALVO PARLA DI “COLPO DI STATO” DI JOHN ELKANN. ANDREA AGNELLI "FORMALMENTE COMANDAVA, MA IL CDA NON ERA NELLE SUE MANI O SOTTO IL SUO CONTROLLO. NON È PASSATA LA SUA LINEA DI PROSEGUIRE IL BRACCIO DI FERRO CON PROCURA E CONSOB"  - E ORA? “ALLA JUVE NON PENSA NESSUNO. LO SCONQUASSO È GIGANTESCO. L’ULTIMA VOLTA CHE ELKANN CI HA MESSO MANO…” – IL CASO DANIELA MARILUNGO, NOMINATA SU VOLERE DI ELKANN NEL CDA, CHE HA LANCIATO BORDATE NELLA MOTIVAZIONE DELLE SUE DIMISSIONI...

“LA CARTA SEGRETA DI RONALDO NON DOVEVA SALTARE FUORI PERCHÉ SE SUCCEDE CI SALTANO ALLA GOLA. E POI CI TOCCA FARE UNA TRANSAZIONE FINTA”. LE INTERCETTAZIONI CHE METTONO NEI GUAI GLI EX COMPONENTI DEL CDA DELLA JUVE - PER I PM UNA TRENTINA DI MILIONI SAREBBERO SPARITI DAI CONTI ALTERANDO I BILANCI - A GIORNI LA RICHIESTA DI RINVIO A GIUDIZIO PER ANDREA AGNELLI, PAVEL NEDVED, MAURIZIO ARRIVABENE E I VERTICI DELLA SOCIETÀ. RONALDO CHIEDE I 19,9 MILIONI DELLA “CARTA SEGRETA” - PERQUISIZIONI, TELEFONATE E LETTERE AL CENTRO DELL'INDAGINE: “ALL'ATALANTA DOBBIAMO 6-7 MILIONI”

IL METODO DEI SOUMAHORO’S: SCHIAVIZZA E INCASSA IL MALLOPPO – LA SUOCERA DEL DEPUTATO SINISTRATO, THÉRÈSE MUKAMITSINDO, TITOLARE DELLE COOP KARIBU E AID, HA AMMESSO LE ACCUSE DAVANTI AGLI ISPETTORI DEL LAVORO DI LATINA: “È VERO, NON ABBIAMO FATTO I CONTRATTI E NON ABBIAMO PAGATO GLI STIPENDI. MA ERAVAMO IN DIFFICOLTÀ” – COSI’ AVREBBE MESSO DA PARTE UN “TESORETTO” DI 400MILA EURO – E SPUNTANO NUOVE ACCUSE: “ANCHE A NATALE CI HANNO LASCIATO SENZA STIPENDIO”