business

MARA VENIER SI COMMUOVE A DOMENICA IN

SUPERLEGA? NO, SUPER FALLITI - I 12 CLUB FONDATORI HANNO 6,5 MILIARDI DI EURO DI DEBITI CERTIFICATI A CUI SI AGGIUNGONO 800 MILIONI DI EURO BRUCIATI A CAUSA DELLA PANDEMIA - IL CRAC E' DIETRO L'ANGOLO, ECCO PERCHE' SI RIFUGIANO NELLA SUPERLEGA: E' L'ULTIMO PARACADUTE - I LORO DEBITI SONO DIVENTATI INSOSTENIBILI TRA CROLLO DEI DIRITTI TV E AZZERAMENTO DEI RICAVI DA STADIO - GLI INCASSI DELLA SUPERLEGA GARANTITI A POCHI ELETTI AIUTEREBBERO A SOSTENERE I CONTI IN ROSSO, SENZA LA VOLATILITÀ DEI RICAVI, VISTO CHE LA PARTECIPAZIONE NON SAREBBE LEGATA AI RISULTATI. MA C'E' UN EFFETTO IMPREVISTO...

CE LA FARÀ ORCEL A SALVARE LA BARACCA UNICREDIT? - IL MERCATO E GLI INVESTITORI SI ASPETTANO UNA SVOLTA RISPETTO ALLA GESTIONE MUSTIER: IL NUOVO AD DOVRÀ PROVARE A RECUPERARE IL GAP CON INTESA SANPAOLO E AUMENTARE LA REDDITIVITÀ. OLTRE A MPS, PUNTERÀ ANCHE BPM? - TRA LA DELIBERA DI NOMINA E QUELLA SULLA MAXI-RETRIBUZIONE C’È UNA DIFFERENZA DEL 22% DEI CONSENSI: I FONDI E GLI ALTRI SOCI FORTI NON HANNO GRADITO CHE LO STIPENDIO SARÀ SGANCIATO DAI RISULTATI, ALMENO PER IL PRIMO ANNO...

PONZI AVVELENATI – CHI ERA BERNIE MADOFF, MORTO IERI IN CARCERE A 82 ANNI? PRIMA DI TUTTO UNO DEI PIÙ GRANDI TRUFFATORI DELLA STORIA – CON IL SUO MAXI-SCHEMA PONZI ERA RIUSCITO A FREGARE IL GOTHA DELLA FINANZA GLOBALE (COMPRESA UNICREDIT)  E MOLTI VIP: DA ZSA ZSA GABOR A SPIELBERG E KEVIN BACON – IL GIOCHINO CROLLÒ DOPO IL CRAC DI LEHMAN BROTHERS, E LUI CONFESSÒ TUTTO AI FIGLI. QUANDO ARRIVÒ L’FBI ERA IN ACCAPPATOIO – ALMENO QUATTRO PERSONE SI SONO SUICIDATE PER COLPA SUA. TRA LORO IL FIGLIO MARK – VIDEO

CHI PRIMA ARRIVA, MEGLIO ALLOCA (I FONDI) - L’EROGAZIONE DEI SOLDI DEL RECOVERY PLAN SARÀ LEGATA ALLA TEMPISTICA DI PRESENTAZIONE DEI PIANI: GLI STATI CHE APPROVERANNO PER PRIMI I PROGETTI POTRANNO RICEVERE IL PRE-FINANZIAMENTO DEL “NEXT GENERATION EU”, PARI AL 13% DEL TOTALE – MA PER FAR PARTIRE IL PIANO SERVE LA RATIFICA DI TUTTI I 27 STATI, E AL MOMENTO NE MANCANO DIECI. TRA QUESTI C’È LA GERMANIA, DOVE SI ASPETTA CON ANGOSCIA LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE…

IL PATTO DEL TERGICRISTALLO - SU STELLANTIS LA FAMIGLIA AGNELLI (PRIMA AZIONISTA CON IL 14,4&) E QUELLA PEUGEOT (7,2% MA POTRA' SALIRE FINO ALL'8,5%) SIGLANO UN ACCORDO DI CONSULTAZIONE CHE NON VINCOLA IL VOTO DEI PARTECIPANTI NE' LASCIA PRESAGIRE AZIONI COORDINATE MA DOVREBBE ESSERE UN SEGNALE DI STABILITÀ - NEGLI ACCORDI DI FUSIONE SONO PREVISTE UNA SERIE DI POTENZIALI MODIFICHE DEI POSSESSI AZIONARI. LO STATO FRANCESE E' TERZO AZIONISTA (6,2%), POI I CINESI DI DONGFENG CON IL 5,6%...

ONORATO SARA' LEI - IL CONCORDATO E' L'UNICA MOSSA PER EVITARE IL CRAC DI "MOBY", LA COMPAGNIA DI TRAGHETTI DELLA FAMIGLIA ONORATO - NEL 2019 IL GRUPPO HA CHIUSO IL BILANCIO CON UNA PERDITA DI 198 MILIONI E HA UN’ESPOSIZIONE COMPLESSIVA DEBITORIA, OLTRE ALLE BANCHE E AI BONDISTI, DI 536 MILIONI - IL PIANO DI RIMBORSO NEL TEMPO DOVREBBE GARANTIRE 255 MILIONI NON DI PIÙ. E’ IL CETRIOLO CHE VIENE CHIESTO AI CREDITORI QUANDO SI PROPONE UN PIANO CONCORDATARIO - L’ERRORE MADORNALE DELL’ACQUISTO A DEBITO DI "TIRRENIA"

È MORTO BERNIE MADOFF - IL FINANZIERE AVEVA 83 ANNI ED ERA IN CARCERE: DOVEVA SCONTARE UNA CONDANNA A 150 ANNI, PER UNA DELLE PIÙ GRANDI TRUFFE DELLA STORIA, UN MEGA SCHEMA PONZI DA 65 MILIARDI DI DOLLARI AI DANNI DI MIGLIAIA DI PERSONE - L’ANNO SCORSO AVEVA CHIESTO AL TRIBUNALE DI NEW YORK DI ESSERE SCARCERATO: “MI RESTANO SOLO 18 MESI DI VITA, FATEMI USCIRE. SONO MALATO TERMINALE. NON ESISTE UNA CURA PER IL MIO TIPO DI MALATTIA. HO SCONTATO 11 ANNI E, FRANCAMENTE, HO SOFFERTO…”

UNICREDIT A PESO D’ORCEL - TRA LE RISPOSTE ALLE DOMANDE DEGLI AZIONISTI PUBBLICATE SUL SITO DELLA BANCA CE N’È UNA ANCHE SUL SUPER COMPENSO DA 7,5 MILIONI DEL NEO-BOSS ORCEL: “LA STRUTTURA RETRIBUTIVA PREVISTA PER IL 2021 È STRETTAMENTE LEGATA AL PRIMO ANNO DEL MANDATO ED È VOLTA A GARANTIRE IL GIUSTO LIVELLO DI COMPETITIVITÀ E ATTRAZIONE PER UN DIRIGENTE DI ALTO LIVELLO”. INSOMMA, SAREBBE IN LINEA CON IL MERCATO. MA SOLO ERMOTTI (EX AD UBS) E ALVAREZ (SANTANDER) GUADAGNANO PIÙ DI LUI…